venerdì 1 ottobre 2010

Gli errori dei medici e la propaganda televisiva

Questo post è stato realizzato utilizzando alcuni commenti degli amici virtuali su facebook. I commenti sono stati lasciati sotto il seguente messaggio di stato:

Troppi medici che sbagliano operazioni. Professionisti inclini al pressapochismo. Occorrerebbe svolgere un'analisi attenta su questo fenomeno. In quali anni si sono laureati? Forse in quelli in cui è cominciata l'aziendalizzazione dell'istruzione e il declino della Scuola per colpa delle varie riforme dissennate?

Alcune risposte:
La Torta Gustavo nell'era dell'azindalizzazione il medico che cura il malato e' inutile,serve quello che stacca le ricette per le case farmaceutiche e che impianta una protesi per un infiammazione muscolare

Domenico Pianelli o forse più semplicemente la meritocrazia è andata a farsi benedire e stiamo vedendo oggi i tristi effetti della raccomandazione di ieri.

Paolo Checchetto Io credo che sia strumentale tutta questa valanga di notizie sulla malasanità... non capisco bene per cosa, ma il dubbio ce l'ho. Se appaiono ora con questa frequenza, mi vien da pensare che la situazione sia sempre stata così. Finora non se n'è parlato, perché? Stiamo a vedere.

Italiani Imbecilli ‎@ Paolo: E' infatti possibile che, dopo la distruzione della scuola pubblica, il governo pensi a quella della sanità pubblica, cominciando a denigrare i medici e mostrando pubblicamente i loro errori.

Italiani Imbecilli Scopo privatizzazione, ovviamente

Nando Sanguinando Come tutto, del resto.

Paolo Checchetto sì, l'idea di promuovere la privatizzazione potrebbe starci.

Linda Sorbilli no, Paolo, ci sta TUTTA!!! vogliono smantellare la sanità pubblica per privatizzare e per imporre le assicurazioni sanitarie, così chi ha i soldi si cura, chi no MUORE!

Paolo Checchetto ‎@Linda: per il momento mi concedo il lusso del dubbio

Linda Sorbilli beato te che puoi: io che ci lavoro, questo lusso insieme a tanti altri lussi, non posso proprio più concedermelo! :-((

Paolo Checchetto capisco, questo conferisce ancora più corpo a quanto dici.

Katia Gasparini Sembra più una campagna mediatica, delle solite tanto in voga in questo periodo. Meglio verificare le percentuali prima... Non voglio difendere la sanità (di cui sono stata anche vittima), ma ormai nulla è credibile se somministrato dai media....

Paolo Checchetto ‎@Katia: giustissimo, meglio avere i numeri in mano. allo stesso tempo però non mi pare plausibile che sia fatta una campagna mediatica senza un obbiettivo...

Katia Gasparini si, l'obiettivo è la privatizzazione della sanità, come per l'istruzione :-(

Giovanni Zuccari è da anni che lo sostengo! Università La Sapienza di Roma, affermazione ascoltata dal sottoscritto, professore: " ...dobbiamo laureare il maggior numero di persone nel minor tempo possibile, non importa che sappiano o meno, intanto quando andranno a lavorare verrà detto loro cosa fare" ....insomma proprio come al chirurgo del 52-enne in provincia di Roma, probabilmente però in questo caso qualcuno avrà dimenticato di dirgli cosa fare ....caro Professore M.

target="_blank"

2 commenti:

LenAine ha detto...

A quando gli sharing buttons, che almeno finchè ci godiamo quel che rimane della comunicazione libera su internet, posso divulgare queste "chicche" a scopo informativo (per quello che serve?)?

coscienza critica ha detto...

Niente bottoni, c'è già il link 'share on facebook' sotto ogni post.

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti