giovedì 2 aprile 2009

Scuola: bollettino dal Presidio Permanente contro il ddl Aprea

Secondo giorno di presidio permanente, a Milano, contro il ddl Aprea e i tagli nella scuola pubblica. Il Coordinamento 3 ottobre va avanti nella protesta e raccoglie consensi (e firme), nella totale indifferenza dei media. ITALIANI IMBECILLI se ne occupa e trascrive il rapporto della giornata odierna:
I lavoratori della scuola del coordinamento non si sono fatti spaventare dall'incessante pioggia e anche oggi hanno dato vita ad uno splendido presidio!!
Dopo una mezz'oretta circa passata sotto l'acqua ad ammirare la sagoma della classe per terra che ha resistito al maltempo, abbiamo ottenuto il permesso di spostarci sotto il portico della Stazione Centrale e ci siamo posizionati fra l'uscita della metropolitana e l'ingresso della biglietteria, posizione davvero strategica per intercettare i tanti pendolari e viaggiatori! Finalmente all'asciutto è iniziata la lezione di una classe del corso Siss degli insegnanti di sostegno che armati di cartelli hanno fatto vedere ai passanti come un docente si "forma". Sono stati nel frattempo distribuiti un migliaio di volantini, sono state raccolte 70 firme contro il ddl Aprea e una trentina di precari sono stati adottati (un vero record)!!!
I
passanti hanno accolto molto bene lo spirito dell'iniziativa e hanno espresso solidarietà ai lavoratori della scuola e molti ci hanno promesso che ripasseranno nei prossimi giorni.
U
n grazie a tutti quelli che hanno assistito alla lezione, al professore del corso Siss che è stato disponibilissimo nello spostare la sua lezione in piazza, a tutti quelli che hanno volantinato, a chi si è fatto adottare e a chi ci ha adottato!
Ci vediamo domani, sempre in piazza Duca d'Aosta (se piove sotto il portico della Stazione).

Gli amici lettori, se lo desiderano, possono adottare un precario, ve ne sono alcuni già pronti a svolgere le attività più varie, come Giuseppe, laureato in Scienze Politiche, a cui piacerebbe cucinare; Francesca, laureata in Filosofia che opterebbe per le attività domestiche; ecc.
Per firmare la petizione contro il ddl Aprea QUI
Nota
Se anche voi avete voglia di estendere la voce del Coordinamento 3 ottobre, potete inserire il loro link, anche off topic, in un vostro post.
Coloro che, invece, gradiscono prendere le notizie da questo blog, sono pregati di citarne la fonte. Grazie

4 commenti:

Andrew ha detto...

firmato!

Riverinflood ha detto...

Bisogna ringraziare Aprea per le lezioni estere sotto i portici.
Io ho già una figlia precaria, se ne adotto un altro, mi precarizzo pure io.
Mi chiedo quanto durerà la resistenza di questo coordinamento: da che mondo è mondo, lor signori hanno resistito sempe un giorno in più dei loro dipendenti. Occorrono più che mai alleanze nazionali di tutti, formare una scacchiera di lotta ovunque, alternandosi.

sytry82 ha detto...

Andiamo all'estero a manifestare ... chiediamo a Obama di importarci la democrazia ... o al limite venite tutti da me in Sardegna ... andiamo nel Gennargentu e ne facciamo la nostra Sierra Maestra.

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ Andrew
Grazie :-)

@ Riverinflood
Il presidio durerà fino a giorno 4. Poi vedremo cosa organizzeranno e come. L'idea che proponi è buona, ma occorre che i media se ne occupino. Dubito.

@ sytry82
Una Comune sul Gennargentu? Perché no?

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti