giovedì 3 febbraio 2011

Rivolta d'Egitto

Io vedo un popolo sofferente che, anziché prendersi il potere (tutto), è sceso per le strade e si ammazza per avere un altro padrone.
Io vedo un popolo diviso in mille categorie. E queste categorie, gruppi, sezioni, fazioni... sono micce accese abilmente gestite dal governo.
Io vedo un popolo usato, pronto per la solita guerra (vera) fra poveri.
Io vedo un popolo servo che inneggia a una nuova schiavitù sotto la stessa bandiera. E per questa nuova schiavitù, per questa stessa bandiera, è disposto persino a morire.
Io vedo un popolo ignaro del fatto che non esistono governi buoni.
Questo vedo. E provo un'immensa tristezza.
Piango per le vittime, non esulto per lo scopo.
EDG

target="_blank"

target="_blank"

Nessun commento:

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti