venerdì 8 maggio 2009

Quando si diceva 'non ho l'età' e il 'papi' era semplicemente il proprio papà

Facile sociologia. Comparare l'Italia della metà degli anni '60 a quella di oggi è un esercizio solo apparentemente innocuo e banale. In realtà tutto è cambiato, come per una modificazione, diremmo, quasi genetica.
Si cambia, questo è normale, anzi, doveroso. Ma siamo sicuri che i cambiamenti seguano sempre una linea di transizione naturale? Ad esempio: come sarebbe oggi il nostro essere-nel-mondo senza aver subìto il condizionamento della televisione? In che misura le istanze più triviali della natura umana si sarebbero oggi manifestate senza l'apporto di input esterni controllati dall'Uomo stesso? Non è quantificabile, non è misurabile. Ma quel che risulta certo è che dietro ad ogni cambiamento sociale imposto, coatto, esiste sempre una volontà precisa di controllo sulla massa che può essere indirizzata verso scelte comportamentali diverse, siano esse buone o cattive.
Non offriamo giudizi personali, qui. Però sembra evidente che la cosa più nefasta o pericolosa, per una società, sia quella di ritrovarsi inconsapevolmente prigioniera dei propri stessi comportamenti. Ignorare i motivi delle nostre scelte, delle nostre azioni, vuol dire eludere la nostra stessa storia. Questa è la cosa più pericolosa.
.

12 commenti:

forsenonstotroppobene ha detto...

Riflettevo proprio su questo, oggi, guardando "mani di carta"... la televisione, QUELLA televisione, ha legittimato gli aspetti più bassi della nostra cultura.
Mi ricordo che in adolescenza, la scuola era per me l'unico spazio in cui potevo evitare di subire gli aspetti più beceri della provincia italiana (del nord?): figa, soldi e alcol/coca. La scuola era l'esempio che un'altra cultura era possibile, La Cultura, in cui poter crescere e prendere forma.
Oggi, frequentando l'ultimo e odiato ciclo ssis, constato con profonda amarezza che gli stessi docenti che si apprestano a questo mondo sono intrisi della cultura televisiva, e mi sento prendere dallo sconforto.
Un abbraccio

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ forsenonstotroppobene
Ne conoscessi uno, dico uno, che ami le SISS! Quindi sei precaria?
I giovani docenti di oggi, sono stati ragazzini ieri, condizionati anche loro dalla tv (non escludo nessun programma, volontariamente).
Il resto del mio commento è contenuto nel video di due post fa.

Andrew ha detto...

hai fatto bene a mettere la canzone della cinquetti :D
buon fine settimana

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ Andrew
Un tempo, i poteri politico, religioso e mediatico lanciavano ben altri messaggi. Ci sarebbe da farci un'altra bell'analisi...
Buon WE anche a te.

sR ha detto...

io di tutta sta faccenda (silvio-veronica) sto atento a tutto ciò che non si dice...
a breve ne farò un post.
ricordo solo che a breve la corte costituzionale (molto probabilmente) dichiarerà illegittimo il lodo alfano. e per silvio saranno guai.

sR ha detto...

OT per rispondere a ciò che hai scritto nel mio blog.
La visita è stata di Google webmaster tools...

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ sR
Spero davvero che la Corte Costituzionale intervenga al più presto e con esiti positivi per la salvaguardia della democrazia.
Per Google, vedi un po'... se noti che sta molto tempo, allora vuol dire che stanno lavorando sul tuo blog. Ma non saprei dirti se nel bene o nel male. Secondo la nostra esperienza, nel male :-( Spero non sia così per te.

sR ha detto...

purtroppo la piattaforma è la loro!

Luigi Morsello ha detto...

ANDATE A LEGGERE QUESTO LINK E VEDIAMO SE AVETE LE PALLE PER SOTTOSCRIVERE:
http://ilgorgon.blogspot.com/

Giovanni ha detto...

Complimenti per il blog, molto interessante! E' curioso notare come molte persone (come ho fatto io) arrivino in questo sito cercando "Berlusconi Mafioso" su Google. Perchè non organizzare manifestazioni popolari per esigere chiarimenti da questo pagliaccio? Insomma siamo esseri umani, dobbiamo necessariamente essere presi in giro da questo buffone 24 ore al giorno?

Te-Pito-O-Te-Henua ha detto...

Ci sono tanti ricordi da elencare ...

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ Giovanni
Hai notato anche tu la chiave di ricerca? E non è l'unica. Da qualche giorno arrivano parecchi lettori anche digitando 'Berlusconi pedofilo'

@ Sill
e sì!

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti