mercoledì 24 marzo 2010

Quell'aborto al 7° mese in casa Berlusconi-Lario

Berlusconi era ancora sposato con Carla Dall'Oglio, ma già intesseva un rapporto con Veronica Lario, la quale si ritrovò incinta di un figlio che, attraverso un'analisi, risultò 'non normale'. Veronica era già al 5° mese di gravidanza e ce ne vollero altri due per maturare la decisione -presa insieme a Silvio- di abortire quel figlio.
I lettori possono naturalmente fare tutte le loro considerazioni circa quella decisione e possono anche non farne. Ma c'è un'indignazione che va al di là della vicenda clinica e familiare.
Silvio Berlusconi ha sempre difeso la Chiesa e i suoi principi, ha difeso Bagnasco e la CEI dei vescovi, si ritiene cattolico e seguace dei precetti della Chiesa. In virtù di ciò, Berlusconi ha combattuto battaglie in nome del non-aborto, in nome della morale cattolica, ha fondato un partito utilizzando anche i precetti della Chiesa come valori per acquisire consensi e ha persino mosso istituzioni dello Stato per sostenere la causa della Chiesa circa il caso di Eluana Englaro, sostenendo il valore della vita, comunque. Tutto il Pdl ha gridato 'assassino' al padre di Eluana e il codazzo dei cattolici pidiellini, a sua volta, non ha risparmiato accuse a coloro che abortiscono.
Intanto facciamo notare come il tema del non-aborto sia uno dei cavalli di battaglia della Chiesa e anche dei media asserviti al governo; e il tema viene proposto (imposto con ingerenze inaccettabili) anche sotto elezioni perché tocca le corde emotive del popolo e serve alla causa di una coalizione che, ipocritamente, parla di aborto come atto criminale, ma poi lo pratica, se ne avvale di nascosto. E non conta il fatto che Veronica Lario ne abbia parlato in una intervista per dire che in questa faccenda non vi sia ipocrisia, perché se qualcuno predica il non-aborto, non deve neppure compierlo! E' un fatto di coerenza che, evidentemente, non esiste in casa Berlusconi.
Dov'erano i vescovi e Ratzinger con i loro anatemi al tempo di questo aborto in casa Berlusconi? Dov'erano le tv? Dov'erano le accuse di assassinio da parte di Quagliariello e di tutto il codazzo dei sedicenti cattolici?
E oggi? Oggi dove sono le indignazioni? Dov'è l'opposizione a ricordare questa ipocrisia del premier? Dove sono le tv a stigmatizzare? Come si può dare fiducia a un tizio che predica solo per opportunismo politico? Come si può consegnare l'Italia nella mani di uno che non sa cosa sia la dignità, l'onestà e la coerenza? Veronica Lario, tra l'altro, aveva definito suo marito 'malato': c'è da riflettere.
Dovremmo essere noi, adesso, a dire che quell'aborto è un omicidio? E che dice la legge di un aborto eseguito al settimo mese?

PS: alle ore 14:05 di oggi, il Parlamento Europeo fa ingresso nel blog e prende visione di questo post. Ora sanno.

target="_blank"

12 commenti:

Anonimo ha detto...

Intanto ci sarebbe da dire che questa intromissione della Chiesa in clima elettorale mi sembra sia proprio inacettabile..e poi per parlar di che, le solite intromissioni nella vita affettiva e sessuale della persone?
Quanto al lercio....ma i suoi adoratores li conosceranno questi particolari della sua vita esemplare? Mentre metteva incinta Veronica, che teneva segregata in una torre di avorio affinchè nulla trapelasse sulla loro tresca,era ancora sposato....o no? E l'interruzuone di gravidanza è prevista mi pare più o meno entro il 3° mese o no? Ma di che vanno cianciando....qui ci va la solita frase trita e ritrita ma sempre calzante...ma che si guardi il trave che ha nell'occhio prima di vedere la pagliuzza in quello altrui...e lasci ad ognuno la libetà di vivere secondo coscienza...laica e non.Finisco con una riflessione malignetta...ma tutti 'sti pseudo cattolici che pendono dalle labbra di paparatzi...come fanno ad avere un solo figlio o al messimo due...astensione finchè morte non li separi? Ipocriti...
Mietta

coscienza critica ha detto...

Chettedevodì? Queste notizie non sono trapelate dalle tv? Ci pensiamo noi nel web. Se a qualche seguace di Berlusconi farà male conoscere la verità, vuol dire che l'obiettivo è centrato.

stephen who ha detto...

E' triste che queste cose siano ininfluenti agli occhi degli elettori del nostro paese, quando si tratta di scegliere chi ci deve rappresentare. E non venitemi a dire che "tanto sono tutti uguali", a queste bassezze - con tutto l'impegno - la sinistra non è ancora riuscita a giungere...

RoLa ha detto...

Io non mi scandalizzo per quanto ha fatto l'attuale presidente del consiglio ... ma provo disappunto (non faccio uso di termini di gran lunga più pesanti) per il comportamento delle "alte cariche" della chiesa cattolica che pur sapendo preferiscono fare un patto col ... per i loro meschini scopi.
E questo spiega perchè la base dei cattolici si allontana da costoro.

PS
Ma il nazareno era cristiano?

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

questa non la sapevo.
naturalmente, visto che era passata totalmente sotto silenzio..

io sono del tutto favorevole all'aborto. ma nei primi mesi. al settimo.....
e quei bigotti si schierano con lui. mi auguro che la loro anima possa bruciare all'inferno :D

Shishitsu Nari ha detto...

O santo cielo. Non ne avevo idea. Davvero, non lo sapevo.

Questo è considerabile a tutti gli effetti un caso di assassinio? Ora quindi oltre che mandante a volto coperto è pure direttamente un assassino?
Perché c'è ancora gente che crede a questo mostro?

Aries 51 ha detto...

Questa figura meschinella che presiede il governo e ci dona il suo amore, se si analizza la sua vita, è la negazione assoluta di tutti i valori positivi che si ritengono propri dell' uomo. Qualcosa, durante la formazione della sua coscienza, è andato in dump. Perfettamente inutile aspettarsi da lui qualcosa che non sia contemplato come reato sia nel Codice Civile sia in quello Penale. Basta ascoltarlo 10 minuti nei suoi monologhi per capire ed avere l' esatta sensazione di quello che lui chiama Amore. Anche processandolo, alla sua età non farebbe un' ora di galera. Aspetto sperando che l'orologio naturale biologico contenuto nel suo DNA vada in wait. Per quello che riguarda quel che resta della setta romana, altro non è che una delle facce del medesimo potere. Amen.

yellow ha detto...

la figura di Cristo è bellissima , meno bella la figura della Chiesa: sono uomini, tanti gay, si sa e sappiamo anche delle attenzioni sui bambini però si sta zitti, meglio che non si venga a sapere.
L'aborto .GUAI.
Le nozze fra gay.GUAI.
Ma quante contraddizioni?
Quanto ci vuole per una società libera e laica?

Alessio in Asia ha detto...

La Chiesa e' un'istituzione altamente amorale.

JaneK ha detto...

Ma quando mai la chiesa ha condannato gli ipocriti? Non l'ha mai fatto e mai lo farà. Se non fosse un'istituzione fondata sull'ipocrisia e sull'alleanza con i poteri politici ed economici dei vari momenti storici, col cavolo che sarebbe durata 2000 anni! Questo dovrebbero mettersi bene nella testolina tutti quei pii illusi che si definiscono cattolici "aperti" e "moderni" che si arrampicano sugli specchi per difendere quello che loro ritengono essere la "vera chiesa".

Anonimo ha detto...

Scusate, ma é FISICAMENTE impossibile un aborto al settimo mese. Il bambino tolto dall'utero materno al settimo mese é vivo. Quindi cosa significherebbe l'espressione "aborto al settimo mese"?. É un pó come dire aborto all'ottavo mese, io sono nata al settimo mese di gravidanza di mia madre ed ero ovviamente viva. Abortire al settimo mese significherebbe far nascere un bambino e ucciderlo? In che modo quindi? E quanto riportato su cosa si basa, da cosa é documentato? Detto questo io non ho mai sostenuto Berlusconi, ben inteso, a prescindere dalla sua condotta privata, che in caso di omicidio di neonato andrebbe oltre il privato ovviamente. Comunque ribadisco che al settimo mese quello che avviene é un vero e proprio parto di un bambino vivo. Forse per via di una malformazione peró non sopravvive per molto se non viene subito assistito.

coscienza critica ha detto...

Forse non ti sei accorta del link nel testo. Parla Veronica Lario: 'Al settimo mese di gravidanza sono dolorosamente arrivata alla conclusione di dover abortire. È stato un parto prematuro e una ferita che non si è rimarginata. Ancora oggi è doloroso condividere pubblicamente quell’esperienza'.

Quindi, FISICAMENTE, è possibile. Ora trai tu le conclusioni del caso.

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti