domenica 15 marzo 2009

Arrestato Bruno Vespa. Tra i reati, lo spaccio di droga

Arrestato stamane a Roma il noto conduttore televisivo BRUNO VESPA. Le accuse a lui rivolte sono di associazione mafiosa, spaccio di droga, ricettazione di notizie false e stupro nei confronti delle coscienze degli italiani. Il popolare giornalista è stato tradotto nel carcere di Regina Coeli dalla squadra mobile di Roma che si è avvalsa di sofisticati strumenti di indagine ambientale.
Gli inquirenti hanno accertato il ruolo di spicco di Vespa nel clan dei teleimbonitori, una cosca potente che fa capo a don Silviuzzo. Vespa, al momento della sua cattura, ha pronunciato la frase 'state commettendo un errore', ma qualcuno tra la folla gli ha urlato: 'sei tu un errore, anzi, un orrore della natura'.
Il giornalista aveva avviato una società clandestina di compra-vendita di notizie che funzionava in base agli accordi tra la rai e don Silviuzzo. Ogni informazione, tesa allo svelamento della verità, doveva necessariamente essere sottoposta al vaglio della sua censura oppure abilmente modificata. In questo modo, Vespa ha potuto assicurare un'ottima propaganda di regime.
Secondo gli inquirenti, il filtraggio di notizie nella trasmissione Porta a Porta ha cagionato una sostanziale modifica della coscienza critica dell'opinione pubblica che ora appare assai ammansita, non più in grado di discernere il vero dal falso.
I reati commessi da Bruno Vespa sono stati reiterati per anni e da alcune fonti si dipana anche un'altra accusa nei suoi confronti, quella di spaccio di droga. Tale accusa è stata avvalorata dalle indagini dei NAST (Nuclei Anti Sofisticazioni Televisive) che hanno equiparato Porta a Porta ad una droga pesante, in grado di alterare le capacità percettive degli italiani. Secondo indiscrezioni, il generale dei NAST starebbe conducendo analisi a campione su altri conduttori televisivi della rai. Pare che Riotta abbia lasciato il nostro Paese.
L'ATI (Associazione Telespettatori Italiani) ha già realizzato un plastico della cella che verrà portato in processione permanente, in tutte le piazze d'Italia.
Nella cella è previsto un monitor che manderà in onda tutte le puntate de 'Il Fatto' di Enzo Biagi, in loop, per tutta la durata della detenzione.

10 commenti:

giampaolo haver ha detto...

fialmente una bella notizia!!

a quando gli altri numerosi arresti??

belpietro, giordano, facci, feltri, etc etc etc..........

Lucien ha detto...

Bellissimo il plastico!

Alberto ha detto...

Come mai stanno nascondendo la notizia?

silvio di giorgio ha detto...

lo dicevo io...

Riverinflood ha detto...

Bruno Vespa come un volgare delinquente, peggio di Tortora? Quindi aspettiamoci una sua candidatura alle prossime legislative.

Carlo S. ha detto...

Ciao,
bellissima questa, magari fosse vera (tanto poi il "gigante di Arcore" smentirebbe tutto...dopotutto si parlerebbe del suo "fido"...fido!!!).

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ giampaolo haver
Chissà... magari incarceriamo anche loro, prima o poi.

@ Lucien
Sembra vero...

@ Alberto
Non lo so, non me lo spiego. Eppure, abbiamo una informazione precisa e puntuale!

@ silvio di giorgio
E sì! Prima o poi doveva succedere :-)

@ Riverinflood
ehehehe... lo voterebbero davvero, questi italiani!

@ Carlo S.
Certo che tra Vespa e Fede...

..:: Symbian ::.. ha detto...

Bellissima! Davvero!
ciao

Coldismyheart ha detto...

magari fosse vero...

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ Symbian
Grazie

@ Coldismyheart
Ci è ancora permesso di sognare gratis. Approfittiamone :-)

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti