giovedì 9 luglio 2009

Paolo Forlani, assassino? Monica Segatto, assassina? Enzo Pontani, assassino? Luca Pollastri, assassino?

Segui tutti gli aggiornamenti

Aggiornamento del 10 ottobre 2010: lo Stato ammette le responsabilità, due milioni di euro alla famiglia.
Aggiornamento del 10 giugno 2011: confermate in appello le condanne agli agenti (Ansa).



21 GIUGNO 2012
SENTENZA DEFINITIVA: CONDANNATI I QUATTRO AGENTI. 3 ANNI E 6 MESI (QUI)
Vedi foto dei quattro agenti (la pagina è stata fatta cancellare)

29 GENNAIO 2013
Sentenza definitiva a giugno 2012 (vedi sopra), ma le porte della galera si aprono solo oggi, per soli 6 mesi, e solo per tre di loro. E non è detto che vadano in galera. Quando l'assassino ha la divisa... (QUI)


Ed ecco il vecchissimo post.
A giudicare dalla sentenza, si tratta di omicidio colposo, ma nessuno di questi quattro poliziotti vedrà il carcere, e vi sembrerà strano, ma noi il carcere non glielo auguriamo, come non lo auguriamo a nessuno. Manca ancora un grado di giudizio e allora dovremmo ancora chiederci chi ha ammazzato Federico. Sembra una pièce teatrale di Ionesco.
Da questo blog vogliamo ricordare qual è il vero significato di 'forze d ell'ordine'. Tutto sta nel comprendere il complemento di specificazione 'dell'ordine'. Di quale ordine si tratta? Ma di quello costituito, ovviamente. L'ordine costituito, da salvaguardare con ogni forza, è lo status quo, cioè l'ordinamento dello Stato con tutti i suoi poteri e le sue gerarchie, quindi le sue violenze. Voi credevate che 'ordine', in questo caso, avesse come sinonimo 'quiete dei cittadini'? No, si tratta di salvaguardare la quiete dei privilegiati di cui le forze armate sono i fedeli protettori. Federico passeggiava tranquillamente, quindi le conclusioni in merito alla vicenda traetele da soli. Ma quante sono le vittime dei servi dello Stato? Inorridite, IN QUESTO LINK trovate il lunghissimo e triste elenco che va dal 1943 al 2001. Le chiamano ancora 'mele marce'.

Il testo che segue è estrapolato dal blog di Beppe Grillo.

Chiedo al prefetto Antonio Manganelli, capo della Polizia, alla luce della sentenza del processo per l'omicidio di Federico Aldrovandi, di radiare i poliziotti Paolo Forlani, Monica Segatto, Enzo Pontani e Luca Pollastri, condannati di eccesso colposo in omicidio colposo. La loro presenzanella Polizia disonora tutti i poliziotti onesti.

il processo
.

Federico Aldrovandi al suolo, esanime

Intanto si è costituita l'associazione vittime delle forze dell'ordine, un'associazione aperta, come dice Patrizia Moretti, la madre di Federico Aldrovandi, e giorno 25 settembre 2010 verrà lanciato al cinema, per la prima volta al grande pubblico, il documentario 'E' stato morto un ragazzo' di Filippo Vendemmiati, di cui si allega il trailer:

22 commenti:

Crocco1830 ha detto...

Non è tanto la pena che mi scandalizza, quanto la sentenza di "eccesso colposo". In sostanza quei poliziotti hanno superato un limite. Cioè? Vuol dire ad esempio che potevano bastonare quel ragazzo ma sono colpevoli di avergli spezzato addosso i manganelli?
Sono d'accordo: via subito dalla polizia. Sono esseri pericolosi.

girotondo ha detto...

inutile indicare la luna e guardare il dito: quei quattro poliziotti sono stati coperti fino all'ultimo dallla questura. Il caso sbattuto qui o lì, nessun approfondimento dai gradi alti e ostruzionismo sfacciato.Si sta gridando alla dignità,ma la dignità è scappata da un pezzo dall'italia.I cittadini devono pretendere, non sperare.E lo devono fare da incazzati,non da vegetali davanti ad un giornale.

Chakotay ha detto...

Vorrei capire una cosa: se l'indulto è di tre anni, come è possibile che i poliziotti assassini non vanno in prigione? La condanna è stata di tre anni e sei mesi. Questo significa che le condanne di sei mesi non vengono scontate in prigione?
Per quanto riguarda la sentenza, è stata ridicola; anche l'ergastolo non sarebbe sufficiente per quegli assassini; meritano i lavori forzati a vita, e quando non saranno in grado di lavorare dovranno subire le torture di Guantánamo.
La cosa che mi fa più schifo è che mentre tanti veri delinquenti se la cavano con pene ridicole, chi spara ai ladri in casa viene condannato per omicidio.
I cittadini devono pretendere? Devono farlo da incazzati? Spero che non si arrivi alla guerra civile.

coscienza critica ha detto...

@ Chakotay
la condanna a 3 anni e 6 mesi è quella relativa al primo grado di giudizio. Ce ne sono altri due, dove la pena verrà sicuramente ridotta. Vedremo quei poliziotti in parlamento?

MAURIZIO ha detto...

IO MI CHIEDO COME SIA POSSIBILE DIFENDERE 4 ASSASSINI, COME SIA POSSIBILE CHE NON VADANO IN GALERA ,COME SIA POSSIBILE CHE NON VENGANO RADIATI DALL' ARMA.
EPPURE QUANDO HANNO AVUTO ACCESSO ALL' ARMA HANNO DOVUTO PRESENTARE DOCUMENTAZIONE CHE DIMOSTRASSE DI NON AVERE PRECEDENTI PENALI. QUINDI COME FUNZIONA, UNA VOLTA ASSUNTI GODONO ANCHE LORO, COME QUALCUNO CHE CONOSCIAMO, DI IMMUNITA'? QUALE CREDIBILITA'PUO' AVERE LO STATO SE LASCIA CHE QUESTO ACCADA?

coscienza critica ha detto...

@ Maurizio
Le risposte alle tue domande le trovi nel post di oggi, 14 luglio.

Anonimo ha detto...

Delinquenti schifosi, assassini di quel giovane ragazzo... L'unica cosa che vi rimane per espiare tutto il dolore che avete causato a quel povero ragazzo, ai genitori e a tutti quelli che gli volevano bene, è il suicidio. Ammazzatevi con uina corda al collo e levatevi di torno assassini... Altro che fuori dalla polizia...

Rosa ha detto...

Sono una madre anch'io e volevo solo rendervi partecipi che vi sono vicina e queste bestie non hanno modo di esistere tsnto meno nelle "forze dell'ordine" ma che hanno in testa? Povero Federico che mai nesuno più debba vivere quello che la vs. fam. ha passato!!!! Bravi e coraggio

coscienza critica ha detto...

Pubblichiamo un commento, giunto via email da Lucio, dietro sua espressa volontà.

'spero che il fantasma di federico vi perseguiti x il resto della vita e vi auguro di vivere molto a lungo, più dei vostri figli....vergogna'!!!

Anonimo ha detto...

io da ragazzo della stessa eta di federico schifo e rischifo questa sentenza...potevo essere io o qualunque altro dei miei amici a trovarmi nella stessa situazione..ed essere ammazzato da 4 bestie non è proprio ciò che puoi cercare nella vista a 18 anni..giustizia per federico!!!la sentenza non è che un assaggino di quello che dovrebbero scontare quelle merde..voglio proprio vedere dentro come se la passerebbero coi compagni detenuti che sanno cio che hanno combinato...saponette dalla mattina alla sera

Andrea Pagano - Monza ha detto...

- 6 Ago 2009: "Querelato Beppe Grillo dai poliziotti condannati per la morte di Rasman",
http://www.aipsimed.org/node/4626

- "Lo insegue, inciampa e spara", sottotitolo di una vignetta satirica nel libro: "Zitti e buoni : tecniche del controllo" di Ugo GUARINO, Feltrinelli...1979

- Dichiarazioni del Segretario Nazionale della SILP, Claudio Giardullo, rese alla BBC News nel 2005: "Nei mesi precedenti al G8 di Genova , il Governo costituì una legge e una strategia dell' ordine di tipo militare, il cui scopo era quello di avere un contatto duro e pesante nel mantenere la legge e l'ordine. Il punto centrale era più basato su questo che non sulla prevenzione della violenza e sulla difesa della città di Genova"; http://news.bbc.co.uk/2/hi/europe/4217629.stm

- Ancora su Genova 2001: l'allora Min. degli Interni on. Scajola , diede l'ordine di sparare sulla folla in caso di sfondamento della barriera. L'on. Scajola oggi è a capo della macchina nucleare italiana: per approfondimenti sul concetto di "Tecnocrazia" e di "ricatto energetico" leggete: "Lo stato atomico" di Robert Jungk, dove vedrete come il patetico e pericoloso gioco del Governo italiano sia stato descritto con precisione già 30 anni fa.

Vittoria o Morte !!!
Vittoria o Morte !!!
Vittoria o Morte !!!

Andrea Pagano - Monza 1/2 ha detto...

Scusate, sono stato incompleto e sibillino: vi sembrerà fuori luogo accorpare gli omicidi delle Forze dell’Ordine con la tecnologia nucleare. Il libro del dott. Jungk specifica che il pericolo che terroristi trafughino del materiale radioattivo per realizzare le c.d. “bombe sporche” comporta che il Premier assuma un controllo più diretto sull’ Esercito: tale intrinseca pericolosità della tecnologia nucleare, profondamente diversamente dalle altre, ha perciò un effetto di riforma radicale sull’ equilibrio della società civile e dunque si rende necessario un controllo statale più invadente, il che si chiama Totalitarismo tecnologico, i.e. Tecnocrazia.

E il suo strumento di azione principale non è tanto la repressione quanto l’intimidazione e il terrore, ed è da rimarcare che le F.d.O. sono evidentemente purtroppo addestrate in tale senso, a sputare sulla Costituzione e sull’ Etica, il che li fa impazzire (basta guardarli negli occhi), e oltretutto lo devono sopportare per i minimi salari, il che li rende sempre più frustrati e aggressivi: Gabriele Sandri è stato ucciso per terrorizzarci (vedi sopra il libro “Zitti e buoni!”: si può tollerare di essere presi in giri così da un Tribunale?); Riccardo Rasman è stato ucciso per terrorizzarci;
e Federico Aldrovandi, dei ragazzi… ma quante altre persone possono essere state uccise - o ragazze stuprate - dalle F.d.O. senza che se ne faccia una notizia ufficiale e la voce circoli solo tra quei gruppi di emarginati impotenti? Vedete per esempio http://www.wuz.it/news/81206/barbone-ucciso-arrestati.html oppure http://www.ficiesse.it/news.php?id=3170 :

(continua)

Andrea Pagano - Monza 2/2 ha detto...

(continua): sono fuori di testa come i soldati Russi tornati dalla Cecenia, ma la responsabilità di questo sta molto, molto in alto: questo è il futuro dell’ Italia, signori: bastonati come pecore, ma il modo illegale in cui è stato usato il manganello Tonfa a Genoa 2001 non è che un assaggio di quello che ci aspetta, anche il “sottomarino” era (J. Verne)poco più di un prodotto della fantascienza : se considerate che i lacrimogeni sono vietati in guerra in quanto armi chimiche, capirete quanto risulterà più comoda ed efficace la tecnica delle microonde descritta nel filmato RAI http://www.rainews24.it/ran24/inchieste/guerre_stellari_iraq.asp e sappiate che la conseguenza di questo “oltraggio al silenzio” è stato questo: http://www.articolo21.info/1763/editoriale/informazione-vera-arma-del-dolore.html.

Io personalmente penso che nessun cretino mi può trattare a bastonate, e se voi invece lo tollerate: “A chi si fa pecora il lupo se lo mangia”. Ho scritto alla Comunità Europea di vigilare sui Diritti umani in Italia.

Gli Italiani sono “imbecilli” perché sono troppo indotti a stare attaccati a un benessere fasullo e inutile che va a vantaggio di pochissime persone che ci vogliono far credere che è suicida riformare il sistema energetico, di non avere un’ alternativa più intelligente (vedere http://ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/daassociare/visualizza_new.html_1623901822.html) perché dal Sole non possono trarre profitto. E gli Italiani stanno appresso agli stessi schemi di ostentazione sociale… e il TG ci propina lo yacht di Briatore, la fidanzata del principe William, il miracolo della Ferrari, la casa di Clooney…il gene della felicità e quello della bugia...

Il Governo attuale è stato eletto democraticamente, ma francamente non ritengo che tra l’uno e l’altro schieramento molti personaggi di alto profilo militare e politico non mirino agli stessi obiettivi totalitari: come si comporterà chi si ritroverà a suo vantaggio le leggi allestite da questo esecutivo? Io ho fiducia, perché dove c’è Repressione c’è Resistenza, e molti altri paesi sono più consapevoli della necessità di cambiare il sistema energetico (non di fare più centrali nucleari…) e investono lì i fondi per la ricerca, non nelle tasche degli amici.

Combattiamo! perché le conquiste di ieri vanno difese per chi verrà domani: mi sembra chiaro che ci saranno tanti caduti sul campo, tanta diffamazione (ci chiameranno Terroristi) e tanto silenzio e tanto schifo , ma io non ho più paura, perché so in cosa credo.

ABBIAMO IL DIRITTO DI DIFENDERCI DALLA VIOLENZA GRATUITA E TERRORISTA DEI DITTATORI E IL DOVERE DI SALVAGUARDARE ATTIVAMENTE I VALORI ETICI DI RISPETTO DELLA DIGNITA’ UMANA

Quando un gruppo di Poliziotti scempia un indifeso e un Tribunale li grazia, e quando prendono a calci la comunità locale, né loro sono più Poliziotti né il Tribunale è strumento del Popolo: siamo noi la Polizia! Viva gli Italiani!

diana ha detto...

attualmente ho l'età di questo ragazzo quando è morto...vivo in un paese che fa veramente schifo. non esiste più giustizia..coloro che dovrebbero difendere i cittadini in realtà nascosti dietro una divisa ti massacrano di botte.la legge non esiste.ma dove siamo arrivati? siamo diventati veramente delle bestie!ma queste persone questi 4 "polizziotti" ASSASINI (così a sentenziato un giudice ed è vero) non hanno una famiglia? non hanno dei figli? come fanno a guardarli negli occhi? poteva essere un loro figlio e lo hanno massacrato fino ad ucciderlo ma cosa più brutta hanno cercato di dire che è morto da solo diffamando un giovane morto..non ho parole..che schifo tutto questo è veramente un vero schifo...perchè ancora sono in servizio? gli assasini devono essere puniti devono scontare la loro pena..dovè la giustizia?

Anonimo ha detto...

Non li si può definire 4 macellai per non offendere i rispettabili macellai. Pinocchi? Buffoni mascherati da tutori dell'ordine? Boh, mi sembrano tutti complimenti...

Anonimo ha detto...

e' incredibile che questi assassini nn facciano nenache un giorno di carcere e wanna marchi sia stata condannata a 10 anni.chi controlla le forza dellordine? che vergogna.assassini avrete dalla vita la vostra giusta pena

Alessandro ha detto...

Hanno arrestato Mimmo Raccuglia, numero due di Cosa Nostra.Vediamo se le forze dell'ordine faranno anche a lui quello che hanno fatto ad Aldrovandi e a Cucchi. Non credo. Quanta vigliaccheria in divisa...

mary ha detto...

ho visto ieri Un giorno in pretura. Non conoscevo la storia di Federico: è una mostruosità quello che è successo. Ma la cosa più raccapricciante, è che tra quegli assassini c'è una donna, potenzialmente madre (o forse già lo è, non so). Vergogna, se c'è un Dio farete i conti con lui!!!!

Anonimo ha detto...

Sono sempre stato contro i cori da stadio "la disoccupazione ci ha dato un bel mestiere mestiere di merda carabiniere", eccetera, anzi, ho sempre odiato chi faceva quei cori perchè, da "giovane", avevo FIDUCIA nelle forze dell'ordine, ecc

Col tempo, studiando la storia, ho capito che E' VERO.

Un terzo delle forze dell'ordine lo fanno per lo stipendio sicuro, e non per "vocazione alla giustizia".

Un altro terzo è nelle forze dell'ordine perchè è fascista, conservatore, e con una mentalità medievale

Del terzo rimanente, solo un terzo crede in quello che fa, gli altri sono marionette senza cervello che eseguono solo ordini.


La conclusione è che le leggi di questo paese (di merda) NON vanno rispettate, le forze dell'ordine NON vanno rispettate, e probabilmente, tra qualche anno, la gente inizierà a farsi giustizia da sola

Questi 4 poliziotti (di merda) devono solo ringraziare che non sono uno parente di Federico o di uno delle altre centinaia di ragazzi picchiati "nel nome della giustizia", una giustizia che NON ESISTE, perchè io non passerei per vie legali.

Sarei in prigione, con l'accusa di quadruplo omicidio premeditato, io.

LA giustizia mi può baciare il cazzo, inizierò ad avere rispetto per le forze dell'ordine e per lo Stato quando lo Stato e le forze dell'ordine rispetteranno me.

VAFFANCULO

Alfio ha detto...

io credo che questa sentenza innanzitutto manchi di rispetto per COLORO CHE VESTONO LA DIVISA SVOLGENDO IL LORO LAVORO IN MANIERA INTERGERRIMA

coscienza critica ha detto...

Alfio, questa sentenza riguarda te? Sei tu imputato? Ma di cosa parli? Allora tutte le sentenze rivolte ai danni di un solo cittadino dovrebbero mancare di rispetto a tutti i cittadini? Molto bene, sono d'accordo, purché non si facciano due pesi e due misure.

Anonimo ha detto...

Questa sentenza è del tutto insuficente, e quei 4 non possono stare nelle forze dell'ordine. Dovrebbero essere radiati con infamia,così come furono radiati quelli della UNo Bianca. Ma la cosa più triste è che non sono gli Unici.
Prendiamo il caso di Riccardo Rasman, anche lui ucciso da 3 agenti,rimasti impuniti. E quello che ha sparato come1 pistolero a Gabriele Sandri?Gli abusi alla Diaz e a Bolzaneto? Quella Gente ha fatto Carriera nonostante2anni di condanna.Questo è1 guaio perchè la gente avrà meno fiducia nelle forze dll'ordine. Infondo anche li abbiao i grandi come Gioacchino Genchi che con le sue indagini ah aiutato Giovanni Falcone,Paolo Borsellino, Luigi De Magistris, e ora per 1 sua intervista lo vogliono radiare.Nessuno è al di sopra della legge!

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti