venerdì 2 aprile 2010

Brevetto sul genoma umano: scongiurato il pericolo

Qualcuno voleva applicare il copyright al DNA, cioè brevettare il genoma umano. Fortunatamente, una sentenza della Corte federale di New York ha detto no, accogliendo la causa intentata dall'American Civil Liberties Union. Chi voleva impossessarsi del DNA sono due soggetti: Myriad Genetics e l'Ufficio Brevetti americano, i quali erano già riusciti a brevettare le attività di ricerca correlate ai geni BRCA1 e BRCA2.
Perché si chiedono brevetti di questo genere? Lo scopo di questi brevetti è sostanzialmente quello di fare grossi affari attraverso l'industria genetica, quindi impossessarsi dei diritti sulla ricerca che, in questo modo, sarebbe veicolata su settori specifici voluti dalle industrie farmaceutiche, più che da un bisogno reale di cure. L'esempio è recente: il vaccino contro il virus H1N1 ha creato più danni che benefici, ma le industrie farmaceutiche hanno fatto grandi affari sulla pelle dei cittadini, complici i media.
Ma al di là del lato economico e industriale, è stupefacente constatare come si possa giocare tranquillamente con l'essere umano. Chissà cosa succede davvero nei laboratori dei genetisti, dietro a quelle solite provette che ci fanno vedere in tv, le stesse immagini riciclate (ormai conosciamo tutti il contagocce multiplo, ma niente di più), nessuno riesce a scalfire quel muro di omertà, nessuna tv fa un servizio approfondito. Il mondo della medicina, come quello militare, sembra essere top secret.
Dal punto di vista etico, va da sè che l'idea di essere posseduti economicamente (e non solo) da qualche azienda è quantomeno abominevole. Dagli schiavi negri delle piantagioni di cotone, potremmo giungere a una schiavitù più subdola, ma non meno oppressiva, legata alla proprietà privata del codice genetico, cioè dell'identità umana. Siamo carne da macello.

L'articolo giunto via mail da un nostro lettore (Dario Lesca).


target="_blank"

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Quando la smetterà l'uomo di tentare di fare il demiurgo? Notizia spaventosa, questa....e il tutto volto a far che? Orridi affari o anche altro...dei cloni, dei robot in carne ed ossa o pezzi di ricambio...Sembra di leggere un libro di Asimov...ma quella è fantascienza, questa potrebbe divenire una inquietante realtà
Mietta
Buone feste...laiche...coscienza critica!

coscienza critica ha detto...

Se pensiamo agli esperimenti sulla clonazione... ho i brividi. La trasformazione dell'umanità, da parte di qualche potere forte, passa poi per quella parola 'santa' che è 'progresso'. Ci hanno fatto credere che il progresso sia cosa buona, ma se guardiamo dove sta andando il mondo... Bisogna tenere la guardia alta e smetterla di credere ciecamente alla scienza come fosse un dogma. Una parte di scienza è maligna ed è quella che comanda.
Buone feste anche a te, Mietta.

Vespasiano ha detto...

Sulle faccende top secret cè solo un atteggiamento da tenere:DIFFIDENZA e SOSPETTO ai massimi livelli sempre e comunque,almeno questo è il mio pensiero.Auguri di buona Pasqua.

coscienza critica ha detto...

Auguri anche a te, Vespasiano. E a tutti. Siate sereni.

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti