giovedì 6 ottobre 2011

Théophile Alexandre Steinlen e i suoi gatti (video)

Grande artista e celebratissimo illustratore, ma poiché anarchico non appare mai sui libri di scuola (e i molti inclusi non vengono mai definiti anarchici, chissà come mai?). Steinlen ha realizzato tavole graffianti e di denuncia su molti giornali e affiches, in merito ai delitti e le ingiustizie dello Stato , sui crimini e l'ipocrisia della Chiesa, sull'orrore del colonialismo e dell'imperialismo. Adorava i gatti, così come Gustave Courbet amava i cani.
Il gatto, per la sua autonomia e libertà, è uno dei simboli dell'anarchia. Quello nero (come la bandiera) si carica di vari significati, uno dei quali è il nostro lutto profondo nei confronti di tutti coloro che hanno cercato diritti e libertà e hanno trovato la morte per mano dello Stato e della Chiesa. In particolare, il colore nero denuncia il nostro perenne dolore per il massacro avvenuto alla Comune di Parigi, un esempio straordinario di autogoverno del popolo (1871) soffocato nel sangue. Anche il 'fiocco alla lavaillère' intende onorare chi si è sacrificato per la libertà, quella vera, del popolo, non quella opportunista e falsa di cui va cianciando propagandisticamente lo Stato. La nostra patria è il mondo intero.

Simbologia anarchica



target="_blank"
target="_blank"
target="_blank"

1 commento:

egill-larosabianca. ha detto...

Mi ha placato l'anima che oggi si é
scontrata con un video Su Eliotropo
Non Vedere il video anche se capisco
hai uno stomaco forte-Aberrante
violenza su cani ed altro-
Io ti chiedo chi filma con telecamera
nascosta perchè lo fa cosa c'è dietro a questo? Se un altro sadico
senza coscienza senza anima potesse
vedere cosa io ho visto?
sono un piccolo blog era mio dovere
informare-Grazie
Egill

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti