martedì 23 giugno 2009

Minzolini, la tv di regime e le penose giustificazioni

Quando non si può più negare l'evidenza, allora si getta la maschera e, in un primo momento, si cerca una giustificazione, per tentare -goffamente- di salvarsi la faccia.
Augusto Minzolini, direttore del tg1, non ha potuto sottrarsi al suo messaggio alla nazione, dopo che tutti i giornali del mondo (non è un'iperbole) hanno evidenziato la censura reiterata della Rai sulla vicenda di Bari. Come dire: volevo giocare a nascondino, ma mi hanno scoperto, meglio dire perché mi sono nascosto.
Un atteggiamento che fa pena! E' un'ammissione di colpa, qualunque sia la giustificazione. Minzolini dimettiti!

Il videomessaggio di Giulietto Chiesa al presidente della Rai, Paolo Garimberti

15 commenti:

Lucien ha detto...

Esprimo il mio disgusto con il finale della filastrocca che mi è uscita di getto questa mattina al pensiero di questa vicenda:

...E' così che fan carriera
e sono ammessi alla Certosa
per unirsi a quella schiera
che festeggia numerosa.

Gnocche, nani e ballerine
party e fuochi artificiali
e l'Italia va a puttane
e con lei i telegiornali.

coscienza critica ha detto...

Lucien ma sei un grande ahahahaha :-) BRAVO

Roosdai ha detto...

Veramente vergognoso!
Che cosa aspettano a togliergli la poltrona?
Capisco la voglia di fare luce sulla vicenda..e la voglia di non fare gossip..come dice Minzolini..ma non dare la notizia quando tutti ne parlano è assurdo!
Non è scandaloso avere una verità oggi e una domani.
È scandaloso non averne mai.

novalis ha detto...

E’ scandaloso non scandalizzarsi ma purtroppo ora scandalizzarsi non è più scandaloso ed è questo che mi preoccupa.
Non so se mi sono capito?

Andrew ha detto...

un'altro leccaculo!!!

silvio di giorgio ha detto...

bè, complimenti a lucien...:-)

coscienza critica ha detto...

@ Roosdai
La tua chiosa mi pare eccellente, pertinente. Naturalmente, concordo con quanto hai scritto. Pienamente.

@ novalis
E' il giorno delle acrobazie verbali. Yes :-)
Non so se tu ti sia capito, ma io ho capito perfettamente.

@ Andrew
E che vuoi farci? Oggi se ne vendono a chili

@ silvio
mettetevi in società, scrivete testi per lo spettacolo, al resto ci penso io.

Luigi Morsello ha detto...

Augusto Minzolini ha preparato accuratamente la sua scalata nel campo del giornalismo, ma credo che sia arrivato ben oltre le sue aspettative e le sue capacità professionali e culturali, tanto da trovarsi spaesato e sperduto e molto vulnerabile, fino ad essere travolto dal mare di critiche che gli sono piovute addosso per non aver dato affatto notizie del il Bari-gate.
La sua autodifesa faceva veramente pena e non è stata nemmeno recitata con la grinta necessaria.
Già dimostra che sarà un pessimo direttore del TG1, ben peggiore degli ultimi che lo hanno preceduto e non credo che si riuscirà a farlo mandar via, anche se fossi io l'editore per il servizio che ha reso al suo improprio editore lo avrei già cacciato via a riconsegnare due braccia rubate all'agricoltura.

silvio di giorgio ha detto...

nel senso che finanzi tu????

Non ti curar dell'oro ha detto...

Quale servizio pubblico quando i telespettatori mai hanno sentito parlare dell'inchiesta di Bari (se non nel comunicato stesso di Minzolini)? Bisogna mettere in conto che è molto probabile che la gente guardi solo i TG senza informarsi sui quotidiani o on-line. Sono infatti il 9,1% queli che guardano solo i TG, ed il 37,5% che oltre ai TG legge raramente un quotidiano.

Jus ha detto...

riporto il testo della mail che ho testè inviato a scodinzolini, all'indirizzo tg1.sdr@rai.it!


OGGETTO: egregio minzolini....


(testo della mail)
...ci faccia un piacere, SI DIMETTA.
contestualmente farebbe un piacere anche a lei stesso, in quanto, FORSE, riconquisterebbe un minimo di dignità, morale e PROFESSIONALE.

questo TG1 è la DERIVA FINALE della RAI, l'esempio ultimo di asservimento al padrone, ben peggio di quel vergognoso TG4 di fede, il quale, perlomeno, ha la decenza di NON PRENDERE PER I FONDELLI I TELESPETTATORI.
per la serie, SAI QUEL CHE GUARDI, e magari ti fai pure quattro risate.

con lei, invece, la presa in giro è doppia, forse tripla, non saprei, non ho mai la lucidità e la forza di contare i conati di vomito che mi produce la visione del TG1 e anche delle sue patetiche difese (soprattutto alla luce delle FAMOSE DICHIARAZIONI che ho avuto il piacere di leggere qua: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1994/10/29/il-politico-non-ha-un-privato.html)

vergogna, per cortesia, si vergogni.
abbia quel piccolo, minimo, infinitesimale sussulto di dignità che le servirà per dimettersi!

senza nessuna stima, un libero cittadino decisamente disgustato

coscienza critica ha detto...

@ LUIGI
E' MOLTO VEROSIMILE LA TUA ANALISI. L'ONDA CHE HA TRAVOLTO MINZOLINI E' TROPPO ALTA PER UN TIPO COSI' PICCOLO.

@ silvio
Iooo? Fossi matto. Io, tutt'al più telefono a un produttore, chiamo due attori che recitano i vostri testi... A voi spettano i soldini dei diritti d'autore (a meno che tu non voglia anche recitare).

@ Non ti curar dell'oro
Beh, forse non quadrano le percentuali che hai scritto, ma il concetto è quello giusto. Il potere sa che la massa s'informa solo sui tg.

@ Jus
E ora speriamo che Minzolini legga la tua lettera. In verità, in questi giorni, abbiamo ricevuto visite di lunga durata dalla rai... hai visto mai...

AteaMente ha detto...

Le giustificazioni addotte da questo pseudogiornalista scadono nel ridicolo. mascherare di serietà la non professionalità è veramente assurdo. Via dalla rai! Via dalla TV!
ti aggiungo ai blog che seguo sul mio www.ateamente.com

raffa ha detto...

Il Governatore della Carolina del Sud, Mark Sandford ammette un "affare" (ovviamente privato) con un´altra donna incontrata durante un suo viaggio in Argentina.

E si scusa, in lacrime, oltre che con sua moglie e con i suoi figli, anche con il "suo" popolo della Carolina del Sud, che gli aveva dato fiducia eleggendolo a governatore.

Poi ha dato immediatamente le sue dimissioni anche da capo della Associazione dei Governatori Repubblicani (cioe´ i governatori in carica del suo partito).

A fine gennaio di quest´anno il governatore dell´Illinois, Blagojevich (un Democratico), e´ stato costretto a dimettersi (cacciato con un voto di 59 a 0 dai congressisti dell´Illinois) per "interesse personale in atti d´ufficio" (era sospettato di voler "vendere" il posto di senatore, lasciato libero da Obama eletto presidente, ad un suo "protetto").

coscienza critica ha detto...

@ AteaMente
Anche questa testa cadrà, prima o poi. Gli scenari stanno cambiando...
PS grazie per volerci seguire. Ricambiamo.

@ raffa
Queste notizie sono esattamente quelle che non dà il TG1. Grazie :-)

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti