giovedì 8 settembre 2011

Critiche sul film 'Silvio forever'? Basta solo qualche riga

Il film è un'agiografia, la ri-costruzione di un'icona, la produzione cinematografica più spaventosa degli ultimi 50 anni. Il popolo degli imbecilli -che oggi abbonda- dopo la visione del film sarà ancora più legato a questo dittatore, volente o nolente. Uno schifo di film di regime che va in onda in prima serata, che entra in tutte le case con la forza di una propaganda devastante.


target="_blank"
target="_blank"
target="_blank"

1 commento:

Antonio ha detto...

Seguo il blog da un pò, e lo apprezzo molto. Ma questa volta non sono d'accordo.
Ho visto "Silvio Forever" di Faenza, Stella e Rizzo. Per me il "taglio" ironico della narrazione (tra l'altro costruita quasi interamente con dichiarazioni -molto efficaci- del dittatore o estratti da interviste e interventi pubblici) contribuisce a far capire, a chi ha un pò di coscienza critica, che per 20 anni siamo stati governati da una macchietta, da un clown, da un imprenditore di sè stesso, dal miglior piazzista della storia. Con ciò non voglio sminuire il "fenomeno" berlusconi: l'hanno fatto già tutti i partiti di "sinistra", che gli hanno consentito tutto quello che abbiamo dovuto subire. Proprio per questo l'approfondimento di stella e rizzo sulla figura umana del dittatore è, secondo me, interessante.
Ovvio che chi condivide, per sua natura, gli atteggiamenti del caimano, sarà gratificato da questo film sulle prodezze del berlusconi uomo,imprenditore,dittatore. Ma chi oggi continuerebbe a votare PdL credo sia affetto da cecità incurabile.

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti