venerdì 6 agosto 2010

Trivelle australiane nell'arcipelago toscano

Si chiama Key Petroleum Ltd la società australiana che ha messo gli occhi nel Tirreno e che prevede di metterci anche le sue trivelle per cavarci petrolio e gas. Già denunciavamo l'accordo del 2007 tra Italia e Libia per le perforazioni nel Mediterraneo da parte della famigerata BP e adesso si prospetta anche questo, ma in un Paese dove il governo elogia il nucleare, cosa volete che siano un po' di piattaforme nell'arcipelago toscano? Voi direte che nell'arcipelago toscano c'è il santuario dei cetacei, c'è la riserva naturale dell'isola di Montecristo e che... insomma, non si può fare, e avete ragione, voi! Di tutt'altro avviso pare essere il governo che ha già dato il via libera per le prime ispezioni e dalle quali è emerso che il sito marino promette bene. Sito promettente per chi?
Adesso la Key attende solo il via libera del governo per iniziare i lavori di devastazione. E' chiaro che ci sono vincoli di tipo ambientale, ma siccome la Key ha valutato l'Italia come una zona molto interessante dal punto di vista economico e fiscale, siamo sicuri che con una buona mazzetta tutti i 'via libera' saranno firmati dal ministro dell'ambiente. D'altra parte siamo ormai abituati all'ipocrisia del governo, in questo caso i cetacei e tutta la biodiversità saranno distrutti, mentre è notizia di ieri che il ministro del turismo Brambilla, copiando dalla Catalogna (più che copiare non sanno fare) e con una dose industriale di falso buonismo, voglia proteggere gli animali dai vari palii (infatti il turismo italiano è in crisi per i nostri palii, non perché non esiste un vero progetto di rilancio delle aree archeologiche). Ecco, brava Brambilla, adesso prova a fare una crociata pro fauna del Tirreno se ne hai il coraggio e la caratura morale. Questo è un governo di frustrati che non sanno far altro che imporre divieti ai più deboli. Questo è un governo che non ha alcuna intenzione di tutelare il nostro patrimonio, ma di sfruttarlo a vantaggio di ministri, amici e parenti. Andate a casa e ridateci il maltolto!
Così ben 643 chilometri quadrati di mare, pari a circa tre volte le dimensioni dell'Elba, rischiano di essere compromessi. In gioco non c'è 'soltanto' l'area compresa tra la costa sud dell'Elba, Montecristo e Pianosa con tutta la biodiversità in essa contenuta, bensì il valore paesaggistico, naturale e turistico di mezza Italia: un incidente su una piattaforma potrebbe causare danni incommensurabili. E non sia mai che qualche lembo di petrolio fuoriuscito, trasportato dalle correnti, arrivi a toccare la terra di Corsica, i danni che dovremmo pagare sarebbero doppi e la Francia potrebbe avvalersi di questo danno sul suo suolo per pianificare ricatti economici contro l'Italia (perché così funziona in questo sistema).
Sul piede di guerra ci sono certamente Legambiente, ambientalisti, amministratori locali e imprenditori. Quanto sarà efficace la loro/nostra resistenza? E ci chiediamo anche un'altra cosa: siamo sicuri che dopo, quando questo governo di ladri cadrà, i prossimi ministri correggeranno tutti gli errori commessi dai loro predecessori? Noi giuriamo di no. Pensateci.

PS: mancano pochi giorni alla chiusura del nostro sondaggio (sotto il blogroll). Se non lo avete ancora fatto, esprimetevi adesso.

target="_blank"

9 commenti:

Anita ha detto...

FERMIAMOLI CON TUTTI I MEZZI. QUESTO SCEMPIO NON SI HA DA FARE!!!!!!!!!!!!

Vespasiano ha detto...

Siamo solo servi per colpa di una classe politica di merdacce servili e cagasotto.Mi scuso per la volgarità ma non trovo aggettivi migliori.

coscienza critica ha detto...

@ Anita:
Non possiamo fermarli. Non siamo riusciti neanche a opporci decentemente alle leggi di questo governo. E la Rivoluzione non sappiamo farla.

@ vespasiano:
Ti capisco benissimo.

Dario ha detto...

Fermiamoli. Già....
La soluzione sembrerebbe semplice: cade il governo e se ne fa uno migliore.
Già .. ma come si fa con questa legge elettorale?
Non si può.
Forse la cambieranno prima?
No. Lo dicono solo ma non la cambieranno.
Questa "legge elettorale" la "Cosa" la vuole così.
Il problema è che questa "Melma" in cui ci troviamo immersi, e che Loro chiamano Democrazia, non è una Democrazia ma una Dittatura. Una "Melma", appunto.
Questa "Melma", un mix di dx-centro-sx, se gli Italiani la potessero vedere in tutto il suo "splendore", di certo non la vorrebbero, anzi: la combatterebbero.
E invece la vedono (glie la fanno vedere) bella, per gli Italiani questa è la Democrazia, una cosa Buona & Giusta.
Non si accorgono che è una "Melma", che nulla succede per caso: chi governa l'Italia non è deciso dagli Italiani ma da qualcuno/qualcosa di molto diverso. dire chi/cosa sia non so, ma chi va a "governarci" non viene di certo deciso dal conteggio delle schede elettorali ma da qualcun/qualcosa altro.
Questa è la "Cosa", essa decide come deve andare l'Italia, e se qualcosa non va, fa ricadere la colpa sugli Italiani: "Perchè vi lamentate? li avete votati voi, loro rispecchiano l'italiano medio, voi fate nel vostro piccolo come loro" ...
Ma dove? ma Quando? queste sono tutte balle! (un po come quelle che racconta la chiesa Cattolica: "pentiti!, peccatore!").
E' alla "Cosa" che la KEY si rivolge per sapere se può o non può perforare i nostri mari.
E se questa "Cosa" ha deciso che perforano, questi perforeranno, che la Brambilla & c. siano o non siano d'accordo (ma saranno sicuramente d'accordo: avranno i loro introiti).
Al che, a questo punto risulta evidente che andare alle elezioni non servirà a nulla. Liberarsi di B. nemmeno.
Occorre comprendere, individuare e smascherare la "Cosa".
Anzi: ancora meglio: occorre semplicemente Ignorare la "Cosa"
Come fare non lo so esattamente ... ma credo che Internet ci possa aiutare.
Ma più di tutto ci può aiutare riscoprire la Grandezza, il Valore e la Potenza che c'è in ognuno di noi.
"Che ognuno di noi riscopra il Re che ha dimenticato di essere" diceva qualcuno, un altro diceva "Siate il cambiamento che vorreste vedere nel mondo".
Ce la possiamo fare, non abbiamo bisogno del loro aiuto ... non abbiamo bisogno dell'aiuto di nessuno. Smettiamo di pretendere aiuto e confidiamo solo su noi stessi: la soluzione è sempre dentro di noi, e quando notiamo effetti positivi, condividiamoli con i nostri simili in modo da incoraggiare i più deboli o neofiti.

Possiamo farcela, da soli, in tutti i contesti, basta seguire il Buon Senso, che poi è la strada che passa per il Cuore.

Sono esagerato? Forse.

Ma provatemi il contrario e io (forse) la smetto di pensarla così.

Ciao

Dario

Dario ha detto...

Fermiamoli. Già....
La soluzione sembrerebbe semplice: cade il governo e se ne fa uno migliore.
Già .. ma come si fa con questa legge elettorale?
Non si può.
Forse la cambieranno prima?
No. Lo dicono solo ma non la cambieranno.
Questa "legge elettorale" la "Cosa" la vuole così.
Il problema è che questa "Melma" in cui ci troviamo immersi, e che Loro chiamano Democrazia, non è una Democrazia ma una Dittatura. Una "Melma", appunto.
Questa "Melma", un mix di dx-centro-sx, se gli Italiani la potessero vedere in tutto il suo "splendore", di certo non la vorrebbero, anzi: la combatterebbero.
E invece la vedono (glie la fanno vedere) bella, per gli Italiani questa è la Democrazia, una cosa Buona & Giusta.
Non si accorgono che è una "Melma", che nulla succede per caso: chi governa l'Italia non è deciso dagli Italiani ma da qualcuno/qualcosa di molto diverso. dire chi/cosa sia non so, ma chi va a "governarci" non viene di certo deciso dal conteggio delle schede elettorali ma da qualcun/qualcosa altro.
Questa è la "Cosa", essa decide come deve andare l'Italia, e se qualcosa non va, fa ricadere la colpa sugli Italiani: "Perchè vi lamentate? li avete votati voi, loro rispecchiano l'italiano medio, voi fate nel vostro piccolo come loro" ...
Ma dove? ma Quando? queste sono tutte balle! (un po come quelle che racconta la chiesa Cattolica: "pentiti!, peccatore!").
E' alla "Cosa" che la KEY si rivolge per sapere se può o non può perforare i nostri mari.
E se questa "Cosa" ha deciso che perforano, questi perforeranno, che la Brambilla & c. siano o non siano d'accordo (ma saranno sicuramente d'accordo: avranno i loro introiti).
Al che, a questo punto risulta evidente che andare alle elezioni non servirà a nulla. Liberarsi di B. nemmeno.
Occorre comprendere, individuare e smascherare la "Cosa".
Anzi: ancora meglio: occorre semplicemente Ignorare la "Cosa"
Come fare non lo so esattamente ... ma credo che Internet ci possa aiutare.
Ma più di tutto ci può aiutare riscoprire la Grandezza, il Valore e la Potenza che c'è in ognuno di noi.
"Che ognuno di noi riscopra il Re che ha dimenticato di essere" diceva qualcuno, un altro diceva "Siate il cambiamento che vorreste vedere nel mondo".
Ce la possiamo fare, non abbiamo bisogno del loro aiuto ... non abbiamo bisogno dell'aiuto di nessuno. Smettiamo di pretendere aiuto e confidiamo solo su noi stessi: la soluzione è sempre dentro di noi, e quando notiamo effetti positivi, condividiamoli con i nostri simili in modo da incoraggiare i più deboli o neofiti.

Possiamo farcela, da soli, in tutti i contesti, basta seguire il Buon Senso, che poi è la strada che passa per il Cuore.

Sono esagerato? Forse.

Ma provatemi il contrario e io (forse) la smetto di pensarla così.

Ciao

Dario

Dario ha detto...

(prima parte)
Fermiamoli. Già....
La soluzione sembrerebbe semplice: cade il governo e se ne fa uno migliore.
Già .. ma come si fa con questa legge elettorale?
Non si può.
Forse la cambieranno prima?
No. Lo dicono solo ma non la cambieranno.
Questa "legge elettorale" la "Cosa" la vuole così.
Il problema è che questa "Melma" in cui ci troviamo immersi, e che Loro chiamano Democrazia, non è una Democrazia ma una Dittatura. Una "Melma", appunto.
Questa "Melma", un mix di dx-centro-sx, se gli Italiani la potessero vedere in tutto il suo "splendore", di certo non la vorrebbero, anzi: la combatterebbero.
E invece la vedono (glie la fanno vedere) bella, per gli Italiani questa è la Democrazia, una cosa Buona & Giusta.
Non si accorgono che è una "Melma", che nulla succede per caso: chi governa l'Italia non è deciso dagli Italiani ma da qualcuno/qualcosa di molto diverso. dire chi/cosa sia non so, ma chi va a "governarci" non viene di certo deciso dal conteggio delle schede elettorali ma da qualcun/qualcosa altro.
Questa è la "Cosa", essa decide come deve andare l'Italia, e se qualcosa non va, fa ricadere la colpa sugli Italiani: "Perchè vi lamentate? li avete votati voi, loro rispecchiano l'italiano medio, voi fate nel vostro piccolo come loro" ...
Ma dove? ma Quando? queste sono tutte balle! (un po come quelle che racconta la chiesa Cattolica: "pentiti!, peccatore!").
E' alla "Cosa" che la KEY si rivolge per sapere se può o non può perforare i nostri mari.
E se questa "Cosa" ha deciso che perforano, questi perforeranno, che la Brambilla & c. siano o non siano d'accordo (ma saranno sicuramente d'accordo: avranno i loro introiti).
Al che, a questo punto risulta evidente che andare alle elezioni non servirà a nulla. Liberarsi di B. nemmeno.
Occorre comprendere, individuare e smascherare la "Cosa".
Anzi: ancora meglio: occorre semplicemente Ignorare la "Cosa"
Come fare non lo so esattamente ... ma

(continua)

Dario ha detto...

(seconda parte)
Come fare non lo so esattamente ... ma credo che Internet ci possa aiutare.
Ma più di tutto ci può aiutare riscoprire la Grandezza, il Valore e la Potenza che c'è in ognuno di noi.
"Che ognuno di noi riscopra il Re che ha dimenticato di essere" diceva qualcuno, un altro diceva "Siate il cambiamento che vorreste vedere nel mondo".
Ce la possiamo fare, non abbiamo bisogno del loro aiuto ... non abbiamo bisogno dell'aiuto di nessuno. Smettiamo di pretendere aiuto e confidiamo solo su noi stessi: la soluzione è sempre dentro di noi, e quando notiamo effetti positivi, condividiamoli con i nostri simili in modo da incoraggiare i più deboli o neofiti.

Possiamo farcela, da soli, in tutti i contesti, basta seguire il Buon Senso, che poi è la strada che passa per il Cuore.

Sono esagerato? Forse.

Ma provatemi il contrario e io (forse) la smetto di pensarla così.

Ciao

Dario

yellow ha detto...

la penso come Dario : spirito di classe, tutto qua.
uniti possiamo farcela.

Doriano54 ha detto...

Dario,quello che dici è la pura e semplice verità..!!
Non ti preoccupare non sei per nulla esagerato...anzi..!
Mi piace ricordare quì una frase di un "Grande" che mi sembra sia molto in "sintonia"..e vorrei che servisse da monito a tutti quei LOBOTOMIZZATI che dicono..MA TANTO E' LO STESSO..NOI COSA POSSIAMO FARCI.?
Ps.Io dico,che se sapremo essere "UNITI" possiamo farci MOLTO..!!!!
ciao
Doriano

Un uomo non può cambiare il Mondo,na un uomo può diffondere un messaggio che cambierà il Mondo.
David Icke

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti