venerdì 3 aprile 2009

Tutto il mondo e' teatro. In Italia di più!

Non si può certo dire che a questo governo manchino le idee per far risorgere il fascismo. D'altra parte, in questi anni di 'democrazia', l'ideologia dei singoli fascistoidi si è alimentata di idee non realizzate o represse e, adesso che hanno il campo libero, le stanno sputando a raffica, a mo' di conàti catartici, liberatori.
Intanto il mondo ride di noi per colpa di un quaquaraquà dalla gestica alpitour e noi assistiamo a questo show che, però, avrà un pessimo finale. Cosa preveda lo show, domani, lo sa solo lui. A noi ci è dato di assistere e basta, in silenzio, il primo che tossisce verrà seppellito nel sottopalco, tra le vecchie scenografie della III internazionale e il lacero sipario rosso: tutte cose già pronte per il macero. Si aspetta solo il camion nero.

- Quali spettacoli hai visto fin ora?
- Beh, tanti, per me il più esilarante è stato quello della trasformazione della parola democrazia. E a te quale è piaciuto di più?
- Ohh, sapessi, mi son scese anche le lacrime quando sul palco ha preso corpo il pacchetto sicurezza.
- E' vero, ma vuoi mettere con la scena della distruzione della scuola pubblica? L'attrice è stata davvero all'altezza... alla sua altezza.
- Domani cosa c'è in cartellone?
- Boh!
- Si vocifera di una commedia.
- Che commedia?
- Un'altra trasformazione...
- Adoro le trasformazioni...
- Sì, mi hanno detto che stanno provando un grosso spettacolo, dove ci sarà anche un falò...
- E cosa bruceranno?
- Si pensa la Costituzione
- Ma sì, che ce ne facciamo... roba vecchia!
- Son proprio belli questi spettacoli. C'è mio cugino che lavora al teatro dell'episcopello, fa il macchinista e ha sentito dire che la compagnia di Arcore vuole fare uno spettacolo sull'abolizione di una legge.
- Quale legge?
- L'apologia del fascismo.
- Infatti non serve più.
- Verrà sostituita dall'apologia del comunismo.
- Più attuale, certo.
- Ma, ripeto, sono voci di corridoio, anzi, di camerini.
- Di camerati!

5 commenti:

Riverinflood ha detto...

Naturalismo contemporaneo, con finale a sorpresa futurista.

Le Favà ha detto...

Come ha scritto in questi giorni in the Guardian:

"in italia un vero allontanamento al fascismo non c'è stato. E oggi è più forte che mai"

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ Riverinflood
La nuova forma teatrale che proponi, calza.

@ Le Favà
Ne avevamo parlato anche noi, qui, tempo fa. E poi si sa: l'italiano è geneticamente fascista.

Marco Iannello ha detto...

Cosa brucieranno?la costituzione! tremenda verità...

Te-Pito-O-Te-Henua ha detto...

Il teatro della propria vita quotidiana, dove la maggior parte di attori usa maschera.

Ciao.
Sill

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti