venerdì 25 maggio 2012

L'obiettivo è trovarne uno, anche a costo di inventarlo

L'astensionismo alle urne sta facendo tremare lo Stato. I non votanti sono di fatto la maggioranza, il primo 'non partito'. E il fatto che la gente stia capendo che l'anarchia non è caos, e che la violenza è solo di Stato, sta facendo impazzire di terrore le istituzioni. Perciò vogliono accusare qualche anarchico, è un affare urgente. Una volta trovato il capro espiatorio sarà molto facile far ripiombare la gente nei pregiudizi e nelle false convinzioni circa l'anarchia. Sarà un tripudio di disinformazione mediatica, forse come non s'era mai vista prima, peraltro i media hanno già cominciato ad eliminare la parola 'informale' e a criminalizzare la FAI. Mostreranno la faccia di uno sconosciuto e lo porteranno in processione catodica per giorni e giorni. Io invece sto ancora aspettando di sapere chi è stato a gambizzare i due migranti a Rosarno, due anni fa. Ma i migranti, si sa, non valgono quanto un amministratore nucleare. E' tutta una menzogna!

'La gente comune confonde spesso l’anarchia con il caos e la violenza; non sa che il termine, che letteralmente significa ‘senza governo’, non indica la vita senza regole, ma uno stato di cose, un ordine sociale assai organizzato, senza dominatori, senza ‘principe’. L’uso peggiorativo non è forse una conseguenza diretta dell’idea per cui la libertà del popolo era ed è terrorizzante per chi detiene il potere' (Noam Chomsky)

target="_blank"
target="_blank"
target="_blank"

Nessun commento:

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti