mercoledì 16 settembre 2009

Anche Grillo aderisce alla campagna di terrorismo mediatico?

Questa mattina abbiamo letto un confuso post nel blog di Beppe Grillo sul virus A/H1N1 che, sostanzialmente, è la traduzione di questo articolo.
Ci sfugge il motivo per cui Grillo abbia voluto riportare e rilanciare quel testo, dal momento che, a nostro avviso, contiene informazioni allarmistiche. Si dice infatti che, sulla base di un'indagine svolta in 21 ospedali spagnoli, il 50% dei pazienti ricoverati in seguito all'H1N1 non fosse portatore di alcun fattore di rischio o malattie. Come dire, metà dei pazienti erano sani. Questo dato va a contraddire quanto invece emerge a livello mondiale e cioè che i decessi (pochi) per 'virus A' sono connessi alla presenza di altre patologie, ben più gravi di una banale influenza. Nel post invece si legge che 'non esistono fattori di rischio o malattie pregresse che possano agevolare la contrazione dell’influenza A (pandemic A (H1N1) 2009 virus). I pazienti sani senza fattori di rischio non dovrebbero però sottovalutare il rischio di contrazione del virus'. Inoltre il post si chiude con questa frase: 'L’età media dei pazienti in cura in terapia intensiva per l’influenza A è 40 anni, il 25% dei quali circa muore'. Posto in quel modo, quel 25% sembra una cifra enorme. Traduciamo. Quanti possono essere i pazienti in terapia intensiva in 21 ospedali spagnoli e che hanno intorno a 40 anni? Calcoliamo il 25% di essi.
Il post di Grillo non prende in considerazione altre autorevoli fonti, secondo le quali esistono grossi interessi economici dietro il piano di vaccinazione di massa e che affermano che il prodotto che verrà inoculato è certamente pericoloso.
Nel testo riportato da Grillo, inoltre, si fa riferimento alla International Society for Infectious Diseases. Ci siamo incuriositi e abbiamo dato uno sguardo tra i Council Members di quel sito. Abbiamo preso due nomi a caso e abbiamo scoperto che Sergio Wey si occupa di Government Relations, mentre Emanuele Nicastri compare nella lista dei dirigenti medici dell'Istituto Nazionale delle Malattie Infettive INMI L. Spallanzani. Insomma, le indicazioni fornite da Grillo fanno riferimento a organizzazioni e persone che lavorano di concerto con gli apparati governativi, cioè gli stessi apparati che stanno montando la campagna terroristica per predisporre la popolazione alla vaccinazione di massa.
Caro Grillo, noi continueremo a seguire i tuoi prossimi post relativi all'influenza A/H1N1, nella speranza di trovarci, un giorno, anche qualche dichiarazione autorevole circa la pericolosità del vaccino. Ci piacerebbe anche conoscere più chiaramente la tua opinione a riguardo, naturalmente se ce l'hai. Nell'attesa, i lettori potranno approfondire l'argomento leggendo quest'altro nostro post in cui potranno trovare informazioni utili e, tra gli altri link, una lettera di Romina Power al Ministro della salute che spiega i motivi per cui l'attrice dice NO al vaccino.

target="_blank"

6 commenti:

Danx ha detto...

Ma perchè Grillo deve parlare di cose di cui non sa?

Sto leggendo la lettera di Romina Power e non capisco perchè se all'inizio dice che questa febbre ha una bassa mortalità, poi parla di un piano cospirativo

Crocco1830 ha detto...

Grillo non è alla sua prima stecca. E' un brillante demagogo e questa caratteristica lo fa anche cadere in fallo.

Anonimo ha detto...

..Ecco il post che ho scritto sul sito di Grillo...
____
Post un pò "democristiano" questo... non ci vogliamo sbilanciare troppo? :-)

"......l'unica domanda che conta e che dobbiamo porci e di cui però non avremo mai risposta è: "Ne uccide più il vaccino o il virus?"

...secondo te, Beppe???

Vogliamo mettere sullo stesso piano un qualcosa che è poco più che un raffreddore e un vaccino NON TESTATO, che contiene sicuramente sostanze tossiche?

Vogliamo tacere che questo virus è stato coltivato in laboratorio?

Vogliamo tacere che è servito all'OMS per dichiarare il livello 6 di pandemia, che consente all'OMS stessa di imporre ai singoli Stati le politiche sanitarie e di ordine pubblico che ritiene opportune?

..E tante altre cose......

Mi meraviglio che in questo post questi fatti così evidenti, importanti, documentati e documentabili vengano taciuti... e mi sembra anche che molti commentatori del blog siano più informati di te... o forse solo più coraggiosi...
Un pò più di coraggio, Beppe....
Un saluto

Zret ha detto...

Sì, l'articolo di Grillo è confuso, ambiguo. Il titolo del suo testo è tendenzioso: i vaccini sono letali, mentre i virus si possono tranquillamente debellare.

Ciao

yellow ha detto...

ma lo sai cara coscienza critica che grillo mi comincia a stancare?

XXL ha detto...

Grillo ormai è un uomo finito..

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti