lunedì 4 aprile 2011

Director's Cut, il nuovo disco di Kate Bush

Uscirà giorno 16 maggio il nuovo lavoro di Kate Bush dal Titolo 'Director's Cut'. A partire da alcuni brani scelti del suo repertorio, Kate Bush opera i suoi tagli per foggiare un nuovo sound davvero tutto da scoprire, nel segno di una sofisticatissima maturità.
Poco fa, sulla radio inglese 'Radio 2 BBC, è andato in onda in anteprima assoluta 'Deeper Understanding' nella nuova concezione stilistica di 'Director's Cut'. Questo singolo uscirà ufficialmente domani, 5 aprile 2011 e farà da apripista all'intero album.
Per i cultori di Kate Bush, ma non solo, l'ascolto della nuova versione di 'Deeper Understanding' sarà sorprendente, vuoi per i tagli, vuoi per gli innesti apportati. Buon ascolto (aspettando l'album).



Questo brano è stato pensato anche come colonna sonora di un piccolo film diretto da Kate Bush, dove recitano, tra gli altri, Robbie Coltrane, Frances Barber and Noel Fielding. Eccolo:



I brani in 'Director's Cut'
Flower of the Mountain (previously ‘The Sensual World’)
Song of Solomon
Deeper Understanding
Lily
Red Shoes
This Woman’s Work
Moments of Pleasure
Never Be Mine
Top of The City
And So Is Love

target="_blank"
target="_blank"
target="_blank"

5 commenti:

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

non sarà mica solo una scusa per riciclare vecchio materiale?

coscienza critica ha detto...

Ci dovrebbero essere anche brani inediti. In ogni caso, anche io, se fossi in Kate, sentirei la necessità di rivedere alcune cosette. Spero infatti che quell'orrenda batteria elettronica in 'The Red Shoes' sparisca. E' bello seguire il pensiero stilistico di un artista che cambia, le correzioni, i ripensamenti.

novalis ha detto...

Mi piace questa versione "musicale" di italianimbecilli ☺
Un caro saluto ☺

coscienza critica ha detto...

Ciao carissimo novalis. Ogni tanto un po' di musica non guasta.
Un caro abbraccio a te. ☺

egill-larosabianca. ha detto...

Kate Bush è un artista autentica
non riciclaggio,evoluzione.
Egill

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti