domenica 11 settembre 2011

Diamo spazio alle voci NoTav. Alberto Perino risponde a Maroni (video)



target="_blank"
target="_blank"
target="_blank"

7 commenti:

Giovanni Pili ha detto...

Questi signori incravattati abbiano rispetto per un popolo che ha dato evidente manifestazione di dissenzo contro la TAV. Visto che non mi risultano manifestanti a favore. Molti potrebbero ribattere millantando di una "maggioranza silenziosa" (chissà su quali basi) penso invece che possano esistere solo "maggioranze di ignavi" contrapposte - si fa per dire, dato il menefreghismo che li contraddistinguerebbe - ad un popolo cosciente di sé, vero "padrone" del territorio, le cui decisioni, a ragione o torto vanno rispettate.

Chi partecipa al gioco democratico, deve metterlo in conto, anziché mascherare i soliti vecchi metodi fascisti, da "atti a fin di bene".

Molti li accusano di essere male informati. Ebbene, supponiamo per assurdo che sia vero: di cosa si lamentano? se il popolo fosse sufficientemente informato, gran parte dei parlamentari oggi passerebbero le giornate giocando a bocce... magari durante l'ora d'aria.

coscienza critica ha detto...

Ciao, Giovanni. Ricopio pari pari quel che hai detto: 'se il popolo fosse sufficientemente informato, gran parte dei parlamentari oggi passerebbero le giornate giocando a bocce... magari durante l'ora d'aria.'

Anonimo ha detto...

Per dovere di cronaca tengo a precisare che il 31 maggio c.a. si è tenuta a Susa una manifestazione protav,con persone giunte da Lombardia, Veneto, Toscana, Liguria ed Emilia-Romagna.Risultato:duecento persone,agenti compresi.

Giovanni,se quando scrivi "Molti li accusano di essere male informati" ti riferisci a noi che contestiamo l'opera ti assicuro che è proprio l'opposto.Essendo nato prima il progetto ed in seguito le giustificazioni per attuarlo, un confronto serio con dati alla mano è sempre stato rifiutato dai sostenitori.
Consiglio a chiunque non abbia le idee chiare la lettura di "Corruzione ad Alta Velocità" dell'ex giudice F.Imposimato.

Per quanto riguarda l'esternazione del ministro maroni sono dell'avviso che sia la premessa ad una militarizzazione a tutti gli effetti del territorio,trasformando il cantiere (non cantiere) in sito strategico.
L'inverno è freddo e lungo in valle XD.

a sarà dura

Marco

coscienza critica ha detto...

Eh sì, 200 persone son proprio pochine, per di più compresi gli sbirri.

Dario ha detto...

Sempre e solo NO-TAV.
Quando dicono 150, non pensate agli anni dello stato Italiano, che per me non esiste, ma ai 150 buoni motivi per dire NO-TAV.

P.S. - Cercate su un motore di ricerca questo: "Viene voglia di venire sotto Palazzo Madama e Montecitorio" e scoprirete cosa pensano i poliziotti di Maroni.
Ciao

Giovanni Pili ha detto...

@Anonimo
Che senso avrebbe la conclusione del mio commento se mi riferissi ai no-tav? e poi una manifestazione pro-tav da parte di gente che viene da fuori mi sembra un esempio che va a favore di quanto dico io, tra l'altro erano lo stesso quattro gatti.

Giovanni Pili ha detto...

@Marco - scusami per quel "anonimo". Non avevo notato la firma finale, non vorrei essere sembrato scortese.

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti