domenica 12 aprile 2009

Atene, 1000 fedeli rendono omaggio alle vittime del terremoto in Abruzzo

Dopo l'esecuzione di inni bizantini pasquali, si sono alzati tutti in piedi e hanno applaudito spontaneamente, i mille fedeli presenti nella Cattedrale del Profeta Elia, ad Aghia Barbara (prefettura di Atene), proprio quando il sindaco, Lambro Mikos, ha voluto ricordare le vittime del terremoto in Abruzzo.
Ce ne dà notizia (e immagine) Angelo Saracini -che ormai conoscete e che era presente alla funzione, anche in qualità di rappresentante degli italiani- che ringraziamo come sempre.
La Pasqua ortodossa, in Grecia, comincia una settimana dopo quella cattolica. Questi devoti stavano assistendo al rito inaugurale della Settimana Santa ortodossa.
Il popolo italiano e in particolar modo gli abitanti delle zone terremotate ringraziano sentitamente i fratelli ateniesi e dell'intera Grecia, per questo loro spontaneo atto di solidarietà e di comune commozione che dimostra grande sensibilità e pathos nei riguardi del nostro dolore.
La vicinanza tra l'Italia e la Grecia, non è soltanto geografica. L'amicizia reciproca tra i due popoli viene oggi ulteriormente testimoniata.
Inviamo a tutto il popolo greco e alla comunità italiana in Grecia la nostra più affettuosa riconoscenza e stima.

Nota
Lambro Mikos, sindaco di Aghia (Santa) Barbara, è anche Presidente dell'ASDA (Agenzia per lo sviluppo di Atene) . Dall'anno scorso, insieme alla Regione Lazio, Lambro Mikos porta avanti un programma europeo per la valorizzazione delle vie d’acqua nei parchi d’Europa. (vedi)

3 commenti:

σίβυλλα ha detto...

Grazie a Angelo, cerchiamo di stare con voi dalla Grecia:
http://sibilla-gr-sibilla.blogspot.com/2009/04/blog-post_4980.html

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

Φίλοι σίβυλλα
Angelo fa un lavoro straordinario.
A nome di tutti gli italiani: ευχαριστώ και καλή Κυριακή
Ciao

Te-Pito-O-Te-Henua ha detto...

Grazie per condividire la informazione.

Ciao.
Sill

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti