sabato 14 luglio 2012

Parole e azioni (censurate) dei minatori spagnoli in rivolta

Il filmato che vedrete è stato censurato da tutte le tv del mondo. Perché? Per due motivi fondamentali:
1) viene data la parola ai minatori.
2) ci mostra in che modo i minatori difendono i loro diritti e il loro pane.
Come avviene in tutti i regimi (democratici o no, non fa nessuna differenza), quando il popolo reagisce ai soprusi, i media non fanno altro che porre la questione sul piano dell'ordine pubblico e non su quello dei motivi delle proteste, cercando così di innescare nella coscienza dei cittadini imborghesiti quel senso di fastidio nei confronti di chi crea disordine. Giochetto di propaganda assai meschino. Peccato solo che quei cittadini anestetizzati dalla propaganda non capiscano da che parte stia la vera violenza, il vero disordine, il vero crimine, l'origine dei mali sociali per cui è necessaria una viva e fiera resistenza. In Spagna però il popolo si unisce al 'disordine' dei minatori. Noi non ci stupiamo dei contenuti di questo video, il modo di reagire (anche con bazooka autocostruito) contro chi ha armi per difendere il sistema è un modo che nessuno può permettersi di giudicare, tantomeno censurare. Se il sistema censura questo video, vuol solo dire che i terroristi di stato lo temono. L'unico errore che forse questi lavoratori stanno commettendo è quello di credere in una struttura gerarchica di partito che non farà altro che cavalcare la protesta per riaffermare il sistema e l'ordine piramidale. Ma in mezzo a loro ci sono anche persone che credono nell'autogestione e che non hanno nessuna intenzione di delegare ancora il loro potere.

video

target="_blank"
target="_blank"
target="_blank"

Nessun commento:

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti