venerdì 10 aprile 2009

Il terremoto, il lutto e le vittime sulla coscienza

Luana De Rossi ha accettato la pubblicazione su questo blog di un suo toccante scritto che ci è giunto via mail. La ringraziamo.

MACERIE DI MACERIE
«Sulle macerie di un paese distrutto entravano soltanto due elicotteri, uno era quello di silvio berlusconi l'altro di bruno vespa.
Attenti perche' le macerie sono politiche le macerie sono e saranno private le macerie sono soprattutto sulla comunicazione e nelle nostre teste di poveri lobotomizzati che camminiamo tutti i giorni senza sapere nulla di nulla… senza conoscere la realta'.
Esiste un sito dove i sismologi infilano dentro i dati e dicono come stanno le cose ma siccome anche loro sono affiliati del potere non dicono nulla.
Cosi' come la croce rossa italiana sapeva delle torture che i soldati occidentali e quindi anche italiani facevano agli iracheni in piena guerra e mai le denuncio'.
Ho visto un elicottero atterrare e farsi pubblicita' … dire che tutto sara' nuovo e pulito… parlare alle macerie come GESU' resuscito' lazzaro e farlo in tempi in cui i cadaveri erano e sono ancora seppelliti e chiedono giustizia.
Il secondo elicottero quello della comunicazione… faceva piazzare un orsacchiotto nelle macerie e fingendo di scendere in quel punto… raccoglieva l'orsacchiotto parlando ai cuori pelosi delle persone in tv… l'orsacchiotto era di una bimba ? si trovava in quel posto in quella casa ?
… ma che… raccolto e messo li per finte assurde pubblicita' politiche… per commuovere persone… quel giornalista non sa niente di niente e da tempo prepara soltanto cenette con i potenti compreso quelli della chiesa nella sua casa al centro di roma… gli basta una spaghettata per fare tv e dire strunzate. Era tutto finto… l'orsacchiotto preso in prestito da chissa' quale altro dramma…il giornalista in prestito alla politica e ai poteri…la verita' era nelle pietre nel loro silenzio in cui ci contemplano sconvolte. Macerie che dicono e raccontano il passato …presente futuro… spot pubblicitari che si fanno sopra i cadaveri ancora sotterrati e che si potevano salvare ma pensando ad altro non lo hanno voluto fare e forse scientificamente.
Ho visto giornalisti che non riuscivano a comunicare quanto accadeva alla loro redazione di roma dall'aquila… ed altri inglesi …che mandavano notizie e immagini dei paesi distrutti in tutti i satelliti europei e in contemporanea al disastro.
Ho visto patetici interventi… niente di approfondito … solo rare inquadrature di case al suolo con accanto quelle ancora stabili e senza mai fare una domanda… perche' quella si e quella no ?
A seguito del terremoto del Molise e della Puglia del 2002, furono emanate nell'emergenza nuove norme per le costruzioni in zona sismica. Ma da allora si e' consentito di continuare ad applicare norme tecniche obsolete, vecchie di 16 anni. Se per un breve periodo questo aveva una giustificazione (dar modo ai progettisti di abituarsi alle nuove regole), ora, anzi, da un pezzo, non ne ha più, salvo non si voglia favorire chi vuole limitare i costi a scapito della sicurezza.
I potenti della terra mangeranno le vostre teste e al sole daranno le ossa dei crani se non vi allertate se non capite se non leggete se non vi informate se non reagite… se non cambiate almeno il voto.
Come puoi stringere una persona senza dentiera …che piange… e farti riprendere dalle telecamere e mandare questa scena in tutte le tv ?
come puoi pensare di farti pubblicita' sul dramma sul dolore sulla vergogna di non aver fatto nulla per salvare questa popolazione… pensando solo a salvare le proprie chiappe dai mille processi.
Ho visto una persona che e' stata denunciata per aver previsto tutto a sulmona…un terremoto a sulmona … 40 chilometri da dove e' tutto crollato… e sentito gli esperti dire…pensate se spostavamo le persone da sulmona all'aquila … che dramma… e poi il silenzio.
Ma in caso di calamita'… non devi spostare le persone da un paese all'altro … dove le ficchi nelle famiglie degli altri paesi? … devi creare una tendopoli… mettere una squadra di tecnici a disposizione pronti a scattare e ad intervenire…devi dare consigli sul come uscire rapidamente dalle case…fare turni di veglia… mettere punti di allarme…dare accoglienza…possibilita' di fuga fino a che il preavviso della catastrofe rimane.. lo sapevano che arrivava che stava arrivando e non hanno fatto nulla.
Hanno atteso che le macerie uccidessero altre macerie… umane e inconsapevoli di esserlo come lo siamo noi.
Da tempo infatti…dall'inizio di marzo la successione e l'incalzare delle scosse nell'aquilano, in media a 10 km. di profondita', avrebbe dovuto preoccupare la protezione civile. Da meta' marzo, poi, le scosse si intensificano e nei giorni precedenti il 5 aprile la magnitudo si alza e la profonditŕ aumenta. Ripetutamente si registrano scosse importanti nelle ore precedenti l'evento catastrofico ( alle 20,48 del 4/4/2009 magnitudo 3,9 - ore 22,39 magnitudo 3,5 ) poi la scossa tremenda alle del 5/4/2009 magnitudo 5,8 . solo un irresponsabile poteva far finta di nulla.
Questo paese e' nelle mani della sufficienza legittimata dalla comunicazione omissiva e falsificata.
E ora non mi rimane che stringervi tutti al mio silenzio…io non capiro' mai questa nostra specie… il perche' uccide e lascia morire con guerre stragi bombe disinformazione i propri fratelli… siamo gli unici animali al mondo che assassinano i propri componenti… non siamo ne prede ne predatori non facciamo parte di questo equilibro della natura… Forse per questo stiamo trasmettendo da molte generazioni... e nel dna… la parola d'ordine per estinguerci definitivamente e rapidamente… tra le tante macerie che da sempre produciamo
».

Ci rincresce dover pubblicare un triste elenco, ma crediamo possa essere utile, anche per onorare una corretta informazione.
Qualcuno dovrà avere questi morti sulla coscienza:

5 commenti:

Riverinflood ha detto...

Ahinoi!

Crocco1830 ha detto...

Augurandoci almeno, che quel qualcuno habbia una coscienza su cui possano pesare quelle vite perse.

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Giustamente, sottolinei l'aspetto dell'informazione, che in questa occasione ha dato davvero il peggio di sè. Questi riescono ad essere perfino peggiori dei politici, una cosa che parrebbe rasentare l'assurdo...

pia ha detto...

La speculazione sulla tragedia: siamo nel buio più profondo.

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ Crocco1830
Crocco, non sapevo tu sapessi scrivere in italiano arcaico ;-)
(scherzo, è che, per errore, hai scritto 'habbia', ma va benissimo)

@ Vincenzo Cucinotta
Il testo non è mio, ma di Luana De Rossi. Ma concordo: la tv ha dato il peggio di sè. E domani? Sarà ancora peggio?

@ pia
Facciamo in modo di riaccendere almeno la luce della speranza.

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti