giovedì 5 maggio 2011

Nel 2025 gli USA avranno il pieno controllo del clima

Il controllo artificiale del clima da parte dei governi che soggiacciono ai diktat degli USA è in atto da molti anni, ma il progetto militare statunitense mira al controllo totale del clima entro la data del 2025. Non è più questione di ammettere o non ammettere l'esistenza delle scie chimiche (chemtrails), soffermarsi sugli aspetti dubitativi è a dir poco pleonastico e non aiuta. Il problema è serio ed urgente. Piuttosto la questione si pone sotto l'aspetto della salute, della sicurezza e della libertà dei cittadini del mondo. Coloro che dalle alte sfere predicano salute, sicurezza e libertà, in realtà sono gli stessi che le tolgono. Bisogna saper distinguere la propaganda di Stato dai fatti reali. Le operazioni di aerosol effettuate in quota da aerei militari camuffati da aviogetti di linea con costanza e metodo, rilasciano numerosi tipi di particelle (sembrano scie di condensa) capaci sia di modificare il clima, sia di viziare il ciclo produttivo-alimentare, compromettendo seriamente la salute dei cittadini. Bario, alluminio, quarzo, zolfo, polimeri e molte altre sostanze e materiali, comprese le nanotecnologie, finiscono quotidianamente in atmosfera, nel terreno, nelle acque, nel nostro organismo.
Lo studio condotto dalla Air Force, denominato 'Weather as a Force Multiplier: Owning the Weather in 2025', pone una base di ricerca e di evidenza scientifica al progetto.

A pagina 16 si parla di agenti chimici in grado di forzare le precipitazioni in un dato territorio e di strategie vantaggiose nel rendere certe altre zone del pianeta aride.

A pagina 21 si legge:
'developing countries also recognize the benefit of ionospheric modification: “in the early 1980’s, Brazil conducted an experiment to modify the ionosphere by chemical injection' (i Paesi in via di sviluppo hanno constatato i vantaggi della modifica della ionosfera. Negli anni '80 il Brasile ha condotto esperimenti di modifica della ionosfera attraverso iniezioni chimiche). La dichiarazione, in questo caso, è assai generica, giacché non si fa riferimento al tipo di vantaggio e a chi possa giovarne, se non ai potenti speculatori.

E ancora:
'A number of methods have been explored or proposed to modify the ionosphere, including injection of chemical vapors and heating or charging via electromagnetic radiation or particle beams (such as ions, neutral particles, x-rays, MeV particles, and energetic electrons). It is important to note that many techniques to modify the upper atmosphere have been successfully demonstrated experimentally' (Un certo numero di metodi sono stati esplorati o proposti per modificare la ionosfera, inclusa l'iniezione di vapori chimici e di riscaldamento o di ricarica tramite radiazioni elettromagnetiche o fasci di particelle (come gli ioni, particelle neutre, i raggi X, particelle MeV ed elettroni energetici). E' importante notare come molte tecniche per modificare l'alta atmosfera siano già state dimostrate sperimentalmente, con successo.
L'azione delle chemtrails si lega indissolubilmente al progetto HAARP, là dove sia necessario l'impiego di uno schermo elettroconduttore intorno al pianeta in grado di far riflettere le onde emesse dalle antenne sino a colpire un punto diametralmente opposto. Le scie chimiche garantiscono questa schermatura, le onde HAARP vi rimbalzano agevolmente fino a far vibrare la litosfera in un punto esatto dall'altra parte del pianeta, ciò è causa dei più recenti terremoti.
Le tecnologie sono militari, gli scopi sono numerosi, le supposte necessità sono di varia natura e non certo filantropiche, i governi sanno e non dicono. Lasciamo qui il file Pdf dell'Air Force. Suggeriamo di utilizzare lo strumento 'cerca' (binocolo) all'interno del Pdf, digitando parole chiave. Per gli spezzoni di testo utilizzati in questo post, noi abbiamo cercato la parola 'chemicals'.

target="_blank"
target="_blank"
target="_blank"

1 commento:

egill-larosabianca. ha detto...

Ho visto-Già sapevo questa cosa-
La domanda è come pensi (semmai ci
stessi pensando)che possa cambiare?
Egill

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti