lunedì 26 novembre 2012

I miei due euro per le primarie

I miei due euro per le primarie rappresentano il mio alto grado di responsabilità. Ne ha bisogno, sta male, soffre, e io sono responsabile del mio padrone, mi devo prendere cura di lui, lo devo proteggere, vezzeggiare, lodare. Mi chiede due euro e in cambio mi darà tante bastonate, ma io ho fatto la mia azione responsabile. Vuoi mettere? Cosa me ne frega se poi mi lamenterò? Del resto lo faccio sempre, no? Ci sono abituato. Cosa me ne frega se gli 8 milioni potrebbero servire per nuovi asili nido o per altre cose utili alla collettività? Certo, poi anche io farò la parte dell'indignato per i mali sociali, per la fame in Africa, per la disoccupazione.... mi darò un tono. Ma a me quello che importa è unicamente il fatto che il mio padrone stia bene e che mi comandi su cosa fare, quando farlo, e in quale modo, e cosa mi costa fare quello che mi ordina. Sono responsabile e solidale a tal punto che io non esisto, sono completamente dissolto nel mio padrone. Io, quando vedo il mio padrone godere con i miei soldi, sono felice. 


target="_blank"
target="_blank"
target="_blank"

Nessun commento:

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti