lunedì 22 agosto 2011

Pericolo secessione. Primo avviso.

Attenzione, C'è un gran lavorìo negli oscuri meandri della propaganda politica. La Lega Nord sta preparando il terreno per la secessione. Lo fa di nascosto, come si fa sempre nei casi in cui si deve fa accettare al popolo un cambiamento importante. E paradossalmente sarà il popolo stesso a volerla giacché Bossi & C. stanno preparando emotivamente le genti a farsi la guerra. Non lasciamo che ciò accada.
Secondo alcune analisi, la Lega starebbe finanziando segretamente i gruppi separatisti del Sud come i neoborbonici, la Lega del Sud, i vari 'indipendentisti'. I finanziamenti servono chiaramente a dare una spinta propagandistica a questi gruppi che, in questo modo, avranno più visibilità, quindi anche un maggiore sèguito. Ci informano che già qualche giorno fa, sulla tv nazionale, è andato in onda un lungo servizio (davvero servile) sui neoborbonici. Chi ha pagato questo servizio? E perché? E con quali soldi?
L'intento primario della Lega Nord è quello di favorire la divisione pseudo-spontanea del popolo attraverso la presentazione-divulgazione di schieramenti (Nord-Sud) entro cui il popolo, stupidamente, ama stare. L'amor di patria che ogni Stato fascista innesta come un virus fin da quando l'individuo è in fasce, farà in modo che gli schieramenti propagandati siano 'naturalmente' accettati e difesi anche con le armi.
E' necessario non dare alcun credito a questo tipo di propaganda. E' necessario che nessuno cada nel tranello dell'orgoglio campanilistico e territoriale. Anche se questo è difficile, è necessario non dare ascolto ai vari capi e capetti che si ergeranno a tutori dei 'diritti di', della 'salvaguardia di'. Occorre dimostrare che la propaganda del terrore è solo una grande e ormai vecchia menzogna.

target="_blank"
target="_blank"
target="_blank"

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Beh... il popolo non è lo stato... mi stupisce un po' questo articolo a difesa della unicità dello stato, da parte tua!

coscienza critica ha detto...

Infatti non lo è. Gli Stati vanno abbattuti tutti. Se non voglio la Padania, questo non vuol dire che voglio la nazione Italia. Non ne voglio nessuna.

PS. Se non si sa entrare nell'ottica anarchica, non si possono capire certi meccanismi. Ma non è difficile.

Anonimo ha detto...

Fa veramente tristezza vedere esseri umani intenti ad aizzare i propri simili...ma come si fa dopo a tornare nelle proprie case con i propri figli e dormire in pace..non riesco a comprenderlo.


tito

Anonimo ha detto...

I confini servono per essere attraversati e non per fare le guerre.

coscienza critica ha detto...

A Anonimo
I confini non servono proprio. Non li ha creati la natura.

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti