mercoledì 18 aprile 2012

E tu voti ancora? (sondaggio)

Nel precedente sondaggio, che voleva capire per quale motivo si debbano votare i politici che dimostrano tutti un'immoralità cronica, è saltato fuori che il 51% va a votare perché lo ritiene un diritto-dovere (forse quel 51% non sa che anche l'astensione è un diritto-dovere), mentre solo l'1% dice di andare a votare perché è abituato così. Ma non è forse un'abitudine andare a votare per i motivi addotti dal 51%? Cioè, votare perché lo si crede un diritto-dovere non è forse anche quella una cieca abitudine mentale o uno stereotipo? Una prassi (7%)? Un'azione dettata da ciò che fa la maggioranza (1%)? La cosa grave è vedere il secondo posto occupato dalla risposta 'non ho il coraggio di non votare' (38%), come se invece i governi si facessero scrupolo nel bastonare il popolo, i governi il coraggio lo trovano per sottomettere le persone, ma queste non trovano il coraggio di mandarli a zappare la terra. Quindi possiamo riassumere il pensiero, fotografandolo in questo modo: 'vado a votare per abitudine all'idea del voto, perché mi hanno insegnato che è un diritto-dovere, ma anche perché non ho il coraggio di non farlo'. Non commentiamo.


Ma vediamo se e come sono cambiate le cose. Posto che il voto non è altro che l'espressione della legittimazione del sistema (nonché la volontà di perpetuarlo, identificandosi nel sistema-Stato attraverso la delega a un futuro privilegiato candidato), il nuovo sondaggio va al cuore del problema. Voti ancora? Ci sono alcune opzioni di risposta, non solo 'sì' e 'no', e questo per cercare di tastare meglio il polso e la coscienza di chi passa da queste parti (sottinteso, qui non passa solo l'anarchico, anzi... ringraziamo anche tutte le istituzioni che buttano un occhio quotidianamente). Certo, chi segue questo blog avrà letto molte informazioni sul fallimento (provato) del sistema e di tutti i governi, perciò pensiamo che di fronte alla conoscenza e all'analisi storica di questa utopia chiamata Stato, più di qualcuno non esiterà di fronte alle domande proposte.
Come sempre il sondaggio è anonimo, e come sempre si trova sotto il blogroll.
(commenti disattivati per non influenzare le decisioni)

target="_blank"
target="_blank"
target="_blank"

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti