mercoledì 23 settembre 2009

E' troppo presto per leggere questo post. Passate fra qualche anno

Ci dispiace molto, davvero.
Ci dispiace di non aver saputo archiviare e catalogare tutte le malefatte di questo governo in un unico file o post. Ormai non si contano più e... andare a ripescarle, oggi, quelle malefatte, diventa un'impresa mnemonica quasi colossale.
C'era da aspettarselo? Nonostante l'acerrima ascesa al potere di un siffatto governo, nessuno di noi avrebbe potuto immaginare la recrudescente gravità delle sue azioni, nessuno avrebbe potuto aspettarsi tutto questo orrore, tutta questa ipocrisia, tutta questa mafia e quest'odio nei confronti della povera gente, della pubblica amministrazione, della scuola pubblica, dei lavoratori, delle piccole imprese, del pensiero libero e democratico.
Un siffatto governo si configura come il primo nemico dell'umanità. Se potessimo immaginare tutti gli Stati del mondo governati da replicanti di Berlusconi, ci troveremmo di fronte alla più grande catastrofe per l'essere umano, il quale, privato di ogni libertà, non potrebbe far altro che soccombere a logiche imperialiste e divenire totalmente schiavo. Un essere alienato.
Il ragionamento potrà sembrare iperbolico, ma soltanto perché fa da introduzione a un discorso più ampio (che non faremo) e che invece potrebbe stare benissimo in coda ad un'analisi sociopolitica capace di mettere in luce tutti i passaggi evolutivi verso la catastrofe. E quando si parla di catastrofe, qui, s'intende quella della persona con tutte le sue prerogative e le sue peculiarità.
Ricordiamo tutti, credo, le parole di Primo Levi ('Se questo è un uomo'). Quel testo sottolinea proprio la riduzione dell'uomo a qualcosa di diverso, di altro: un essere totalmente alienato, inutile a se stesso e alla comunità, inutile alla democrazia, privato della sua libertà e dignità!
I governi di destra mirano a formare questi esseri informi, incapaci di pensare con la propria testa, simili a vermi ubbidienti, risoluti soltanto per farsi la guerra a vicenda (guerra fra poveri cristi). I governi di destra sono macchine dell'inferno, dove l'arroganza diventa virtù e l'illegalità atto d'amore. Ogni valore umano viene sovvertito e trasformato nel suo contrario. Chi non si allinea viene punito. L'allinemento la chiamano 'normalizzazione'. Quale normalizzazione? Qual è la norma da seguire? La guerra? L'arroganza? Il razzismo? Il ladrocinio legalizzato? La subordinazione? Lo sfruttamento dell'uomo sull'uomo? L'aggressione verbale e fisica? La non-cultura? La mistificazione della realtà? Il vilipendio della democrazia? La prigionia? L'ipocrisia? Lo svilimento dell'onestà e di chi la testimonia?
Ditemi, voi che siete al governo, a che punto siete con la vostra normalizzazione? Quanta strada vi rimane da fare per completare l'opera? E una volta completata la normalizzazione, qual è il vostro obiettivo? Qual è la vostra 'soluzione finale'? Volete portarci in guerra? Volete conquistare il mondo? O l'Universo?

target="_blank"

6 commenti:

Andrew ha detto...

un post che indica rassegnazione...

Alberto ha detto...

E comunque io ho già fatto tre scommesse (100 euro l'una) che prima di Natale questo governo cade. Quel che poi succeda dopo non chiedetemelo.

yellow ha detto...

pessimismo puro, il fatto però che è tutto vero ha la funzione di portarlo alla fine fisiologica e anche questo orrore finirà.
deve finire.

coscienza critica ha detto...

@ Andrew
Come ti dicevo, meglio dire constatazione dei dati di fatto.

@ Alberto
Una gran bella scommessa. Tifo per te, è ovvio!

@ yellow
A da passà a nuttata.

Kaishe ha detto...

La storia pare avere insegnato molto poco... e quindi rischiamo di ripetere gli stessi errori (anche Levi lo indicava come un pericolo)...

Quanto alla tempistica di qualche scossone... faccio il tifo per Alberto.

amatamari© ha detto...

Oh ma qua siamo in Italia: a tanti è sufficiente conservare il potere della poltrona parlamentare: è per questo che abbiamo fior fior di politici incapaci di pensare con la propria testa...
:-(

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti