sabato 16 gennaio 2010

Piano Marshall per Haiti e 10 anni di tentacoli USA

Traduciamo dal francese un articolo tratto dal sito courrierinternational.com
Gli aiuti urgenti per Haiti sono appena all'inizio e già molte voci si alzano per reclamare un Piano Marshall capace di ricostruire il Paese. Il direttore generale del Fondo monetario internazionale, Dominique Strauss-Kahn, parla del 'bisogno di un aiuto più grande per la ricostruzione' e dunque di andare 'oltre l'urgenza per definire un lungo periodo di aiuti'. Secondo gli esperti contattati dal giornale 'Le Devoir', Haiti avrà bisogno di molti miliardi di dollari nell'arco di un decennio per rimettere in sesto le infrastrutture.
Già molti Paesi, tra cui la Francia, gli USA, il Canada e il Brasile, hanno deciso di lavorare di concerto per preparare una conferenza internazionale, al fine di ristabilizzare il Paese. Ma rimane da capire chi potrà finanziare questo progetto. LoStato più povero delle Americhe è già pesantemente indebitato. In più, sempre secondo gli esperti, la gestione (della ricostruzione ndt) deve essere compiuta attraverso un organismo esterno alle amministrazioni locali per poter affrontare la corruzione dilagante che è causa della scarsa qualità degli edifici, quindi della loro insicurezza.
(fine traduzione)
Articolo originale

ITALIANI IMBECILLI si chiede: quanti Piani Marshall ci sono nel mondo? E soprattutto, quanti ancora in progetto? Da dove arriveranno veramente i soldi per Haiti?
Dagli USA Obama fa sapere che esiste un ClintonBushHaitiFund.org, cioè un'organizzazione in grado di raccogliere fondi per Haiti. Anche l'Europa non è da meno, infatti è molto attiva attraverso le campagne pubblicitarie che invitano i cittadini a spedire SMS per donare due euro. Volendo fare la parte di quelli sospettosi a tutti i costi, noi stiamo già pensando alla truffa che fu messa in piedi dalle compagnie telefoniche al tempo dello tsunami in Indonesia, quando un terzo di tutti i soldi inviati via SMS transitò dalla Svizzera e lì vi rimase.

target="_blank"

13 commenti:

Vespasiano ha detto...

USA partiti in quarta con gli aiuti umanitari,hanno mandato 10,000 soldati a farla da padroni!!Il lupo perde il pelo ma non il vizio,certo viene da chiedersi ma quanti soldati hanno?.

coscienza critica ha detto...

@ Vespasiano.
Hai ragione. Uno spiegamento incredibile di uomini che, speriamo, servano davvero per aiutare il prossimo e non per stabilire anche una leadership.
Comunque, a scanso di equivoci, ci teniamo a dire che l'invio di sms, comunque sia, è un ulteriore aiuto, anche se di due euro ne arriverà solo uno.

Vespasiano ha detto...

I soldati USA una volta arrivati con qualsiasi scusa,non se ne vanno piu' gli esempi non mancano.

yellow ha detto...

sperando che la torta Haiti non diventi un ulteriore business da dividersi tra Francia Brasile e Usa etc.
evviva la solidarietà.

coscienza critica ha detto...

@ Vespasiano
Sì, gli esempi sono molti, ormai. e la presenza di Bush non agevola la mia fiducia negli USA. Però spero sempre.

@ yellow
Il rischio c'è, purtroppo. L'ONU dovrebbe controllare, ma...

yellow ha detto...

...ma c'è tanto da ricostruire e alcune Holdings sbavano già.....

Vespasiano ha detto...

@Coscienza Critica
Ad Haiti i dispensatori di democrazia bombarola per prima cosa hanno preso possesso dell'aeroporto e decidono loro chi puo' atterrare.
Scommetto quello che vuoi che da li' non li schiodera' nessuno e ci resteranno senza neanche chiedere il permesso ai legittimi proprietari.
Chi ha un minimo di senso critico e di intelligenza ha capito che gli USA hanno gettato la maschera,si stanno comportando da predatori guarda caso solo in paesi strategicamente importanti o per posizione o per ricchezze naturali nel sottosuolo,vogliono l'egemonia sulle rimanenti materie prime in primis il petrolio,io non mi fido,la storia insegna.
P.S Ho forti sospetti (e non solo io) che il sisma non sia del tutto naturale e che il sistema H.A.A.R.P. c'entri qualcosa.
Buona Domenica.

coscienza critica ha detto...

@ Vespasiano
Quando è successa la tragedia, ho subito sospettato e pensato al progetto HAARP. Tutte queste catastrofi, sempre in luoghi di povertà...

Vespasiano ha detto...

Povertà sopra ma ricche nel sottosuolo,non sono mica scemi gli amici bombaroli nostri "tutori".

coscienza critica ha detto...

Esatto, Vespasiano!
PS.
Devo fare di tutto per mettermi in contatto con qualche haitiano per domandargli alcune cose...

Vespasiano ha detto...

Facci sapere,è importante avere notizie di prima mano non filtrate.
Grazie per quello che fai!

yellow ha detto...

meglio gli Usa che i cinesi...diceva un mio amico.
ma davvero pensate che il progetto Haarp possa essere usato in questa maniera?
mi sembra fantascienza o sono io un ingenuo?
chiedo lumi,ciao.

Vespasiano ha detto...

@yellow
ma perchè dobbiamo sempre scegliere tra il meno peggio?

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti