domenica 28 dicembre 2008

Palestina, Hamas e Israele: una guerra perfetta per l'ipocrisia dei potenti del mondo!

Anche oggi sono proprio fuori di me. Ascolto i vari notiziari, leggo qualche giornale e quello che emerge è la preoccupazione degli Stati nei confronti della guerra riesplosa in Medioriente tra Hamas e Israele. Preoccupazione? Ma stiamo scherzando? Ma con che faccia gli Stati del mondo possono dirsi preoccupati se lo sapevano benissimo che si stava riaprendo il fuoco?! Nessuno Stato ha fatto niente, prima. Tutti sapevano (persino noi, poveri sudditi imboniti dalla tv) che l'esercito israeliano stava organizzandosi e trasportando truppe e armi al confine! Qualcuno ha detto qualcosa, prima, a Israele? Macché! E cosa credevano, gli Stati, che Israele stesse giocando con i carriarmati? Nella striscia di Gaza?
Ma quanta ipocrisia, signori! Giù le maschere, capi di Stato dei miei stivali, le fabbriche di armi già da tempo stavano facendo pressione sui governi affinché si desse il via a quest'altro conflitto.
Palestina e Israele sono diventate il tesoro mediorientale dei fabbricanti di armi e dei governi! Sono un pretesto per far arricchire i potenti. Questa è la guerra perfetta, condotta ormai da anni. Chi ci va di mezzo sono, come sempre, i civili. I bambini!!
A questi capi di Stato e di governo io dico: siate maledetti! Che la vostra stirpe possa estinguersi per sempre! E anche tu, Ratzinger che non sei altro, anche tu sapevi. Ma te la sei vista la faccia durante il tuo 'appello alla pace'? Cosa stavi leggendo? La ricetta degli strudel?
Se davvero gli Stati fossero pre-occupati per le guerre, dovrebbero per prima cosa riconvertire TUTTE le loro fabbriche di armi. Ma questo è un pensiero da demente sovversivo, vero? Qualcuno mi rinchiuda alla neuro!

9 commenti:

Zret ha detto...

Se pensiamo a chi appartiene la Raytheon...

holamotohd ha detto...

Condivido pienamente il tuo pensiero, siamo tutti ipocriti. Quello che dici è l'analisi precisa e lucida del nostro tempo, altro che neuro!

coscienza critica ha detto...

@ zret
Ci vuoi delucidare meglio sulla Raytheon? Grazie

@ holamotohd
Sono ancora verde di rabbia, comunque benvenuto a te.

Zret ha detto...

Veramente mostruosa questa carneficina di cui sono vittime soprattutto i Palestinesi. La Raytheon, famigerata industria bellica, ha sede negli U.S.A., ma appartiene, attraverso società collegate, al V. Di più non posso scrivere.

Ciao

Anonimo ha detto...

cosa poso dire.israele e palestina sono i capi espiatori delle fabbriche belliche o meglio la palestina e israele il fautore che per prima dovrebbe strafondare.dico questo ma via da me qualsiasi fonte di razzismo, solo che gli israegliani devono smetterla di bellicare contro un popolo che comunque a la sua leggittimita storica,e credo che in passato israele he sconfinato riguardo lespartizioni del territorio.E per quei paesei che parlano di pace per dico che sono degli imbecolli stronzi in quando sapevano benissimo cosa stava succedendo e nessuno ha fatto nulla.Che tutti voi siate maledetti compreso il ............

coscienza critica ha detto...

@ Anonimo
Benvenuto e grazie del tuo contributo 'sanguigno'.
So che non parli per razzismo e sappiamo anche che Israele, da tempo, non rispetta le direttive dell'ONU. Qui il problema non è il razzismo e tu lo sai bene, la questione è lo scandalo dei governi che fa, della Terra Santa, il loro Eldorado a scapito dei civili (israeliani e palestinesi).
Ciao

cloro ha detto...

sottoscrivo...
cloro

Riverinflood ha detto...

Ratzinger che invita alla pace!?! Ah, se avesse fatto nomi e cognomi dei guerrafondai? Ma Ratzinger, si sa, è "al di sopra" delle parti (di Gaza) in conflitto.

coscienza critica ha detto...

@ Riverinflood
Però 'Ratz-de-gun' (m'è venuta adesso) non è mai al di sopra delle parti quando si tratta di immischiarsi nella nostra vita politica, civile e privata.
Ciao

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti