mercoledì 6 aprile 2011

L'opposizione diserti il parlamento ad oltranza!

Pare che l'opposizione -o sedicente tale- stia scoprendo solo adesso lo sporco gioco della maggioranza. Bersani pare incazzato, Franceschini pure, Veltroni idem. Ma al di là delle parole rabbiose, dei teatrini televisivi, l'azione delle sinistre latita. Da qualche tempo, poi, sembra che l'unica via d'uscita sia rappresentata dalle prerogative di Napolitano. Un bel quadretto, non c'è che dire, e i toni di questo capolavoro sono tra i più foschi per il Paese.
Se la sedicente opposizione latita, non parliamo dei sindacati. Tutto si sta svolgendo sul piano della parola (parole, parole, parole) e non si vuole spostare la questione sul piano dei fatti, delle azioni. Come se le parole possano ancora bastare, a questo punto. Quelli che si dicono oppositori non hanno ancora capito -o non vogliono capire- che di fronte all'accelerazione verso l'inevitabile abisso, occorre una terapia d'urto.
Disertare il parlamento. Perché no? C'è più di un motivo per farlo. Invalidare il supposto ruolo democratico del parlamento, azzopparlo, o meglio, rendere evidente il fatto che il parlamento è zoppo da tempo. A quel punto cosa farà la maggioranza? E cosa farà Napolitano? Probabilmente la maggioranza monterà la sceneggiata della protesta, non si lascerà scappare l'occasione per denigrare e accusare la sinistra (tanto lo fa comunque), ma al contempo ne approfitterà per votare in fretta le sue leggi fascistissime in modo da completare il piano eversivo di Licio Gelli. Quindi ci sarà un'accelerazione del regime fascista. Questa accelerazione condurrà inevitabilmente Napolitano all'assunzione delle proprie responsabilità: abrogare le leggi o sciogliere le camere. Ma se l'opposizione non si produce in azioni concrete, finirà che il governo si farà firmare le leggi da un altro presidente della repubblica, magari proprio da Berlusconi, fra due anni.

Considerazione a margine più che doverosa. Siamo giunti a una situazione talmente grottesca e pericolosa che persino un blog anarchico come questo si vede costretto a suggerire il da farsi ai criminali di palazzo. E' tutto dire. Rimaniamo ancorati all'idea che tutto il parlamento debba essere svuotato: non più deleghe!

target="_blank"
target="_blank"
target="_blank"

Nessun commento:

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti