sabato 25 settembre 2010

Il video della notte dei ricercatori di Bologna

Ieri sera la rete dei ricercatori precari di Bologna ha messo in piedi l'happening in Piazza Verdi per rendere quantomeno visibile lo scempio che il ministro Gelmini ha prodotto nei confronti di tutto il comparto istruzione pubblica italiana, compresa la ricerca, cioè quella branca dell'istruzione che, per sua natura, pone come obiettivo la valorizzazione e la concentrazione dei saperi con i quali si raggiungono le avanguardie dello sviluppo del sistema culturale in ogni sua componente. Precarizzazione e denigrazione del personale e tagli alle risorse hanno già declassato la Scuola e l'Università italiane, già predisposte d'ufficio -loro malgrado- ad accogliere il progetto ministeriale della privatizzazione di fatto, attraverso l'ingresso di figure terze, esterne, in ragione e in misura dei loro rispettivi portafogli e interessi.
La morte della ricerca è stata perciò messa in scena pubblicamente. Il raduno dei ricercatori è stato bruscamente interrotto e ucciso dal rumore di una mitragliatrice.


Link al video

target="_blank"

Nessun commento:

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti