venerdì 8 maggio 2009

Le scie chimiche: un problema da nascondere?

Amici, ci corre l'obbligo di ripubblicare un vecchio post, dal momento che, misteriosamente, era sparito dal nostro blog. Fortunatamente, il sito Tankerenemy (che ringraziamo) lo aveva pubblicato e perciò siamo riusciti a riaverlo. Ci teniamo a dire che questo post verrà ripubblicato tutte le volte che si verificherà una cancellazione occulta dello stesso. Nondimeno avvertiamo che, questa volta, non intendiamo rispondere ad alcun commento provocatorio ad opera dei soliti disinformatori, riservandoci di cancellarlo a nostro piacimento, contrariamente a quanto avvenne nel novembre 2008.

Questo post non ha carattere divulgativo sulla natura delle scie chimiche, non può esserlo, dal momento che ormai le chemtrails rappresentano un oggettivo ed evidente fenomeno quotidiano sulle nostre teste (meno evidente nei nostri polmoni, ma terribilmente concreto). Infatti, basta cercare in rete la parola chemtrails o l'espressione scie chimiche e ci si rende conto di come queste attività clandestine, di natura militare, siano ormai diffuse nei cieli di tutto il mondo.
Perciò non mi soffermo sul perché dell'esistenza di questi aeroplani né sugli effetti nefasti delle sostanze rilasciate dagli stessi [...] Invece vorrei porre alla vostra attenzione il fatto che esiste una sorta di 'congrega' di disinformatori assoldati ad hoc o spinti da motivazioni legate alla loro professione che, puntualmente, là dove si parla di scie chimiche, si intromettono per delegittimare, sviare, confutare e, a volte, persino insultare chi vuol far conscere il problema (che è grande, più grande di quel che si possa pensare).
Pare ci siano ormai prove certissime sul fatto che queste scie NON SONO NORMALI SCIE DI CONDENSAZIONE, eppure si vuol far credere che il veleno sparso sulle nostre teste sia legato ad un'attività innocente. Ebbene, non mi sorprende la censura della televisione (anche se ultimamente qualche parola è stata spesa anche in TV); non mi sorprendono le numerose interrogazioni parlamentari, alle quali non sono mai state date risposte convincenti (l'ultima è quella di Antonio Di Pietro, di qualche tempo fa); non mi sorprendono le banali ed ingenue risposte dei colonnelli, meteorologi in tv, che sminuiscono il problema; non mi sorprendono i commenti nervosi di qualche disinformatore, lasciati nei vari blog che si occupano di questo problema (nel mio vecchio post, un gentile anonimo si è limitato a inserire link di siti contrari alle chemtrails; probabilmente qualcuno si farà vivo anche in questo post, ma, purché educato, sarà il benvenuto); non mi sorprende neppure il fatto che nelle pubblicità, nei manifesti, negli spot televisivi, appaiano cieli solcati da chemtrails per abituare l'occhio ad una cosa apparentemente normale, ma che normale non è. No, non mi sorprendo: mi pare evidente che ad ogni azione debba poter corrispondere una reazione.
Ma qualche tempo fa, osservando il cielo striato, ho cominciato a chiedere alla gente se per loro fosse normale vedere questi incroci di scie bianche che poi si espandevano come nuvole... qualcuno mi ha risposto stupito: 'Ma c'è un raduno delle 'Frecce tricolori'? A me è bastata questa risposta e me ne sono andato, anche perché le 'Frecce tricolori' quel giorno si esibivano in un'altra regione d'Italia, mi pare in Liguria. A parte il fatto che le normali scie di condensazione sono rare e si formano ad oltre 8000 metri di quota, ma è davvero assurdo pensare ancora che si tratti di normali aerei di linea che, a decine, si incrociano a 2000 metri sui centri abitati, simultaneamente. No?

17 commenti:

Pape Satan Aleppe ha detto...

Interessante segnalazione: voglio approfondire l'argomento.

Anfibietta ha detto...

Io non riesco a convincermi del tutto, soprattutto dopo aver visto scie simili in posti sperduti, tipo in mezzo al deserto o in mezzo al mare.
Mi informero' meglio...

arturo ha detto...

le scie sono rilasciate da aerei militare perchè in formazione.

sono usati anche aerei civili di grandi dimensione, ma anche questi pilotati da personale militare, poichè anche loro in formazione di due o di tre.

cercate "geoingegneria" su google.
in pratica i governi ammettono di volere spargere zolfo ed alluminio con gli aerei, per "l'effetto serra" dicono loro.

sR ha detto...

tra parentesi (), Roma in questi giorni è in preda di "sciatori...

Ma possibile che nessuno vede che ste scie sono prodotti artificiali?

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ Pape Satan Aleppe
Sul web c'è un mare di informazioni.

@ Anfibietta
La guerra elettromagnetica è globale, non escludono nessun territorio.

@ arturo
Esistono anche aerei non in formazione, cioè liberi di incrociarsi come vogliono.
Ora che non possono più negare l'evidenza (come facevano prima), sostengono che le chemtrails servono per attenuare l'effetto serra. E' probabile che siano grosse balle. Esiste una guerra elettromagnetica globale in corso, con effetti devastanti.

@ sR
Spesso si tende volontariamente a non vedere i problemi, per non fare la fatica di approfondirne lo studio.

Te-Pito-O-Te-Henua ha detto...

Con la scusa di riempire le bolle della ionosfera e quindi evitare la perdita di segnale e la perdita di apparecchiature di comunicazione, stanno distruggendo il sistema respiratorio di persone in tutto il mondo.
Ha ragione, ci troviamo in una terribile guerra fatta in silenzo.
Ciao.

Mr. Nessuno ha detto...

Ciao CC,
mercoledì ero a Treviso (verso le 20.00) e guardando in sù ho notato 7-8 scie di aereo equidistanti e altrettante in senso verticale ( sembrava un reticolato romano perfetto). Oggi, leggendo il tuo post, mi pento di non essermi fermato un attimo a fare una foto!!!

Va ricordato che a Treviso c'è un aeroporto civile e uno militare, ma, è la prima volta che vedo una cosa simile (e ci passo 2-3 volte al mese).

A questo punto non so se erano scie chimiche, ma, l'effetto visivo era spettacolare!!!

Ciao

Riverinflood ha detto...

Io me lo ricordo questo articolo. Come ha fatto a sparire dal tuo blog?

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ Sill
Purtroppo, non solo il sistema respiratorio...

@ Mr. Nessuno
L'attività aerea di cui si parla, prescinde dal luogo. Io vivo in un posto lontano da aeroporti e da rotte commerciali di linea, ma...

@ River
Devo pensare che l'organizzazione militare che sta dietro le chemtrails ha anche il potere di dettare azioni illecite, al fine di continuare a operare nel segreto. Del resto, mi dicono, non è la prima volta che questo succede. Intrusi.

Straker ha detto...

Questo articolo è stato cancellato, non si sa da chi e non si sa come, ma possiamo immaginare da chi e come.

La prova regina dell'esistenza delle scie chimiche sta nella pervasiva campagna di sabotaggi e disinformazione finanziate da frange occulte dello Stato.

Non serve altro.

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ Straker
Hai ragione. Secondo me hanno sbagliato strategia. Avrebbero dovuto ignorare i post. Avrebbero dovuto non sabotare, non insultare, non aggredire. Anche un bimbo capirebbe che, con un atteggiamento così, gatta ci cova.
Ciao

Straker ha detto...

Infatti, ma ormai gli esecutori a contratto sono presi dalla brama di rispettare gli accordi tra le parti. Qualcosa devono pur fare per portare i dindi a casa...

In ogni caso è gente allo sbando. Ormai le scie chimiche sono diventate il segreto di Pulcinella e questo, nelle alte sfere, lo sanno molto bene. Forse i portaborse non se ne sono ancora accorti.

Anonimo ha detto...

Credo che i capi si sbarazzeranno presto di questi maldestri e scalmanati Quisling.

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ Straker e ad Anonimo
E' assai probabile che queste persone dirotteranno le loro attenzioni verso altri obiettivi. Ad esempio occupandosi di screditare chi propone le nuove tecnologie per il rilevamento dei terremoti (caso Giuliani).

cavallorama ha detto...

Le chemtrails sono un fenomeno molto discusso negli States. Il problema di questo fenomeno è che viene addotto a prova di presunte cospirazioni governative, ibridi rettiliani (leggi David Icke), presunte malattie artificiali (Morbo di Morgellon), non comprovate cospirazioni sull'11 settembre 2001. E' parecchio difficile discernere un senso quando si crea tanta entropia su un argomento e viene da chiedersi se tutte queste elucubrazioni non facciano gioco a chi volesse per davvero annegare una verità nel rumore.
Servirebbero approfondimenti scientifici (molto costosi) e studi accademici che non vedo come possano essere patrocinati. Nel frattempo il mio atteggiamento verso le chemtrails resta di aperto scetticismo.

Jena ha detto...

Tempo fa lessi molto sull'argomento, e questa è l'opinione che mi sono fatta.
Personalmente, nel cielo della mia città non ho mai visto reticolati di scie, ma ho visto aerei isolati, ad alta quota, lasciarsi dietro una scia che doveva essere di condensazione (se ho capito bene, le scie chimiche funzionano solo quando ce ne sono tante), è plausibile pensare che certi reticoli siano solo scie di questo tipo, specie nei cieli di città con un intenso traffico aereo o vicine a basi dell'aeronautica. Molte delle foto di nuvole che vengono presentate come il risultato di scie chimiche mi sembrano normalissime. Per quanto riguarda quelle restanti, quelle che normali non mi sembrano affatto, c'è da dire che anche in questo caso, nei nostri cieli non le ho mai viste, ragion per cui non escludo che siano frutto di uragani e tempeste tropicali, cose che dalle nostre parti non si vedono ma che in America potrebbero essere normali.
Dall'altro lato, non mi stupirebbe scoprire che è tutto vero e che ci stanno avvelenando per degli esperimenti di controllo del clima, non sarebbe neanche la più inumana tra le varie teorie complottistiche di cui ho letto in giro.
Tuttavia, specie visto che sono ignorante in questioni di metereologia, mi riservo il diritto di dubitare di questa teoria, e rispondendo ad un commento del proprietario del blog, volevo dire che è vero sì che c'è gente che ha bisogno di credere che vada tutto bene, ma ce n'è anche tanta, per me un po' paranoica, a cui piace pensare che ci siano complotti da tutte le parti per "darsi un tono", sentirsi importantè perchè a conoscenza di segreti inviolabili che molti ignorano. E non bisogna sottovalutare il potere di depistaggio, di distrazione dai reali problemi che certe denunce possono avere: come fatto notare già da Cavallorama, diventa difficile distinguere il vero dal falso in mezzo a un minestrone di teorie, specie nel marasma di Internet dove chiunque può dire qualunque cosa ed è difficile poi verificarne la veridicità. In una parola: prudenza.

coscienza critica ha detto...

@ Jena
Anche noi di questo blog eravamo scettici. Poi ci siamo informati, abbiamo letto tanto, ma soprattutto osservato il cielo. Ci sono errori di valutazione nel tuo testo, ma noi non siamo qui per correggerti.

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti