lunedì 25 ottobre 2010

Studenti e precari insieme. 29 e 30 ottobre 2010, corteo e manifestazione nazionale della scuola

Anche se la tv non ne parla (e sappiamo perché), ogni giorno in Italia ci sono manifestazioni a difesa della scuola pubblica e contro la 'riforma' Gelmini, moltissimi istituti sono attualmente occupati o autogestiti. Questo continuo imbavagliamento sul tema scuola, da parte degli organi ufficiali di informazione, ci induce da tempo a credere che esiste un preciso disegno per far cadere la scuola pubblica in un baratro che si chiama privatizzazione. Ricordiamo brevemente che il meccanismo che permette la privatizazione della scuola non è diverso da quello che serve a instaurare le dittature: prima si crea una profonda crisi, un impoverimento generale, poi arriva l'uomo 'giusto', piazzato al momento giusto, esperto nella pratica illusionistica del 'ghe pensi mi'. Già alcune scuole si sono affidate a sponsor privati per comprare il materiale didattico. Scandaloso! Giù le mani dalla scuola pubblica e dai nostri soldi!

29 ottobre 2010, cortei degli studenti in tutte le città, indetto dall'Unione degli studenti.
30 ottobre 2010 tutti uniti a Napoli, studenti e docenti/ricercatori precari, per una mobilitazione coordinata del mondo della conoscenza contro la precarietà e le politiche di questo Governo.
La decisione degli studenti di aderire anche alla manifestazione nazionale dei precari del giorno 30 ottobre è particolarmente lodevole: quello della precarizzazione della scuola è infatti un problema sentito da tutti. Anche i genitori potrebbero unirsi, e come questi anche le altre categorie, gli altri cittadini colpiti dagli strali infernali di questo governo.
Lo slogan coniato dagli studenti è 'nell'ignoranza la sottomissione, nella conoscenza la ribellione'. Come dar loro torto? Forza, tutti in strada, e non scordiamo neppure lo sciopero generale della scuola del 3 novembre prossimo.

L'appello dell'Unione degli studenti

target="_blank"

Nessun commento:

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti