giovedì 12 marzo 2009

Le dieci scottanti domande di Bossi a Berlusconi. (1^)

Sapete com'è in Italia. Certi politici si accusano, poi fanno la pace e quel che si dicevano, con lo sguardo in cagnesco, cade nel dimenticatoio! Anche certe notizie prima appaiono e poi scompaiono. Questa è l'Italia del 'lancia il sasso e nascondi la mano'. Si fa il danno, ma lo si dimentica facilmente. In mezzo ci siamo noi, come sempre, terreno di scontro, cavie, carni da macello, elementi da strumentalizzare e imbalsamare.
Così succede che Umberto Bossi, nel 1998, aveva chiesto a Berlusconi dove avesse preso tutti i suoi soldi, gli aveva fatto 10 domande toste, scottanti, alle quali Berlusconi non ha mai dato risposta (pubblica, ovviamente).
Poi Bossi e Berlusconi, guarda caso, divennero amici e quelle dieci domande... pluff... sparite nel nulla. Erano state pubblicate su 'La Padania' del 19 agosto 1998, con il titolo 'Berlusconi, sei un mafioso'? Ma quell'articolo, ora, non c'è più... pluff... evaporato!
Che ne dite di rispolverarle, quelle dieci domande?
Cominciamo dalla prima? Eccola:
«Il 26 settembre 1968, la sua Edilnord Sas acquistò dal conte Bonzi l'intera area dove lei, signor Berlusconi, edificherà Milano2. Lei pagò il terreno 4.250 lire al metro, per un totale di oltre tre miliardi di lire. Questa somma dal '68, quando lei aveva 32 anni e nessun patrimonio familiare a disposizione, era di enorme portata. Oggi, tabelle Istat alla mano, equivarrebbe a oltre 38.739.000.000 di lire. Dopo l'acquisto, lei aprì un gigantesco cantiere edile, il cui costo arriverà a sfiorare i 500 milioni al giorno, che in 4-5 anni edificherà l'area abitativa di Milano2. Tutto questo denaro chi gliel'ha dato, signor Berlusconi? Chi si nascondeva dietro le finanziarie di Lugano? Risponda».

segue

13 commenti:

progvolution ha detto...

dimmi chi mi dà le poltrone e dirò se gli sarò amico o nemico....
Sussurri obliqui

giampaolo haver ha detto...

risposta alla domanda di bossi:la mafia, ovvio!
ma in questi anni al potere ha restituito il avore abbondantemente e col ponte di Mssina..............

Riverinflood ha detto...

Quando non erano culoecamicia il dito di Bossi sembra sparargli in fronte, sembra! Chi si nascondeva dietro le finanziarie? Ma la strega Bacheca, è ovvio.

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ progvolution
Esatto! Della serie paraculi!

@ giampoaolo haver
e quindi potrebbe anche togliersi dai c******

@ Riverinflood
Pensavo a nonna papera.

Le Favà ha detto...

Vai con la prima!
vorrei sapere pure io la risposta.

Carlo S. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Carlo S. ha detto...

Sei troppo pignolo:
gli italioti non si ricordano manco cosa hanno mangiato 4 ore fa...e tu gli vai a chiedere cosa ha detto il fruttivendolo comunista con un figlio neanche capace di prendere il diploma con una commissione creata di proposito per lui dalla Gelmini, all'imperatore Berlusco IV° è proibito fare domande, eventualmente, si fa una legge "at personam" per depenalizzare l'articolo della padania?

....ma ti sembrano domande da fare? vuoi che rischi di perdere il grande fratello o la partita per cercare queste "insulse" domande?
...ma chi se ne frega!!! siamo padani e stanotte siamo di ronda, mica davanti ad un monitor a scrivere cazzate da comunisti mangia bambini!!!

Mi sono divertito a scrivere questo commento, voglio le altre 9 nei prossimi giorni ok.

Ciao, stacco e vado a trovare Morfeo...

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ Le Favà
Che mistero, eh?

@ Carlo S.
ahahahah... anche io mi son divertito a leggere il tuo commento :-)
Che ci vuoi fare, Carlo? La gente dimentica e noi facciamo quel che possiamo (io con tutti i miei limiti). Ma evidentemente il GF ha già vinto la partita contro la coscienza critica delle persone, considerato dove siamo arrivati!
Ciao

animal farm ha detto...

Riporto le parole del mafionano, io gli dedicherei un post...agghiacciante.

«Viviamo in un sistema istituzionale non più in linea con i tempi - ha detto il premier - perché quella decisione sacrosanta dei padri costituenti veniva dopo ventennio dittatoriale, e quindi si è scelta la strada parlamentare. Mentre adesso i tempi sono tali per cui dobbiamo per forza arrivare a percorsi più brevi e decisioni più rapide. Il premier non ha nessun potere: ha solo la sua personale autorevolezza e dietro di sé una forza politica importante, ma il premier è solo un primus inter pares e può solo redigere l'ordine del giorno. Da noi lo fa benissimo il dottor Gianni Letta e quindi io non ho nemmeno quel potere. A me dunque mi si accusa di avere un atteggiamento dittatoriale, ma in effetti io non ho nessun potere. Chi sta lì non ha una stanza dei bottoni, perché tutto deve passare attraverso il presidente della Repubblica e le Camere.

Dopo queste parole sarebbe da utilizzarlo a mo di pendolo...

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ animalfarm
Poverino, quasi quasi piango. Gli darei una zappa in mano! Anche il pendolo va bene!

holamotohd ha detto...

Premesso che ritengo sia meglio ricordare e che condivido lo spirito del post, devo dire che purtroppo non credo sia solo questione di memoria corta: gli italiani sanno benissimo come ha fatto i soldi Berlusconi.
Quello che spaventa è che lo giustifichino e si sentano in diritto di emularlo.

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ holamotohd
E' tutt'un insieme di cose: lo spirito di emulazione, il salire sempre sul carro dei vincitori, il rimbambimento mediatico, la memoria corta, l'incapacità di reazione, l'assenza di coscienza critica, il rifiuto di pensare al peggio, la predisposizione (storica) alla sottomissione. Il nostro vecchio post (vedi link nel testo) prendeva in considerazione proprio l'italica predisposizione alla dittatura e come questa non sia mai morta, qui da noi.

holamotohd ha detto...

@ coscienza critica
:-) Detto così, sembriamo veramente un'accozzaglia di gente, invece di un popolo.... :-) ed è forse proprio questo il nostro problema maggiore, la mancanza di coesione.
Devo dire che anche il vecchio post era (come sempre) interessante e ben scritto e (come sempre) coerente con la linea del blog, il link però è nel post più recente..., ma, tant'è, i discorsi sono tutti collegati tra loro. Anche per questo mi piace questo blog.
Ciao. :D

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti