venerdì 26 novembre 2010

Ricercatori e professori minacciano le dimissioni. La loro lettera e la petizione

Una lettera dai toni severi, autorevoli e perentori è stata scritta dai professori universitari italiani e dai ricercatori all'indirizzo dei Rettori, Presidi, Direttori e Presidenti di CCS, sollecitandoli a prendere le distanze dal ddl Gelmini sulla riforma universitaria. Pena le dimissioni immediate e irrevocabili dei firmatari.
Questa azione esprime una dignità al di sopra di ogni aspettativa, in un Paese dominato dagli opportunismi. Da questo blog auspichiamo la medesima dignità da parte dei destinatari della lettera e invitiamo gli alri professori e ricercatori a unirsi alla protesta dei loro colleghi. Nella lettera vengono elencate anche alcune precisissime richieste.
Per leggere la lettera e firmare l'appello, cliccare qui.

target="_blank"

Nessun commento:

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti