sabato 31 gennaio 2009

E' morto stamattina Giuseppe Gatì, il coraggioso ragazzo che ha gridato 'viva Caselli' e contestato Sgarbi

Aveva vent'anni e con il suo grido rivolto al sindaco di Salemi (AG) aveva mostrato il suo orgoglio di cittadino libero di fronte alle istituzioni arroganti. Ne avevamo parlato, qui, ne aveva parlato tutta la rete. Ora Giuseppe Gatì non c'è più, ma ci lascia in eredità il suo coraggio e la fermezza, la voglia di essere liberi cittadini in un'Italia di corrotti e corruttori, di ignoranti e mafiosi al potere. Che sia un faro per tutti, uno sprone, un esempio.
Ciao, Giusè.

Ora andate QUI per capire perché la TV non si occupa di Giuseppe Gatì

20 commenti:

Sill Scaroni ha detto...

Ciao Giuseppe !

holamotohd ha detto...

Non ci sono parole, solo dolore.

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ holamotohd
In questi casi le parole sono solo inutile retorica

Anonimo ha detto...

Ciao Giuseppe
Ti ho vistoparecchie volte su youtube, mi ha colpito sin dal primo momento il tuo impeto poisitivo, la tua forza e il tuo coraggio contro l'arroganza dei potenti, la voglia di fare sentire le tue belle idee di giustizia e legalità in questa italia marcia, schifosa della politica e dei malaffari
Si, sei unfaro, e per meresti un esmepio da seguire
Senza conoscerti, ti dico"ti ho ammirato,anche se per il solo spazio di un video"
Ma resti un esempio che difficilmente dimentichero'
Spero che la tua mortenon siastata vana
ciao!
Paolo

Anonimo ha detto...

Giuseppe uno di noi. Grazie

Anonimo ha detto...

Possibile che nessuno abbia notato come è morto questo ragazzo?
Ucciso da quella mancanza di sicurezza che riempie tutti i luoghi di lavoro del nostro povero Paese.
La morte di un lavoratore è sempre vana perchè non pare insegnare nulla a nessuno
ciao
massimiliano

Anonimo ha detto...

infatti, come e' morto? non si sa niente al riguardo?

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ Anonimo
Le tv, in questi giorni, non stanno parlando delle numerose morti sul lavoro (come nel caso di Giuseppe), ma si prodigano a dare notizie di stupri, al fine di far attecchire il razzismo.
Giuseppe è morto folgorato, mentre con il piede passava su un cavo elettrico scoperto, nel caseificio di suo padre. E' successo ieri pomeriggio. Esattamente aveva 24 anni.

Anonimo ha detto...

AGI) - Agrigento, 31 gen. - Un ragazzo di 24 anni, Giuseppe Gati' di Campobello di Licata (Agrigento), e' morto folgorato nel primo pomeriggio di oggi in un caseificio di proprieta' del padre in contrada Rocca di Mendola in territorio di Naro. Il giovane e' stato trovato nei pressi di un recipiente di metallo e il cadavere presentava i polpastrelli delle dita di una mano completamente carbonizzati. Sul posto sono giunti i carabinieri di Naro e della Compagnia di Licata che hanno effettuato i primi rilievi. L'indagine e' condotta dal sostituto procuratore della Repubblica di Agrigento Gemma Miliani. Giuseppe Gati' alcune settimane fa si era protagonista di una vivace contestazione a Vittorio Sgarbi che era stato invitato ad Agrigento per presentare un libro. Il giovane, attivista del Partito democratico, aveva duramente contestato Sgarbi che aveva reagito tentando di sottrargli la videocamera.

Ciao e grazie Giuseppe non ti dimenticherò!

Anonimo ha detto...

il commento prende spunto dal nome del blog...siciliani imbecilli! dove eravate mentre un ragazzo che lottava per la vostra terra veniva brutalmente aggredito sia durante che dopo la sua contestazione...se quello che gli era successo dopo è vero anche solo per metà c'è da pensare che ormai il comportamento mafioso-fascista ha preso il sopravvento....bravi...proni con i potenti e forti con i deboli....bravi bravi...ciao GIUSEPPE...spero che lassù sia un mondo migliore...

Anonimo ha detto...

Ciao Giuseppe, continueremo le tue, le nostre battaglie, a presto!

Anonimo ha detto...

QUESTA E’ LA MIA TERRA ED IO LA DIFENDO E TU?..
QUESTE SONO LE SUE PAROLE..
GIUSEPPE SEI UNO DI NOI!!
ERI UN RAGAZZO CON PRINCIPI SOLIDI E SPERO KE TUTTI PORTINO AVANTI QUELLO KE TU HAI INIZIATO..
LASSù TI TROVERAI SICURAMENTE MEGLIO KE IN QUESTO MONDO DI MERDA..

Alanise87 ha detto...

http://www.youdem.tv/VideoDetails.aspx?id_video=2bfdf7a6-cef3-4332-b56d-499cf5426637

e pensare che volevano querelarlo dopo averlo trattenuto contro la sua forza e minacciato

alfie ha detto...

I hope this new will bring all the young italian people together against the regime. The revoultion will come ...

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ Alanise87
Grazie del link. Sì, incredibile. L'arroganza è al potere.

@ alfie
I hope so too, Alfie.
Young italian people is the victim of this regime that is emerging (accomplice television).
Thanks, see you soon

Anonimo ha detto...

La notizia è stata data anche da Repubblica,senza la possibilità di commentare, ovviamente per non permettere alla gente di dire chi era e cosa ha realmente fatto.Han scritto che ha contestato Sgarbi,ma guai a dire il motivo.
Giornalisti Servi,è uno schifo.

Le mie condoglianze alla famiglia.

Rosario Amico Roxas ha detto...

Per segnalare la resa senza condizioni basta credere alla "coincidenza".
Giuseppe Gatì ha smesso di protestare contro questo regime... questo e l'assurdo nesso che vogliono farci inghiottire.
Pio XI fu trovato morti alle cinque del mattino dall'archiatra pontifico prof. Petacci (Padre...), morì il giorno precedente la promulgazione di una enciclica di condanna alle leggi razziali. con annessa scomunica comminata a Mussolini e Hitler, casì da consentire all'ipocrita Fini di addossare alla Chiesa responsabilità sulle leggi razziali fasciste.
Non c'entra niente ????
Pensateci bene... l'autoritarismo, fascista, nazista, comuninista e oggi liberista, si serve delle coincidenze per risolvere i suoi problemi, non sapendo, con la viltà che distingue i regimi, affrontare il verdetto della storia e la volontà popolare.
Ora non chiamiamolo "eroe"; è diventato offensivo, perchè lo assimilerebbe a quel Vittorio Mangano eroe dell'omertà mafiosa.
ONORE a Giuseppe !

Rosario Amico Roxas
raroxas@libero.it

Mario ha detto...

Non riesco neppure a crederci. grazie, Giuseppe

patriridio ha detto...

E' durata poca la mia gioia (solo un mese) vedere un vero siciliano reagire contro il potere arrogante della politica mafiosa....
Era dai tempi di Peppino Impastato che non succedeva, lui disturbava i scassapagghiari come diceva giuseppe fava..
Caro Giuseppe ho pianto per te quando incredulo ho visto il video del tuo funerale.
Adesso mi auguro solo che si faccia chiarezza visto che ancora non si capisce la vera natura della tua digrazia e che non passino tanti anni prima di arrivare alla vera verità.
sono indignato per i mezzi di comunicazione che non hanno saputo dare dignita' ad un giovane coraggioso uomo Siciliano
Possa Dio dar luce alla tua anima. Roberto

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ patriridio
L'indignazione e il dolore sono condivisi.

Post in evidenza

Società gilaniche: le floride comunità senza Stato. L'anarchia durata migliaia di anni

Q uesto post, che ha avuto una lunga e doverosa gestazione, vuole una volta per tutte dimostrare come una società possa esistere senza Stat...

I nostri 10 articoli più letti