lunedì 19 dicembre 2011

La crisi della chiesa che i media nascondono

Sempre meno italiani si lasciano indottrinare dai preti. La crisi della chiesa cattolica è quella che non viene pubblicizzata, ma che c'è, ed è anche molto forte. Si tratta di una crisi ad ampio spettro, che tocca quasi tutti gli àmbiti in cui la piovra vaticana ha messo i suoi tentacoli, dalle vocazioni, al numero di matrimoni, a quello delle cresime, dei battesimi, ecc. L'8x1000 è sempre meno pingue, e anche le offerte dei fedeli (sempre più disertori delle chiese) diminuiscono sempre di più. Gli studenti rifiutano l'ora di religione in numero sempre crescente. Eccetera.
Questi e altri dati, resi noti da certi canali ufficiali, potete leggerli in questo splendido articolo di MicroMega (clicca qui). Don Matteo e gli altri commedianti televisionati hanno ben poche speranze di rinfoltire l'esercito degli ipocriti in abito talare. Questa è una crisi utile e che ci piace.

Sopra, il ragno vaticano, disegno di Steinlen
Qui sotto, 'Cardinale e suora (tenerezze)', di Egon Schiele - 1912



target="_blank"
target="_blank"
target="_blank"

3 commenti:

Vespasiano ha detto...

Ormai i media,giustamente definiti di regime,nascondono di tutto e sparano balle utili ai vari poteri continuamente,sono una banda di pagliacci e cialtroni prezzolati.
Fortunatamente noto che sempre più gente non si fida più di loro.
Il re è quasi nudo...

Dario ha detto...

19 dicembre su stampalibera compare un articolo coadiuvato da un documentario (del 2007) che denuncia il Genocidio perpetrato dalle diverse Chiese Cattoliche Canadesi:

"... Qualche giorno fa una Commissione d’inchiesta indipendente creata «ad hoc» per fare luce sugli episodi di abusi del clero e presieduta dall’ex ministro Wim Deetman e’ giunta alla conclusione che dal dopoguerra in poi la Chiesa Cattolica Olandese (e non solo lei) ha perpetrato violenze sessuali e non contro la popolazione scolastica degli indigeni (nativi americani) Canadesi, nonchè il furto della loro terra sotto la maschera della religione...."

Oggi su Il Corriere (che tempismo!) una notizia, ovviamente falsata, per confondere le acque:

"Caterina, la prima santa pellerossa è la patrona dell'ecologia. Alla beata è stata riconosciuto l'intercessione di un miracolo. Benedetto XVI annuncia che sarà presto canonizzata”. Tra le altre cose si dice "...Un’epidemia di vaiolo decimò il villaggio e tra le vittime ci furono i genitori ed il fratello minore di Tekakwitha." ...

Che faccia tosta ... Sterminati dal vaiolo. Il Genocidio dei Nativi Canadesi, massacrati come belve dagli europei, lo chiamano Vaiolo.

Non so se siano più vomitevoli i "religiosi" Europei di allora o i "giornalisti" Europei di oggi...

... per non far torto a nessuno diciamo che lo sono, molto, entrambi

Ciao
Dario.

Anonimo ha detto...

concordo in pieno con l'articolo (mi spiace solo, da anarcocattolico, lo svuotamento delle chiese)

e non dimentichiamo come la censura del vaticano riguardo la crisi di credibilità e ogni altro argomento scomodo alla "cupola", allunga i suoi tentacoli ovunque, in rete, sia possibile: vedi WIKIPEDIA-ITALIA! io la chiamerei fascipedia o vatipedia: se fosse moderata da boffo o da bertone sarebbe più obiettiva!!!

Saluti anarchici :)

Gian

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti