giovedì 15 aprile 2010

Questo governo è clandestino!

Abbiamo preso il vocabolario 'Devoto-Oli' e siamo andati alla voce 'clandestino'.
Clandestino: che si trova od opera oppure si svolge in una situazione irregolare, senza l'approvazione dell'autorità o contro il divieto delle leggi vigenti, con particolare riferimento all'attività politica dei partiti antifascisti culminata nella Resistenza.
Cominciamo col dire che una persona non nasce clandestina. Ci diventa. E una persona diventa clandestina non certo perché la condizione di clandestinità sia la sua massima aspirazione (salvo eccezioni), ma si diventa clandestini solo se un governo cambia le regole del gioco. Chiunque potrebbe diventare clandestino, dall'oggi al domani. Se ad esempio, con una scusa qualsiasi, un governo decide di nominare clandestini tutti quelli che indossano jeans, allora anche noi diventiamo clandestini. Troppo facile cambiare le regole a proprio vantaggio e questo governo lo ha fatto. Le regole valide in materia di civile convivenza e di intercultura c'erano e -volendo- ci sono ancora, sono quelle garantite dalla Costituzione. Se il governo non segue queste regole è un irregolare, quindi un clandestino.
I migranti si trovano in una situazione irregolare solo perché il governo ha creato una situazione irregolare per loro. Un migrante non andrebbe mai contro la legge se non ci fosse qualcuno che gli impedisce di seguirla. Infatti, se il governo non offre opportunità di lavoro, il migrante è costretto a commettere reati per poter sopravvivere. E ancora: se il governo nega il permesso di soggiorno (per chissà quale opportunistica scusa), il migrante è costretto a vivere senza garanzie, nè dignità, a volte rimettendoci la vita. Un migrante vuole solo vivere dignitosamente, vuole un proprio lavoro, ha bisogno di quei diritti che gli sono dovuti, cioè quelli sanciti dalla Costituzione. Se un governo se ne infischia della Costituzione e non crea le condizioni affinché anche i migranti possano avere una vita dignitosa, quel governo è fuorilegge non sa governare e deve andare a casa.
Come conferma il 'Devoto-Oli', la 'patente di clandestino' veniva data da Mussolini a tutti quelli che svolgevano attività politica antifascista. Quindi, oggi, siamo di fronte a un governo di chiarissima ispirazione fascista che non ammette dissidenza alcuna.
In conclusione, vogliamo anche noi utilizzare i termini populisti e volgari di cui il governo fa sfoggio e propaganda, al fine di dimostrare ai berluscominidi il loro stesso livello di retorica, perciò diremo che questo governo è sporco, non rispetta le leggi, delinque e stupra i nostri diritti. Questo governo è l'unico vero clandestino e va cacciato a pedate in culo! Questo governo è pericoloso e porta malattie. Questo governo porta sfiga e rappresenta la feccia dell'umanità. Fuori dai coglioni, governo clandestino!

target="_blank"

4 commenti:

yellow ha detto...

veramente questo governo ha proprio frantumato i coglioni.
l'indifferenza degli italiani è patologica e sembra quasi di non vedere una luce alla fine del tunnel: è veramente una situazione grottesca, kafkiana oserei dire.

coscienza critica ha detto...

Ci sono gli indifferenti, ma anche quelli che seguono il capo (chinando il capo). Ma poi c'è un'altra categoria di italiani, alcuni sedicenti di sinistra che, inconsapevolmente, fanno il gioco del governo.

Anonimo ha detto...

Forse lo diceva Montanelli..non ricordo...gli italiani hanno bisogno di un capo branco perchè pensare ed approfondire per molti è troppo faticoso e quindi delegano.Quel che sconcerta però è che a fronte di evidenti guasti creati nel tessuto sociale, nell' economia e nel campo del lavoro non riescano per un attimo ad attivare i pochi neuroni che hanno in testa.
Condivido sul governo clandestino,direi anche patrigno, che invece di perseguire il bene del popolo,va contro di esso e specialmente dei più deboli.Quanto ai clandestini fanno di tutto per farli rimanere tali..perchè scaduto il permesso di soggiorno neanche a coloro che dimostrano di aver lavorato viene rinnovato immediatamente...sono delle carogne ma spero che la loro cattiveria gli si rivolti contro..prima o poi.
Mietta

silvio di giorgio ha detto...

inconsapevolmente o fingendo di non rendersene conto...?direi ci sono entrambi i gruppetti...

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti