sabato 31 marzo 2012

Perché le rivoluzioni hanno riportato il popolo alla sua schiavitù?

Se dovessimo giudicare l'articolo che linkiamo alla fine di queste parole, diremmo 'massimamante prezioso'.
Il popolo non si accorge di molte cose, neppure del fatto che da sempre qualcuno gli soffia la rivoluzione da sotto al naso e quando se ne accorge non si chiede neanche il perché sia successo. In questo articolo la Storia parla chiaro. Il filosofo Bruno Misefari illustra i motivi per cui le rivoluzioni, nate sempre dal popolo e per il popolo, hanno invece finito ogni volta per ri-sottometterlo. Beh, non sempre ogni volta, ma quei capitoli dove il popolo è riuscito a fare una vera rivoluzione (un esempio) non sono mai stati scritti sui libri di scuola (vagliati dallo Stato). Non è un caso. E poi, in quelle vere rivoluzioni, sono arrivati sempre i cannoni dello Stato a riportare la morte, il terrore dell'ordine costituito e la schiavitù del popolo.
Vi auguriamo una buona e attenta lettura. E buon pro' ci faccia. CLICCA QUI

target="_blank"
target="_blank"
target="_blank"

Nessun commento:

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti