mercoledì 1 giugno 2011

La repubblica militare. Anche il 2 giugno è la loro festa

La repubblica si riconosce nelle forze armate. Logico. Ogni Stato nasce militarmente, da azioni di guerra. Non importa quale sia la forma di potere, democrazia o dittatura, monarchia o repubblica..., lo Stato è sempre militare, gerarchico, oppressivo, violento, sperequativo. Lo Stato si inorgoglisce dei suoi militari e li fa sfilare in parata, anche il 2 giugno, ostentando la sua forza fisica, non certo quella artistico-culturale o umana.
Noi non ci riconosciamo nelle forze armate e nello Stato, non ci riconosciamo nelle autorità, nei governi, nei poteri occulti che giocano con la pelle dei cittadini. Noi non ci riconosciamo nella bandiera nazionale che puzza sempre di morte e di guerra. Non ci riconosciamo nella repubblica (parola falsa, come democrazia).
Noi invece ci riconosciamo nella gente, nei cittadini senza armi, nelle lotte quotidiane delle persone che fanno mille sacrifici sempre dimenticati, ignorati, ma che fanno la comunità e quella ricchezza che lo Stato puntualmente ci ruba. Noi ci riconosciamo nella cultura come strumento di sviluppo e di progresso umano. Dovrebbe essere la gente comune a sfilare in parata, quella che si ammazza di lavoro, quella che si ammazza per trovare un lavoro. Dovrebbero sfilare diseredati, dimenticati, emarginati, accusati, denigrati, oppressi, migranti bollati come 'clandestini'. Dovrebbero sfilare donne e uomini che non sanno che farsene delle armi e delle guerre. Dovrebbero sfilare artisti e ricercatori, professori e alunni, scrittori e cineasti. Dovrebbe sfilare tutto il popolo unito sotto quell'unica bandiera che riassume l'ideale di fratellanza e di giustizia sociale, la bandiera anarchica.
Chi crede nella pace e nell'uguaglianza non può riconoscersi nello Stato. Le forze armate non sono il nostro orgoglio. Le forze armate sono l'espressione di una intrinseca volontà assassina dello Stato che non ci appartiene e che rigettiamo con forza e sdegno. La repubblica si riconosca pure nelle armi, è sua naturale prerogativa, noi mai!

target="_blank"
target="_blank"
target="_blank"

Nessun commento:

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti