giovedì 15 ottobre 2009

Un monumento ai caduti sul lavoro su facebook

L'Italia è trapuntata di monumenti al milite ignoto, ma non esiste (salvo smentita) un monumento ai caduti sul lavoro, anch'essi ignoti (troppo ignoti).
C'è adesso un gruppo su facebook che rende omaggio e onore ai nostri lavoratori senza uniforme, dimenticati da tutti (salvo che dai familiari) e specialmente dai media.
La semplice adesione al gruppo rappresenta di per sè un atto di ringraziamento a chi, con mille sacrifici, ha dato dignità al nostro Paese e alla sua propria vita (e a quella dei suoi familiari), spenta anzitempo e altrettanto in fretta dimenticata.
Il gruppo si chiama proprio 'monumento ai caduti sul lavoro ignorati dai media'. Dalla sua presentazione, estraiamo quanto segue:
'Questi morti hanno costruito le nostre case, ci hanno dato un tetto, hanno asfaltato le nostre strade, hanno tagliato il marmo per le nostre scale, hanno piallato i nostri mobili, hanno fuso metalli per le nostre posate, hanno respirato silicio per forgiare e stampare i nostri oggetti di vetro, hanno stretto viti, dadi e bulloni, hanno piantato chiodi, pitturato pareti, costruito barche e automobili [...]
Q
ueste anime, morte per il nostro progresso morale e materiale, non avevano armi in spalla. Sono state -e continuano a essere- dimenticate, ignorate, depositate silenziosamente nei cimiteri delle nostre città. Nessun riconoscimento pubblico, nessun funerale di Stato, nessun monumento nelle nostre piazze, nessun pensiero. Nulla. 'Anime salve' che qui, in questo piccolo spazio virtuale, trovano alfine quel ricordo, quel riconoscimento, quel pensiero negato.
L
a pietas sarà il nostro sentimento e il nostro monumento al tuo valore, ignoto caduto sul lavoro. Ti accompagni per sempre il pensiero dei tuoi cari e di noi, fratelli tuoi. A perenne gloria'.

target="_blank"

target="_blank"

5 commenti:

Θάνος Δ. ha detto...

In Italia gli incidenti, in Francia i suicidi.
Metodi diversi per lo stesso risultato…

coscienza critica ha detto...

Siamo carne da macello, Tano!

yellow ha detto...

sfruttati e sfruttatori...

Crocco1830 ha detto...

Bella proposta! Ho aderito (senza pseudonimo ;-) ) ed ho condiviso.

coscienza critica ha detto...

@ yellow
Già!

@ Crocco
Bravissimo

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti