mercoledì 1 aprile 2009

Europa democratica: è finita la caccia al rumeno?

Scommettiamo che da oggi i media finiranno di accanirsi contro i rumeni?
Stamattina, il gruppo EveryOne ha pubblicato una notizia che promette una ventata di vera democrazia in Europa. Facciamo un sunto.
Come sappiamo, la Romania è uno Stato membro dell'UE, questo va chiarito sin da subito, dato che da Bruxelles arrivano buone notizie a tutela della libera circolazione delle persone in tutti gli Stati dell'Unione Europea. Il Parlamento Europeo, finalmente, ha chiarito alcuni punti che lasciavano molto spazio all'interpretazione dei codici in materia. Di fatto, una Direttiva europea a garanzia della libera circolazione esisteva già (Direttiva 2004/38/CE), ma ogni Stato poteva interpretarla a proprio piacimento. Inaccettabile.
La relazione esposta in Parlamento ha suggerito normative più precise e ha disposto, inoltre, un controllo programmato sugli Stati membri, affinché questi si impegnino a rispettare tale Direttiva che include anche la libera circolazione delle coppie dello stesso sesso.
Un giro di vite, dunque, per quegli Stati (indovinate quali) che non hanno saputo o voluto rispettare la Direttiva, adducendo motivazioni inaccettabili e alterando lo spirito democratico delle norme.
Naturalmente, l'Italia è in prima linea con le critiche a questi provvedimenti. Chi si oppone, ovviamente, sono Mario Borghezio e Roberta Angelilli (ci facciamo sempre riconoscere), i quali hanno depositato un'opinione di minoranza (di minoranza); in particolare, i due lamentano la correzione che la relazione propone sui concetti di 'familiare', 'ogni altro membro della famiglia' e di 'partner'.
Bisognerà che la Lega Nord e il governo attuale, adesso, rivolgano le loro 'attenzioni' ad altri cittadini stranieri, non europei.
Parte il toto-straniero: chi saranno i nuovi criminali o stupratori seriali?

6 commenti:

Le Favà ha detto...

Con la fantasia non è che sono sterili. Sinceramente in italia abbiamo anche visto il "contro i randagi".
Non è che ci voglia molto. tutto fa brodo quando è ora di dare le colpe a qualcuno. Basta volerlo.

sytry82 ha detto...

Bisognerebbe fare una normativa precisa sulle sanzioni e sul modo di rendere realmente applicabili le direttive europee ... in Italia stiamo collezionando multe che paghiamo noi, proprio per il disinvolto menefreghismo di questo governo per le direttive europee ... vedi il caso delle reti tv e dei tempi della giustizia spropositati.

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ Le Favà
E sì... di minoranze ce ne sono tante (per fortuna o, in questi casi, purtroppo)

@ sytry82
Stavolta pare che vi siano anche sanzioni e un sistema di controllo sugli Stati.
Ma anche noi, come te, nutriamo sospetti; non tanto sull'applicazione delle sanzioni, quanto sulla vera volontà degli Stati a rispettare la Direttiva.

Riverinflood ha detto...

Preti pedofili legionari di cristo?

Antonio ha detto...

Bello genralizzare sul clero... ma i rumeni,quelli non si toccano! Per la serie, facciamo di tutta l'erba un fascio pur di berciare contro la Chiesa seguendo la moda del momento, ma i poveri immigrati sono sempre e solo buoni e bravi.

coscienza critica ha detto...

@ Antonio
Prega per tutti i reati della Chiesa, per i suoi pedofili, per la sua ipocrisia, per la sua presunzione. Prega anche affiché un fratello (così lo chiama il tuo dio), perseguitato e in cerca di lavoro, è costretto a sopravvivere e a delinquere anche se non vorrebbe, in un Paese che si definisce civile e cattolico. Prega per il tuo papa che predica contro l'aborto e se ne infischia delle multinazionali farmaceutiche che vendono aspirine in Africa a gente che non ha nemmeno i soldi per comprarsi il pane.

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti