giovedì 31 luglio 2008

c'era una volta a Cipressa

... sulla costa del Ponente Ligure, una torre barbaresca del XVI secolo, chiamata Torre dei Marmi, simile a questa nella foto che è tutt'ora visibile nello stesso paesino.


Non che l'altra sia sparita, ben inteso, ma è stata privatizzata ed oggi, in barba a tutte le regole e leggi di tutela del Patrimonio Artistico, è diventata una villetta a due piani con piscina. Eccola qui.


La cosa straordinaria è vedere come la Soprintendenza ai Beni Storici e Artistici di Genova abbia avallato il progetto, oltre agli enti locali (Regione, Provincia, Comune), senza colpo ferire. Il nuovo proprietario (indovina indovinello... chi sarà?), inizialmente ha ricoperto la pietra a vista con questo spettacolare intonaco bianco, ma poi ha cominciato a sventrare il promontorio, costruendo persino una piscina, recintando la proprietà. Come vedete qui sotto.






Non oso immaginare a cosa potrà servire anche quest'altro sventramento, a mo' di canale verso il mare. Secondo voi?


Naturalmente, ho provveduto, nel 2005 e nel 2006, a denunciare l'accaduto alla Soprintendenza, ma questa non ha mai risposto (eppure dovrebbe essere obbligata, per legge, a rispondere entro 30 gg). Allora, l'anno scorso decido di mettermi in contatto con Striscia la Notizia per vedere se, per caso, personaggi come il Gabibbo (o chi per lui) avessero potuto occuparsi del caso. Striscia mi contatta dicendo che il caso è interessane, dopodiché mi dà un nuovo indirizzo più riservato per comunicare il mio n. di telefono e così ho fatto. Giorni dopo mi rispondono dalla redazione e mi dicono che presto si sarebbero messi in contatto telefonicamente con me. Non è mai arrivata nessuna telefonata! Neppure dopo aver chiesto, via e-mail, a cosa fosse dovuto questo loro silenzio.
Posso legittimamente pensare che questa villa, visto come vanno le cose in Italia, possa ora appartenere a qualche furbone del quartierone. Perciò Striscia la Notizia, dapprima interessata, ha pensato di tacere sull'argomento.

Mi chiedo: come mai la Soprintendenza ha avallato il progetto e concesso i lavori? Chi è ora il proprietario della villa? Come mai gli enti locali non hanno fatto alcuno sforzo nel concedere il permesso? Perchè in Italia si continuano a depauperare il territorio e le bellezze artistiche, senza alcuna vera tutela? Perchè nella Giustizia si adoperano sempre due pesi e due misure? E soprattutto: perché gli italiani sono tanto imbecilli da far passare queste (e altre) cose, senza mai ribellarsi? Dovrei ancora venire da queste parti a villeggiare?

Nessun commento:

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti