venerdì 2 novembre 2012

Parola d'ordine: non parlare del non-voto

Il fatto che in tv non si discuta del dato più importante e significativo delle elezioni siciliane, cioè l'enorme astensionismo, la dice lunga sulla volontà di perpetuare i modelli dello Stato e di eludere qualsiasi aggancio alla realtà, che è fatta di una maggioranza di persone che avrebbero da dire molto sul loro diritto applicato del non voto, ma alle quali viene tappata la bocca. Due milioni e duecentomila persone ignorate, il 52, 58% dell'elettorato, mica da ridere! No, i media non hanno alcuna intenzione di aprire dibattiti o analisi in merito, non conviene alla nomenklatura e al sistema. Che ce ne sarebbe da dire! Così alla sora Cesira che sta davanti alla tv, non soltanto viene negata la possibilità di conoscere tutto 'quell'altro' che c'è da conoscere (che è una enormità), ma viene catapultata nella solita e vecchia rete malefica fatta di partiti, presidenti, coalizioni, gossip elettorali, parlamenti, e tutto l'artificioso catalogo di inganni propagandistici che la porteranno a convincersi che forse, nonostante la merda e i supplizi sofferti per colpa dei governi, è il caso di sperare ancora in un tizio che manco la conosce, e che vuole solo arraffare il potere e i danari di tutti, facendola rimanere nella solita vita di merda quotidiana. L'illusione collettiva continua, la colpa è di chi si fa illudere.

target="_blank"

target="_blank"
target="_blank"

2 commenti:

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Concordo su tutta la tua disamina. Concluderei solo dicendo che la colpa é ANCHE di chi si fa illudere.

Anonimo ha detto...

A dirla tutta non è vero che il sistema non abbia parlato del non voto... sui giornali e in tv hanno detto più volte che "la mafia questa volta ha scelto il non voto" il che è molto peggio a mio avviso, perchè vuole sottendere che chi ha scelto di astenersi è un delinquente. E la cosa mi fa rabbia.

shali

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti