venerdì 24 aprile 2009

In direzione non contraria e ostinata

Con questo post stiamo rischiando grosso. Non tanto perché in Italia la satira sia nel mirino della censura; neppure per il contenuto della vignetta e neanche perché stiamo usando Vauro per trasmettere un nostro messaggio. Rischiamo grosso perché abbiamo sostanzialmente modificato Vauro. Siamo rei confessi. Stiamo violando il Codice Civile e la Convenzione di Berna.
E' vietato riprodurre opere dell'altrui ingegno, ma anche modificarne l'aspetto.
Abbiamo preso due vignette di Vauro, distinte e autonome, le abbiamo modificate e poi unite per creare un altro messaggio, un'altra vignetta. A noi però piace considerarlo un esempio di sincretismo figurativo o un intervento di un artista su un altro artista, come altri già avvenuti nel corso della Storia dell'Arte.
Caro Vauro, nel caso tu voglia far valere i tuoi diritti, noi siamo pronti a riconoscere le nostre colpe e, eventualmente, anche a pagare. Ma tu che ne sai qualcosa, quanto costa un messaggio di verità, oggi?

Le vignette originali: 1 2

8 commenti:

Stregatto ha detto...

ma suvvia... riprendiamoci candidando vallette e comparse televisive alle europee...
son sempre meglio di zagrebelsky

holamotohd ha detto...

Fantastica!!!!
Non credo che Vauro se la prenderà, sembra proprio fatta da lui! (o forse si, proprio per questo...)

Sempre grandi! :-))

Riverinflood ha detto...

Le trasformazionia fin di bene vanno sempre bene. Che gli venisse un colpo ai sudditi del nano!

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ Stragatto
Quello che ha scritto 'Il Foglio' è davvero ripugnante. Ogni giornale, in fondo, è lo specchio del suo editore.

@ holamotohd
Un grazie a te e uno a Vauro (ma uno anche al nostro grafico).

@ Riverinflood
E allora speriamo bene, in tutti i sensi.

Stregatto ha detto...

@ coscienza critica, quello che mi sconvolge è che nessuno se ne scandalizza..nessuno ne parla..tutto lo accettano...
purtroppo siamo arrivati al punto di giustificare minkiate con la scusa del pluralismo della libertà d'opinione..
abbiamo dimenticato che la cacca è cacca anche se la profumi...
però ne mangiamo tutti i giorni lo stesso...

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ Stregatto
E oggi la cacca gira in doppiopetto, nei pressi dell'Aquila

Mr. Nessuno ha detto...

CC,
senza parole...fai la lotta senza rischiare!!! solo noi blogger (e per fortuna i futuri ragazzini di oggi che domani saranno manager, superinformatizzati, e quindi non influenzati dai TG vergogna) che possiamo portare un barlume di speranza in questo paese dove dedichiamo le vie ai delinquenti e ne siamo onorati...purtroppo!!!
Ciao

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ Mr. Nessuno
Mi soffermerei sulla tua parentesi. Sai che non sono sicuro se questi ragazzini salveranno il Paese? Li vedo smanettare sul pc, è vero, ma cosa guardano?
Speriamo che tu abbia ragione. Ciao

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti