lunedì 11 agosto 2008

chemtrails - scie chimiche



Uno dei temi disertati dai media è quello delle chemtrails, ovvero le scie chimiche. Si tratta di scie venefiche, rilasciate nei cieli da velivoli e che servono a modificare il clima. Ora vi starete domandando: chi? Come? Dove? Quando? Perché? Le classiche domande da provetto giornalista di scuola inglese. Potrei rispondervi rimandandovi al sito Tankerenemy che dà chiarimenti e approfondimenti interessanti e utili. Qui vi dico solo che si tratta di un fenomeno molto allarmante, talmente allarmante che somiglia a uno di quei segreti di Stato difficilmente penetrabili o scalfibili. Tuttavia dei dati certi ci sono e ve li dirò. Quello che stupisce (ma forse no) è che gli organi preposti a fornire spiegazioni in merito tacciono, eludono le domande o forniscono spiegazioni ridicole. Persino le interpellanze parlamentari non hanno avuto sèguito.
Sulla base di studi e analisi (qui trovate quelle compiute sulle foglie di gerani coltivati a Sanremo), le scie chimiche sono composte da metalli pesanti come il bario e l'alluminio che hanno effetti devastanti sull'Uomo e sul clima. Non si tratta di semplice condensa, come si potrebbe pensare, poiché la condensa si forma a 8000 metri di quota, con una temperatura inferiore ai 40°C e con un'umidità relativa non al di sotto del 70%. Invece le scie chimiche vengono rilasciate a bassa quota e con qualsivoglia temperatura e umidità. La foto che vedete l'ho scattata ieri: era una splendida e calda giornata. Quelle "nuvole" che vedete sono il risultato dell'espansione delle scie chimiche (dopo qualche minuto) che si spalmano sui cieli e che ricadono invisibilmente sulle nostre teste e nei nostri polmoni!
Perché tutto questo? Perché modificare il clima? Si tratta di operazioni militari, già collaudate (anche in Vietnam) e che in questi giorni si stanno svolgendo anche a Pechino, città impegnata a dare il "meglio di sé" per le Olimpiadi. Non v'è dubbio che il controllo del pianeta, oggi, passa anche attraverso quello del clima. Chi riesce a controllare il clima su una regione del mondo, ne ha ovviamente il possesso.

3 commenti:

Pingo D'Água ha detto...

Um céu azul anil que está sendo envenenado por gente sem consciência crítica.

Anonimo ha detto...

www.attivissimo.net
www.md80.it
giornidiordinariafollia.blogspot.com
www.aereimilitari.org
i-deliri-di-hanmar.blogspot.com
espacioexterior.blogpost.com
contrailscience.com
asd-www.larc.nasa.gov/GLOBE/

matematica ha detto...

Eccoli quà, quelli che non sanno neanche contare. Quelli che non distinguerebbero un fiore vero da uno finto, tutti sui soliti siti da strapazzo.
Buon avvelenamento, incoscienti!!!

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti