mercoledì 18 gennaio 2012

De Falco: quale eroe?

Vale di più l'Uomo o l'autorità che gli è stata attribuita? Cos'è l'autorità se non una patente rilasciata a qualcuno (secondo quali criteri?) da un sistema che storicamente non ha mai garantito giustizia? Dovremmo concentrarci su altre questioni, ma due parole le voglio esprimere anche io sulla tragedia del Giglio. Ora sono tutti a lodare il comandante De Falco, qualcuno lo nomina eroe, qualcuno lo vuole a capo di un partito, ma onestamente ci si dovrebbe porre la domanda se stiamo lodando l'autorità o l'Uomo. Se, come credo, tutti vedono in De Falco l'autorità, allora mi permetto di dire che anche l'ultimo dei clochard avrebbe redarguito Schettino allo stesso modo, forse anche in maniera più pesante, questione di morale umana, di logica, di assennatezza. E allora dovremmo dare una patente di autorità anche al clochard e nominarlo eroe o segretario di partito. Se invece stiamo lodando l'Uomo, non c'è nessun motivo di attribuirgli alcuna autorità e alcun 'merito speciale', perché nessuno è più persona di un altro, perché ogni individuo, nella sua dignità e unicità, e anche con tutte le sue umane debolezze, è egualmente prezioso, meritevole e saggio. La faccio breve, concludo dicendo che la manifesta irresponsabilità di Schettino è stata posta su un trono da questo tipo di sistema, e se il sistema lo fanno le persone, in questa tragedia un poco di responsabilità ce l'hanno tutti quelli che idolatrano questo sistema, tutti quelli che non sanno e non vogliono pensarne un altro.
Qui siamo di fronte a un sistema completamente sbagliato e aberrante che ancora una volta ha dimostrato la sua criminale inefficacia (Schettino), ma che adesso vuol lavare l'onta cercando il suo 'eroe' nazionale (che non sarà mai un clochard).

PS.
Mi spiace, signor De Falco, ma Schettino quella notte non doveva ritornare a bordo, Schettino non avrebbe mai dovuto salirci (cazzo!).

target="_blank"
target="_blank"
target="_blank"

5 commenti:

egill-larosabianca. ha detto...

Si chiarissimo e se posso ho qualche dubbio sulla telefonata,vera ma forse
un pò troppo caricata?
Conosco bene il mare e l'ho appreso
dai grandi della mia casa-
Egill

Anonimo ha detto...

Ma il mio commento che fine ha fatto?

Davide

franz ha detto...

De Falco è solo uno che fa il suo dovere e Schettino una merda.

il problema è che chi fa il suo dovere sembra un eroe e chi è una merda sembra normale.

c'è qualche rivoluzione culturale (in aggiunta alle altre) da fare...

Anonimo ha detto...

aggiungo:se sotto casa mia ci sta uno che muore di sete, è normale e deve essere normale dare tutta l'acqua del mondo x aiutarlo
invece in italia si è eroi a fare quello che in tutto il mondo è normale
non è straordinario aprire casa x le persone che stanno male, è normale, un dovere!!!solo che in questo paese un politico che non ruba è un eroe,nel mondo normale,l'italia non ha bisogno di preoccuparsi di figure,siamo affondati tutti sensa mai salire su quella nave da anni!!!!

Anonimo ha detto...

a parte gli show televisivi,che francamente sono di basso livello,penso che l'autorita che sta indagando sappia bene,di quante responsabilita ha la capitaneria di porto di livorno.io mi domando,ma come è possibile che una nave del genere possa arrivare fino a riva senza essere interdetta da elicotteri o motovedette.se è vero che la pratica degli inchini era una consuetudine e quindi tollerata dala capitaneria di porto,è vero anche che la concordia quella notte era fuori dalla rotta degli inchini.sul radar il puntino della concordai si vedeva anche a palermo,si poteva e si doveva fare di piu,il tempo c'era.oggi si riescono a far atterrare aerei dalla torre di controllo se essi hanno avarie,immaginate se nn si riesce ad evitare uno schianto come quello della concordia.de falco si è limitato ad usare solo il cellulare,con a dipsosizione mezzi di milioni di euro lui cosa fa...telefona.ma se quel puntino sul radar era una nave iraniana carica di testate nucleari,cosa sarebbe successo....perche de falco quando ha visto che c'era una anomalia nn ha fatto uscire gli elicotteri e le motovedette.cosa aspettava.

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti