domenica 17 gennaio 2010

Attività HAARP nei giorni del terremoto ad Haiti

Nel post precedente, un gentile lettore (Vespasiano, che ringraziamo) segnalava nei commenti un video (che è stato prontamente rimosso da YouTube, come ci ha segnalato alex nei commenti. Ringraziamo alex) che rappresenta l'attività delle radiazioni elettromagnetiche delle antenne HAARP nei giorni del terribile terremoto ad Haiti. Abbiamo raggiunto il sito visualizzato in quel video e abbiamo constatato di persona (il sito risulta inaccessibile alla data di oggi, 11 aprile 2011). L'immagine che vedete qui in alto rappresenta la sequenza dei tre giorni di attività delle radiazioni. Come si può notare, l'attività di risonanza inizia giorno 10 e termina giorno 12 nel primo pomeriggio (cliccare sull'immagine per ingrandirla).
Nutriamo perciò dubbi intorno al fatto che, quello di Haiti, sia stato un terremoto di origine naturale. Il progetto HAARP viene considerato una vera e propria arma di distruzione di massa, se impiegata per questi scopi (ma di altri scopi benefici e filantropici non ne vediamo). Del resto, è risaputo che siamo all'interno di un sistema che sta attuando una severa guerra globale attraverso il controllo e la modifica del clima e del pianeta con i suoi abitanti. Molti sostengono che le antenne HAARP posizionate in Alaska non riescono -data la loro posizione- a puntare milioni di megawatt su un punto diametralmente opposto del globo. Vero, ma è proprio per ovviare a questo problema tecnico che è nato il progetto associato delle chemtrails (scie chimiche) che, rilasciando metalli pesanti e altre schifezze venefiche, costruiscono nella ionosfera una membrana di risonanza e di propagazione per le radiazioni HAARP.
Per qualsiasi chiarimento e approfondimento in materia, potete consultare il sito tankerenemy.com o cliccare sul banner 'scie chimiche, basta!'.

Il terremoto a Sumatra del 7 aprile 2010 (attività HAARP)

AGGIORNAMENTO DEL 15 aprile 2010
Sulla base di quanto abbiamo scritto (in esclusiva), molti cittadini hanno potuto constatare di persona l'assoluta coincidenza dei terremoti con queste attività HAARP. Qualcuno ha anche realizzato un video che mostra queste coincidenze in sequenza. Ricordiamo che gli Stati sono organismi nati con lo scopo di tenere sotto costante controllo i popoli (per il tornaconto delle oligarchie spacciate per democrazie, là dove le dittature si fanno chiamare democrazia), per conseguenza le catastrofi possono essere generate artificialmente per giustificare futuri diktat, controlli, leggi, restrizioni... in nome della famigerata 'sicurezza' (personale e nazionale). Queste strategie funzionano da 3000 anni. Il risultato è sotto gli occhi di tutti: con gli Stati e i governi la sicurezza è sempre un miraggio, la ricchezza dei popoli solo una grande utopia.

AGGIORNAMENTO DEL 12 MARZO 2011 - TERREMOTO IN GIAPPONE
Per vedere l'attività HAARP in Giappone nei giorni precedenti il sisma CLICCA QUI

Naturalmente, i video che denunciano l'attività criminale dei governi (compreso haarp) vengono censurati. Un motivo in più che attesta la cattiva fede dei governi e degli Stati, nonché la loro falsità e debolezza. In questo caso il video è stato segnalato da Sandro Pascucci (fascista). Se cliccate su play lo vedrete anche scritto.



Ma per fortuna la rete è vasta:



target="_blank"

target="_blank"

target="_blank"

25 commenti:

Vespasiano ha detto...

Di basi HAARP ne esiste una in Norvegia e una a Porto Rico anche se non potenti come quella in Alaska molto probabile una nelle azzorre e chissà quante altre tenute nascoste,sembra ce ne sia una anche in Italia ma sono voci non confermate in ogni caso gli americani fanno il caxxo che gli pare.

Vespasiano ha detto...

Sul Manifesto di oggi si legge questo:
L’EMERGENZA
Brasilia protesta con gli Usa per la gestione «unilaterale»

Oltre alle proteste francesi per il modo in cui gli Usa stanno gestendo l’aeroporto di Port-au-Prince, altri ritardi nelle operazioni di soccorso vengono denunciati da Cuba e Brasile. il ministro degli Esteri brasiliano Celso Amorim ha telefonato a Hillary Clinton reclamando «priorità adeguata», ricordando alla segretaria di stato Usa la leadership avuta negli ultimi anni da Brasilia per la stabilizzazione di Haiti, con i 1.300 uomini impiegati nella missione di pace Onu (Minustah).
Ieri sono atterrati a Port-au-Prince tre aerei inviati dalle Forze armate brasiliane, ma prima hanno dovuto attendere alcune ore a Santo Domingo il via libera per poter atterrare nella capitale haitiana. Anche il ministro della Difesa, Nelson Jobim, in visita a Port-au-Prince, ha criticato l'atteggiamento «unilaterale» che Washington sta avendo nella gestione del dopo-terremoto. Il ministro fa sapere il Brasile ha inviato ad Haiti «armi non letali, come pallottole di gomma» per rafforzare le truppe brasiliane in caso di eventuali ondate di violenza.
Per i prossimi giorni non è esclusa una visita del presidente Lula.
Per poter atterrare a Haiti ha impiegato più di due giorni anche un aereo cubano con a bordo 8,4 tonnellate di viveri, medicinali, equipaggiamento medico e tende. Al quarto tentativo in 48 ore, dopo 5 ore di sorvolo della capitale haitiana, il volo IL-18 dell'Aerocaribbean partito da Santiago ha ricevuto finalmente l’ok per l’atterraggio.
----------------------------------
Avevo scritto in un mio precedente commento della gestione "decidiamo tutto noi" tenuta dagli yankee questa è la conferma

coscienza critica ha detto...

Vespasiano, grazie del tuo contributo. La gestione del post-terremoto ad Haiti sta assumendo un carattere dittatoriale. E la triade Bush-Clinton-Obama è molto sinistra.

Anonimo ha detto...

Ci sto passando velocemente per queste informazioni e forse sono stonato.
Io so di un progetto che monitorizza un certo tipo di energia latente che quando ha variazioni indica un importante evento.
Ne hanno verificato un picco appunto l'11 settembre.
L'hanno chiamata coscienza collettiva .
Non potrebbe essere che la coscienza collettiva abbia amplificato l'elettromagnetismo di cui state parlando ?
S.

Anonimo ha detto...

Pare che ci sia una piccola centrale HAARP anche vicino Kyoto, dove tra l'altro vivo, e di scie chimiche (e, in un paio di casi, rilevanti terremoti dopo irrorazioni consistenti) se ne vedono frequentemente.
La centrale HAARP e' gestita dall'Universita' di Kyoto.

Ghigo Battaglia ha detto...

Certo, si tratta solo di una congettura, ma di spaventosa rilevanza. Dove avete tratto il grafico dell'attività di Haarp? E' attendibile? Grazie.

coscienza critica ha detto...

@ Ghigo
Questo blog non pubblica notizie inattendibili. Il sito dal quale è tratto il grafico è quello ufficiale relativo al progetto HAARP, cioè dell'Office of Public Affairs
Air Force Research Laboratory.
Il link lo trovi già nel testo dell'articolo.

Blindsight ha detto...

condivido l'"ipotesi" che non sia stato un evento naturale, del resto non sarebbe il primo, ovvio che per molti è difficile entrare in quest'ottica da molti considerata "complottista" o "paranoica", ma è solo la realtà dei fatti, per questo alcuni potenti la occultano a dovere.
dubitare almeno ..dovrebbe essere questo il primo passo per evitare altri disatri, anziché ogni volta accusare chi vede oltre la cortina di tenebre in cui è avvolta gran parte della popolazione di terra.
queste certezze basate sull'invisibile, non reggono più per chi ha staccato la spina dal plagio collettivo: personalmente non so cosa sia successo, una delle tante probabilità è un episodio di guerra sismica (agli scettici chiedo di informarsi prima di accusare o giudicare dal loro pulpito eretto sull'ignoranza) ma le probabilità possono essere altre, di sicuro è difficile credere ad un evento naturale, così come con katrina in lousiana o lo tsunami nell'est.. ci sono territori da liberare forse, nessuno ci pensa? perché rimanere sempre fermi a quello che dice la tv?? grazie per aver affrontato questo argomento fuori dal coro, ciao laura
p.s.: io sono cieca, non c'è un cieco che abbia avvertito prima questa cosa! ma manco un animale, com'é?? ogni evento naturale lo avvertimao prima.. non basta questo?

coscienza critica ha detto...

Cara Laura, io penso che discutere su ogni argomento o, quantomeno, porre il dubbio alla base di tutto, possa solo giovare a noi stessi. Perciò ne parliamo. Se tu sei cieca e non hai avvertito nulla, forse è perché l'epicentro era lontano dall'Italia. Non so come funzioni il vostro tipo di percezione e mi piacerebbe saperne di più. Riesci a percepire eventi naturali anche molto distanti da te?

Vespasiano ha detto...

Con dispiacere leggo che cè chi preferisce mettere la testa sotto la sabbia,non lo so' e non lo voglio sapere,questo è il livello medio della gran parte della gente,apatica menefreghista fino a che non viene toccato il loro orticello,di positivo cè che sempre piu' persone stanno aprendo gli occhi e la mente.
@Ghigo Battaglia
piu' che di spaventosa rilevanza parlerei di spaventosa coincidenza e non è l'unica.

Blindsight ha detto...

a volte si avvertiamo anche quando è lontano, se è naturale.. è questione di vibrazioni e se chiudi gli occhi te ne rendi conto cosa dovrai fare per percepire la realtà che ti circonda.
del resto è già qualche anno che alcuni scienziati hanno "scoperto" l'esistenza del sesto senso, ovviamente chi ce l'ha più sviluppato di altri siamo proprio noi ciechi, ma niente di paranormale o trascendentale, come dicevo è solo questione di vibrazioni.
un terremoto si avverte, siamo come gli animali in questo, diventiamo irritabili, lo sentiamo dentro attaccati come siamo ad ogni minimo movimento terrestre.
comunque manco i ciechi da quelle parti lo hanno avvertito, poi non è strano che una scossa del genere si fermi lì e non tocchi santo domingo ad esempio? sono d'accordo sul fatto di ragionarci sopra, ma siamo circondati sempre di più da gente che esclude la realtà. come giustamente dice vespasiano (che leggo in questo momento da una mail di notifica appena arrivatami, per la cronaca, leggo con sintesi vocale - visto che molti escludono tutto e non sanno manco come legge un cieco).
insomma: chi vive di sensazioni lo avverte se una cosa, una persona o un episodio sono artificiali o il contrario.. diciamo che noi ciechi a volte vediamo più dei vedenti, così assuefatti e risucchiati solo dalle immagini, ma mai dal senso o dalla sensorialità.
se vuoi avere altri chiarimenti chiedi pure, ciao laura

coscienza critica ha detto...

Laura, grazie della tua risposta che trovo esaustiva. La visione oculare è molto limitata, si sa. Esistono altre frequenze che noi non percepiamo, ma anche molte sensazioni che invece tu percepisci. Per parlare un po', mi viene da dirti che un giorno, mentre facevo la doccia, è andata via la luce. Buio totale e l'acqua che scendeva sulla testa. Tre secondi di panico, ma poi mi sono affidato a una certa memoria delle azioni, ad esempio per prendere l'accappatoio, l'asciugamano e tutto il resto. Ma so bene che essere ciechi per cinque minuti è cosa ben diversa dalla cecità perenne. Quindi è normale che voi abbiate sviluppato il sesto senso. Questione di evoluzione.
Ciao, Laura. Grazie.

yellow ha detto...

da pochi mesi navigo in rete, quindi devo ancora familiarizzare con questo genere di informazione -altra- dalla solita zuppa quotidiana.
permettetemi di dubitare di realtà che non conosco e che scopro in questi blog che ho trovato per caso e ai quali mi sono affezionato.
Ciao.

coscienza critica ha detto...

@ yellow
Avere dubbi (su tutto) è indice di intelligenza, di attività mentale. L'importante è approfondire per capire meglio.
Grazie per la fedeltà. Ciao.

Bubu ha detto...

ma io più che altro mi chiedo: ma fino a che punto vogliono arrivare? possibile che non abbiano un minimo di dignità? prendono quello che vogliono...fanno quello che vogliono...camuffano qualsiasi cosa? non hanno rispetto della vita umana! dire che sono sconvolto è dire poco! fatico a concepire tutta questa "cattiveria"!!!

Bubu ha detto...

ma io più che altro mi chiedo: ma fino a che punto vogliono arrivare? possibile che non abbiano un minimo di dignità? prendono quello che vogliono...fanno quello che vogliono...camuffano qualsiasi cosa? non hanno rispetto della vita umana! dire che sono sconvolto è dire poco! fatico a concepire tutta questa "cattiveria"!!!

Vespasiano ha detto...

@Bubu
condivido quello che dici,fino a che punto vogliono arrivare?.
DOVE vogliono arrivare?.
Forse noi siamo fortunati,qualche domanda ce la facciamo,siamo psicologicamente preparati (almeno spero)al peggio ma la massa lobotomizzata che farà quando verrà loro tolto il matrix in cui ci troviamo?.
Non nascondo che sono profondamente preoccupato anch'io e non vedo nulla davanti che possa farci ben sperare,troppa gente disperatamente attaccata ai soldi disposta a vendersi per un percorso che non porta a niente,attaccati alle loro miserie tanto che non ricordano piu' i cieli azzurri,il rumore del vento,il canto degli uccelli tutti persi dietro al dio profitto a qualsiasi costo per un illusorio benessere materiale che ci distruggerà.Scusate il catastrofismo.

Anonimo ha detto...

Caro amico , Ti consiglio una vacanza in Montagna.
Conosci la Carnia ?
Terra di Anarchici.
Impara un po' a fottertene , altrimenti ne subisci il loro gioco .
Ciao.
**

coscienza critica ha detto...

Caro Anonimo (e sottolineo anonimo), cosa sarebbe un avvertimento? Una minaccia? O, come si dice in gergo mafioso, 'un consiglio'?
Comunque in montagna non ci vado, anche perché sarei più vicino ai veleni delle scie chimiche. Saluti dal lago!

LunaCielo ha detto...

Ho iniziato ad approfondire certe inquietanti questioni quando ho fatto cadere il velo del "non è possibile", "mi sbaglio", "non può essere" ecc.
E dubito fortemente, sì, della "naturale" sismicità del pianeta Terra da quando ho saputo dell'esistenza dei poteri secolari, nefasti, che ci governano da secoli!
Mi domando, oggi, più che "com'è possibile?", come fermarli??! Come disintegrare (pacificamente, intendo) l'H.A.A.R.P.??
Cosa si può fare di concreto, voglio dire, unendo le forze e le menti di chi vuol scampare a queste violenze dittatoriali?!

coscienza critica ha detto...

@ LunaCielo
Il fatto di esserne consapevoli è già una grande arma nelle nostre mani. Loro cercano di nascondere, noi dobbiamo far capire loro che siamo in grado di conoscere il problema. Ne hanno enormemente paura.

alex ha detto...

il video non c'è più :-(

Anonimo ha detto...

la faccenda delle radiazioni e delle chemtrail mi sembra collegata, ma, quello che non capisco, è: tirare una bomba elettromagnetica su Haiti che è un paese sfinito, mi sembra un classico esperimento idiota.
Se davvero questa tecnologia ha scopi di guerra e di espansione, perché non viene applicata su territori (stati) molto più interessanti.
e poi...
perché inducendo un terremoto distruttivo si dovrebbe riuscire a conquistare un territorio (quello haitiano) già conquistato e riconquistato mille volte? qual'è o quale sarebbe lo scopo?
Perché non provano an invadere - che ne so - la Cina?
qualcosa nn torna

saluti

M

Elvio ha detto...

Tutte le parole del mondo non servono a nulla. Volere = potere
Il potere è un'arma pericolosissima, ed in mano a degli stolti( i nostri capiscioni)diventa impesabile una speranza di pace.
A volte mi domando...
Ma questi capiscioni sono veramente UMANI ???

coscienza critica ha detto...

@ Anonimo
Tu che hai fatto ingresso in questo blog alle ore 11,40 del 18 giugno 2010, proveniente da 'Telespazio SpA' (che la dice lunga), cercando di convincerci che queste sono bufale, dovresti spiegarci per quale motivo hai fatto una ricerca in rete MIRATA, digitando proprio 'haarp terremoti'. Se tu non ci credi, perché cercarlo in rete? Sei pagato per denigrare chi ne parla? Sei uno dei soliti disinformatori, vero? In tal caso, le tue rimostranze non ci interessano. Se sei dipendente di Telespazio, men che meno possiamo credere ai vostri tentativi di oscurare la verità.
Saluti

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti