martedì 8 gennaio 2013

Anarchia a Ragusa, inaugurata la nuova sede

Siamo particolarmente orgogliosi del Gruppo anarchico di Ragusa, per numerosi motivi. L'inaugurazione della nuova sede (foto) che si è svolta il 6 gennaio scorso ha ricevuto l'entusiasmo partecipato di 80 tra compagni e compagne, giovani e meno giovani venuti anche da Milano, tutti impegnatissimi nelle lotte per la libertà e i diritti del popolo. La storia del gruppo ragusano è antica e gloriosa, affonda le sue radici nell'impegno sul territorio del ferroviere Emanuele Gulì (1893), nelle lotte contro il fascismo, e arriva sino ad oggi con la resistenza anti MUOS, passando attraverso la straordinaria epopea del rifiuto alle armi (rivolta dei 'Non si parte') portato avanti con estremo coraggio anche dalle madri di quei ragazzi che della guerra non ne volevano proprio sapere. Non dimentichiamo naturalmente l'attivismo di Franco Leggio, il quale ha fondato le edizioni 'La Fiaccola'. Un personale abbraccio anarchico va a Pippo Gurrieri, anch'egli ferroviere e intrepido propagandista (avercene!), che durante l'inaugurazione ha percorso le tappe storiche del gruppo siciliano. Mancano ancora 11 mila euro per completare il pagamento della nuova sede, quelli che vogliono contribuire possono scegliere svariati modi per farlo, tutti i ragguagli QUI.
Felicitazioni.

target="_blank"
target="_blank"
target="_blank"

Nessun commento:

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti