lunedì 3 maggio 2010

Un decreto per licenziare tutti gli abitanti di Sassari

Un'intera città che sparisce, che muore, annientata con una firma di qualche ministro e del presidente della repubblica. 133 mila lavoratori non avranno più un lavoro. Centotrentatremila! Vi sembra uno scherzo? Non lo è. E se state sobbalzando dalla sedia (giustamente), sappiate che la tv non ne ha mai parlato e i sindacati più pettoruti fanno orecchie da mercante. Perché? E perché questo licenziamento? Servono urgentemente 8 miliardi di euro. Infatti il titolo del decreto recita: 'disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria' (qui).
Non ci possiamo credere, ma è così. E pare che dobbiamo anche metterci il cuore in pace ed accettare questa mannaia che colpisce la testa dei lavoratori e della Costituzione. Non ritenete giusto indignarvi? Non ritenete giusto e doveroso lottare contro questo decreto? Se l'opinione pubblica non viene a conoscenza della gravità della questione, non ci sarà mai un'indignazione collettiva capace di far resistenza. Perciò la tv non ne parla. Centotrentatremila lavoratori licenziati! Non è uno scherzo, semmai è un parallelismo, perché la città di Sassari serve come pietra di paragone per dare la misura esatta dei licenziamenti avvenuti e che stanno avvenendo nella scuola pubblica. Ma... zitti tutti, Sassari deve affondare di nascosto.

Tutti i nostri post su quest'abominio

target="_blank"

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Certo apri il PC al mattino ed ogni santissima volta ti devi far venire il mal di fegato...mah,ne usciremo vivi?Non ho voglia di leggere, mi viene il voltastomaco...ma spiegami, chi sono questi lavoratori che perdono il posto?
Tu chiedi...non è ora di indignarsi? Io direi, alla romana, da moooò!Ma con tutti questi disuccupati cosa ne faranno..braciole e salsicce? E chi le pagherà le tasse,solo noi lavoratori dipendenti...i soliti noti ed anche sbertucciati?
Stavo leggendo della rivolta alla Scala e della manifestazione di Santa Cecilia...riduzione di stipendi, blocco delle assunzioni per cui i posti vuoti non potranno essere reintegrati con nuove assunzioni.Ma che gente è, quali ignoranti, quali anime fetide ci stanno trascinando verso un baratro che non sarà dissimile da quello greco o del Portogallo?
Ieri ho scritto cose feroci sul blog dell'Espresso...a quei sapientini di economia (bah!)che parlano di riduzione degli stipendi dei lavoratori dipendenti...chissà che mestiere svolgono e quanto guadagnano, ma asserire che nella PA gli stipendi siano troppo alti quando bastano si e no per la sussistenza e che dovremmo essere solidali...NOI? E chi sta ancora là, mangia a quattro palmenti, non rinuncia ad alcun bebeficio ma anzi, a fronte di prove abbastanza evidenti come nel caso di Scajola, non ha neanche il buon gusto di togliersi dai maroni? E l'evasioned delle tasse quando si decideranno a perseguirla, quanti miliardi potrebbero uscirne per sanare tante situazioni? Ma no, quello non si fa perchè sono in primis i paperoni che votano per questo governaccio.
Oggi ho il dente avvelenato e sono in pena per tutta questa gente...senza futuro...ma quali colpe debbono espiare?
Mietta

coscienza critica ha detto...

Mietta, sai una cosa? Spero che il baratro arrivi in fretta. Prima arriva, prima si fa la Rivoluzione.
Voglio vedere gli italiani incazzati scendere in strada con i forconi. Perciò, quello che devono fare, che lo facciano in fretta.

Anonimo ha detto...

CC..hai ragione,è che guardandomi attorno ancora in troppi fanno la bella vita e quindi, quanto dovremo attendere ancora? Io spero che intanto con la dichairazione dei redditi di quest'anno, quelli come me che vivono di modesto stipendio ma hanno votato per questi delinquenti,si siano accorti di qualche differenza.
Lo sai cosa...purtroppo molti non risentono di questa situazione perchè vivono di latrocini, di sfruttamento in nero di lavoro altrui..perchè come spiegarsi altrimenti il giovane ventenne azzimato :-D che scende da un SUV che costerà quanto il reddito annuo di un funzinario? Come spiegarsi lo spropositato consumo di benzina nonostante prezzi da vergogna che si vedono solo qui?
Però non demordiamo, speriamo di arrivare presto alla redde rationem...solo per poter sperare in una rinascita.
Mietta

Aries 51 ha detto...

Ciao ragazzi, ciao CC, ciao Mietta. Come ho già detto ad un altro amico, i 90 barattoli sigillati da Pietro Manzoni il 21 Maggio 1961 sono stati aperti una ventina di anni or sono, con la conseguente diffusione a livello Nazionale del loro contenuto. Urge una capillare e volenterosa opera di bonifica, ma non credo che saremo poi moltissimi con i forconi, nelle strade. Gli altri, quelli che strafogano e comprano SUV, hanno maschere adatte ad ogni occasione ed aspetteranno, chiusi in casa, di sapere quale mettersi.
Per rinnovarsi, per continuare a giocare con la vita dei nostri figli.

coscienza critica ha detto...

La metafora della merda d'artista calza :-)

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti