giovedì 5 febbraio 2009

Bertinotti Fausto: assente! Tu, compagno di banco, digli di portare la giustificazione, domani.

Che la sinistra sia diventata 'uccel di bosco' lo sappiamo, lo vediamo. Tuttavia, qualche Fassino (uccel dal 'naso fino') ancora vola di qua e di là, ma il suo volo solingo non fa altro che accrescere il senso di vuoto lasciato dalla sinistra e le sue rotte sembrano disegnare traiettorie indefinite.
Piuttosto ci chiediamo: che ne è di Fausto Bertinotti? Dov'è? Che fa? Dorme anche lui?
Non si vede più e siamo persino preoccupati per la sua salute. Sarà mica ricoverato (magari alle Seychelles)? Oppure no, forse Fausto non si fa vedere per onorare una sua moralità. Sì, perché con l'aria che tira, con i governi ombra, con il vacuum angosciante dell'opposizione, forse è più corretto sparire davvero dalla circolazione. E' più coerente!
Ma può anche essere che il rifondatore abbia deciso di assentarsi perché tanto lo sa che non può lottare contro un disegno prestabilito, un progetto fascista che deve concretizzarsi. Fattostà che è assente, è l'ombra più scura tra le ombre, è un desaparecido volontario. Una giustificazione l'avrà?

'Evaporato in una nuvola rossa,
in una delle molte feritoie della notte...'

[F. De André 'Amico Fragile']

9 commenti:

pia ha detto...

Quanto mancano le sue analisi... e che bella foto...
Anche lui si sentirà un "senza casa" e starà meditando come uscire da questa trappola in cui siamo caduti in tanti.

Riverinflood ha detto...

E quella sua erre alla francese... e quel suo amore incondizionato per quello scranno simbolo di grande garanzia democratica... forse ha indossato il saio con relativo cilicio. O forse no. Non sento dolori particolari dolori per la sua assenza. E se torna fatelo accomodare in un posto dove è vietato il sigaro.

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ pia
Essendo parlamentare (lui), non ce lo vedo in trappola come noi. Ma le sue analisi mancano anche a me.

@ Riverinflood
Se ritorna senza 'evve', cioè un po' più incazzato, gliene offro 1000 di sigari cubani!

Calogero Parlapiano ha detto...

Invito te ed i tuoi amici a partecipare al PREMIO NAZIONALE DI LETTERATURA E POESIA VINCENZO LICATA CITTA' DI SCIACCA, tutte le news sul bando e sulla scheda di partecipazione le trovi su www.vincenzolicata.it mentre su facebook trovi il gruppo relativo al Premio.
salutissimi :)

holamotohd ha detto...

L'unica giustificazione che può avere per la sua assenza è che stia riconsiderando gli errori fatti in passato. Almeno lo spero. Certo, in un momento come questo, farebbe piacere ascoltare una voce colta che parlasse contro lo strapotere della destra.

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ holamotohd
Sì, ci vorrebbe una voce colta, ma anche decisa. Ci vorrebbe una sintesi tra Bertinotti e Di Pietro. E più penso a questa sintesi, più emerge nella mia testa l'immagine di Berlinguer. Ma ahimé...

holamotohd ha detto...

@ Coscienza Critica
Anch'io avevo pensato a lui, ma come te, credo che, in questa Italia, non ci siano più personaggi con quella cultura, dignità, spessore morale, e soprattutto con quegli ideali.
Perchè il problema vero, oltre alla corruzione, è proprio la mancanza di ideali. Non c'è un fine unico verso cui dirigersi, intorno al quale stringersi. Andiamo avanti alla cieca.

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ holamotohd
Mancanza di ideali. Sarà anche per questo deficit di valori che Bertinotti non si fa vedere? Avrà gettato la spugna? Avrà capito che, tanto, è inutile? Domande che rimarranno senza risposte.

Edric Ant ha detto...

Bertinotti è un idiota, rappresenta il genere di sinistra che ha portato Berlusconi al governo. Una sinistra composta da una parte da radical-chic utopisti e ostruzionisti, incapaci di scegliere il male minore e da una parte di sinistroidi all'acqua di rose, tanto buonisti e politicamente corretti e pronti a rinnegare a ogni virgola il vero comunismo in tutte le ue forme. In entrambi casi parliamo di una sinistra incompetente che non riuscirà mai a combinare niente, nel primo caso perhè in base a ideali campati per aria pretende da subito un mondo meraviglioso e dove vige l'eguaglianza assoluta (senza però avere le palle di scendere in piazza a combattere delle lotte decisive e in maniera determinata), nel secondo caso non è una sinistra vera.
Spero che Bertinotti crepi e con lui tutti quelli che gli vanno appresso, è colpa loro se Berlusconi è al potere!

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti