giovedì 28 agosto 2008

Piccola riflessione


La democrazia ha troppi difetti, consente ai despoti di prendere il potere ed è solita far le veci della dittatura.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Io direi che piuttosto il suo difetto è quello di essere solo una utopia xD

coscienza critica ha detto...

Caro anonimo, la democrazia non è un'utopia (leggiti la storia di Atene e di Pericle o più semplicemente la Storia). In secondo luogo, ti dico che un uomo senza utopie è un uomo morto, senza autonomia decisionale, costretto a seguire i diktat imposti da qualcun altro. Ti invito a riflettere.

Anonimo ha detto...

Nel senso, che, in ogni democrazia,c'è sempre il potente che trama nell' ombra, da il contentino al popolo e intanto si fa i fatti suoi.
Non credo che allora fosse tanto diverso da oggi, ma forse questo nei libri non è pervenuto.
Realtà di nome, utopia di fatto.

Anonimo ha detto...

Tra un potente che si fa i fatti suoi, ma che organizza uno Stato di diritto e uno che si fa i fatti suoi e basta e che si fa le leggi a proprio favore, preferisco il primo!

Anonimo ha detto...

Sarebbe preferibile nessuno dei due,ma di certo il secondo(quello che abbiamo in particolare noi italiani dal 94), è il peggiore.
Comunque il mio era un discorso in generale, globale, non voleva riferirsi solo alla nostra disastrosa situazione.

Blogger ha detto...

Sarò più cattivo, permettimelo.
La democrazia ha un difetto maggiore: la maggioranza vince.
Peccato che la maggioranza sia sempre manipolabile ( o influenzabile per i più buoni e ottimisti) da una minoranza organizzata.
Quando questa, per puro caso, fa schifo... ecco, qualche problema subentra.

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti